Assegnazione provvisoria: anno di prova e altro ruolo. Chiarimenti

Letizia – Può indicarmi in quale punto del nuovo contratto per le assegnazioni provvisorie si parla del fatto, come mi si dice a scuola, che chi deve ripetere l’anno di prova perché ottenuto il passaggio di ruolo da un ordine di scuola ad un altro non può chiedere assegnazione provvisoria? Non si potrebbe svolgere l’anno di prova dove si presta servizio, se l’ordine di scuola dell’assegnazione provvisoria è lo stesso? E se fosse addirittura un ordine superiore? Ho scaricato il contratto. L’ho letto, ma non sono riuscita a trovare risposta alle mie domande. La ringrazio infinitamente.

Paolo Pizzo – Gentilissima Letizia,

la scuola ha preso un abbaglio.

L’art 7 comma 7 del CCNI dispone che non sono consentite assegnazioni provvisorie per grado di istruzione diverso da quello di appartenenza nei confronti del personale che non abbia ottenuto la conferma in ruolo per l’anno scolastico 2017/18.

Pertanto, è chiaro che il riferimento è relativo all’eventuale domanda di assegnazione anche per altro ordine di scuola rispetto a quello di titolarità, ma non per quello attuale di titolarità.

Oltretutto ti faccio notare che si parla di “conferma”, pertanto ci si riferisce al fatto che basterebbe svolgere il colloquio con il comitato di valutazione anche se ancora non c’è formalmente il decreto di conferma.

In conclusione, nel tuo ruolo di appartenenza puoi tranquillamente richiedere assegnazione perché questa non è vincolata al superamento dell’anno di prova (non lo è mai stato); potrai richiedere assegnazione anche (dico “anche” perché è aggiuntiva) in altro ruolo (per esempio quello precedente) se hai già avuto la conferma in ruolo entro i termini di scadenza della presentazione della domanda.

 

 

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads