Assegnazione provvisoria: può essere disposta solo in una delle scuole richieste

Francesca – Sono titolare nella scuola secondaria di secondo grado di posto comune. Vorrei fare la domanda di assegnazione provvisoria nel comune di residenza per ricongiungimento al coniuge. Indicando pertanto solo le scuole del comune di residenza, c’è il rischio che me ne venga attribuita una diversa, magari più vicina della mia sede di titolarità, ma che io non ho scelto? Lo chiedo chiaramente perché vorrei riavvicinarmi ma non vorrei assolutamente essere assegnata in scuole di mio “non gradimento”, solo perché fisicamente più vicine. Grazie della risposta che vorrete darmi

Giovanna Onnis – Gentilissima Francesca,

posso tranquillizzarti perché ciò che temi non può succedere.

L’assegnazione provvisoria, infatti, è un movimento annuale esclusivamente volontario e può essere disposta solo in presenza di disponibilità di posti in una delle sedi indicate dal docente nelle preferenze.

Non esiste, quindi, l’assegnazione provvisoria d’ufficio e se non potrai essere soddisfatta per nessuna delle preferenze indicate nella domanda, non otterrai AP e rimarrai nella scuola in cui sei titolare senza conseguenze

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads