Istituto Comprensivo e organico unico: i criteri per l’attribuzione dei plessi ai singoli docenti devono essere stabiliti in sede di contrattazione integrativa di istituto

Giuseppe  – Sono un docente di scuola Secondaria I grado, titolare di Istituto Comprensivo comprendente plessi ubicati in comuni  diversi; tenuto conto che  l’attribuzione del plesso è disposta dal Dirigente scolastico secondo i criteri  definiti dalla contrattazione di istituto, la mia domanda è la seguente: visto che la contratto integrativo d’Istituto è stato siglato in data 29/11/2016, si farà riferimento a quello o la scuola dovrà procedere ad una nuova contrattazione d’Istituto? Distinti saluti

Giovanna Onnis – Gentilissimo Giuseppe,

la contrattazione integrativa di istituto si svolge con cadenza annuale e il contratto integrativo al quale fai riferimento, siglato in data 29/11/2016, riguarda l’anno scolastico 2016/17, mentre per la parte che ti interessa si deve considerare la contrattazione per il prossimo anno 2017/18.

L’organico unificato per gli Istituti Comprensivi è, infatti, una novità prevista per il prossimo anno scolastico e la problematica relativa all’assegnazione dei vari plessi della scuola secondaria I grado ai docenti titolari o con incarico triennale nell’Istituto non può essere stato oggetto di contrattazione per il 2016/17 e dovrà esserlo, invece, per la nuova contrattazione che riguarderà il prossimo anno scolastico

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads