Soprannumerario in organico di fatto: il docente può chiedere utilizzazione o rimane a disposizione nella scuola di titolarità

Antonella – Sono un’insegnante titolare di scuola media su COE e quest’anno a conclusione dei movimenti sull’organico di diritto ho mantenuto la titolarità sempre su COE (due istituti). I primi di luglio nell’organico di fatto risultava che per il trasferimento di un allievo in altra scuola non si formava più una classe quindi a tutt’oggi 25 luglio non so ancora quale sia la mia situazione non avendo nessuna indicazione dall’USP di competenza (anche su richiesta della dirigente della mia scuola).  Avendo inoltre presentato domanda di trasferimento per altro comune e non avendolo purtroppo ottenuto quali potrebbero essere gli  eventuali sviluppi o possibilità?
Ringraziandovi anticipatamente distinti saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Antonella,

se risulterai soprannumeraria in organico di fatto,  per il prossimo anno scolastico non ci saranno modifiche nella tua titolarità.

Rimarrai, quindi, titolare nella scuola attuale dove potrai rimanere a disposizione per le ore di cattedra mancanti o volendo potrai chiedere utilizzazione entro 5 giorni dall’individuazione della tua posizione di soprannumerarietà, senza, però, essere obbligata a presentare domanda .

I docenti individuati soprannumerari in organico di fatto, infatti, hanno la facoltà, ma non l’obbligo, di presentare domanda di utilizzazione per il prossimo anno scolastico, in quanto possono decidere di rimanere nella scuola in cui risultano ancora titolari nonostante l’esubero che ha interessato l’organico di fatto, come stabilisce l’art.5 comma 8 del CCNI sulla Mobilità annuale 2017/18

Per maggiori dettagli e chiarimenti ti invito a leggere il nostro articolo sull’argomento

Quando il docente di ruolo può essere utilizzato su altra classe di concorso anche senza abilitazione. Sovrannumerari e non

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads