Graduatorie di istituto: Palermo ha pubblicato il 21 agosto

Gentile Redazione Nel caos delle pubblicazioni non riesco a capire se la scuola Ernesto Basile di Palermo ha già pubblicato. Piu precisamente mi sembra che il colore sia sempre stato verde e che quindi non abbiamo mai avuto modo di potere consultare e di conseguenza fare reclamo! Solo da oggi è stato possibile visionare la terza fascia  Potete aiutarmi a capire meglio?? Cordialmente

Passaggio di ruolo su COE: il docente interessato può chiedere miglioramento cattedra se previsto nel Contratto integrativo regionale

Claudia – Ho ottenuto il passaggio di ruolo alla scuola secondaria di primo grado per l’anno scolastico 2017/2018 . Dovrò insegnare italiano, storia, geografia e cittadinanza e costituzione, ma il mio orario è diviso su due scuole. Posso chiedere l’ottimizzazione oraria? Se si, a chi e quando devo inoltrare la domanda? Grazie.

Anno di prova nel caso di un “seconda” immissione in ruolo

Lara – lo scorso anno sono stata assunta su posto di sostegno alla scuola primaria con riserva perché in atto procedura giudiziaria in quanto ricorsista DM. Oggi ho assunto ruolo su posto comune alla scuola primaria perché vincitrice di concorso. Vi chiedo  devo rifare l’anno di prova  per il posto comune o può valere quello svolto e superato l’anno precedente sul posto di sostegno alla primaria?  Essendo sempre  primaria e quindi lo stesso grado di scuola credo non si debba rifare l’anno di prova? In merito ho sentito pareri discordanti e anche usp di riferimento non mi ha saputo dare una risposta definitiva. Vi chiedo se c’è una normativa che regolamenta questo da poter visionare.Vi ringrazio in anticipo per la Vostra disponibilità.

Assegnazione provvisoria interprovinciale: può partecipare anche il docente trasferito in altra provincia, diversa da quella di ricongiungimento

Mario – Ottenuta mobilità interprovinciale si può chiedere assegnazione provvisoria in presenza dei requisiti di cui all’articolo 7 nella provincia di precedente titolarità ( ovviamente non in quella in cui si è ottenuto il trasferimento) Grazie e saluti

Assegnazione provvisoria: precedenza per assistenza al familiare

Alessandra – Gentili esperti, dovrei fare richiesta di assegnazione provvisoria provinciale (stesso grado di titolarità). Mi servirebbe un chiarimento in base all’utile risposta fornita a Doriana in data 12/07 (Trasferimento per docente con precedenza: il movimento viene disposto con priorità a prescindere dal punteggio). Intendo, anche nel caso di richiesta di AP provinciale la precedenza determina una priorità nella valutazione della domanda, a prescindere dal punteggio? Inoltre tale precedenza, in caso di AP provinciale, mi vale soltanto x il comune di ricongiungimento dell’assistito (che indico come prima preferenza) o ANCHE per gli istituti scolastici (che indico dalla seconda preferenza in avanti) ubicati in comuni diversi (rispetto a quello di ricongiungimento) ma pur sempre nella stessa provincia del comune di ricongiungimento? In attesa di un Vostro chiarimento, ringrazio e saluto cordialmente.

Congedo biennale: non si possono superare 24 mesi nell’arco della vita lavorativa

Gianna – Buonasera, sono una docente di ruolo di scuola secondaria di primo grado e desidero sapere se si può richiedere un doppio congedo biennale, in tempi diversi, uno per l’assistenza di mio padre e uno per l’assistenza di mia madre,  entrambi con legge 104  ed essendo io l’ unico figlio  convivente e referente unico.  Grazie per la risposta.

Assegnazione provvisoria in seguito a trasferimento interprovinciale nella provincia di ricongiungimento: in quali casi è possibile?

G.E. – Sono un docente delle scuole superiori che ha ottenuto trasferimento interprovinciale nella provincia di ricongiungimento ma in una scuola distante dal comune di ricongiungimento. Sono unico referente 104 di mia madre, desideravo sapere se la possibilità di assegnazione provvisoria al comune mi verrà negata. Grazie.

Recupero debito dopo il 31/8. Proroga contrattuale. Possibile rifiutare?

Tonino – Salve sono un docente di scuola secondaria di secondo grado collocato in terza fascia nelle graduatorie di circolo e d’istituto. Ho un contratto fino al 31/08, stipulato attingendo dalla graduatoria suddetta, oggi mi arriva una mail dalla scuola in cui sono in servizio con il calendario degli esami di recupero del debito e relativi scrutini che si terranno il 6 ed il 7 settembre, nella commissione sono inserito anche io. Attualmente non ho altri incarichi né nomine, non sono inserito in GAE. Come devo comportarmi visto che attualmente sono in Sicilia, la scuola è a Torino e al 31/08 mi scade il contratto? Ho obbligo di servizio?  Nel caso mi arrivasse una proposta di proroga del contratto potrei rifiutare? Tale rifiuto avrebbe conseguenze sull’indennità di disoccupazione? Grazie.

Punteggio servizio in piccole isole: valutazione doppia sia per la mobilità che per la graduatoria interna di istituto

Anna – Sono una insegnante di ruolo su piccolo isola, ma la metà della mia carriera l’ho trascorsa in Terra ferma. Vorrei sapere ai fini dell’individuazione dei soprannumerari nella propria scuola, quindi nella graduatoria interna, se esiste o no ancora il doppio punteggio per le piccole isole, dal momento che ho sentito voci contrastanti nella fattispecie. La pregherei inoltre se mi potesse inviare la normativa a proposito. La ringrazio per la cortesia

Indennità di maternità entro i 60 gg. dal termine dell’ultimo contratto

Marta   – Buongiorno, vi scrivo in quanto la mia situazione sembra anomala a chiunque e nessuno fino ad ora mi ha dato una risposta certa è definitiva. Il mio contratto come insegnare a scuola è terminato il 15/06 c.a. Sono entrata in interdizione anticipata il 19/07 (quindi entro i 60 gg). Mi chiedo se ho diritto all’indennità di maternità anticipata e poi obbligatoria e se questa deve essere retribuita dall inps o dalla scuola. Vi ringrazio

Nomina in ruolo e differimento della presa di servizio

Collaboratore scolastico –  inserito nelle graduatorie provinciali di Roma dal 2011 e precaria dal 2006 2007. Dopo 11 anni quest’anno finalmente prenderò il ruolo dato che sono tra le prime in graduatoria provinciale. Il fatto è il seguente: ai primi di giugno ho avuto un incidente mi sono rotto purtroppo il braccio destro. Frattura grave frattura scomposta con intervento chirurgico l’inserimento di un chiodo endomidollare. La guarigione completa è molto lunga infatti dovrò poi forse riposarmi.. ho cominciato a fare riabilitazione e fisioterapia. Il contratto Annuale scade appunto il 31 agosto. Dopodiché appunto dovrò prendere il ruolo però purtroppo sono in malattia premetto che non è un infortunio mi hanno detto che posso delegare qualcuno a prendermi il ruolo, però purtroppo il periodo di prova e la retribuzione slitteranno finché io non potrò r andare a lavorare vorrei sapere e avere conferma di questo.

Docente con incarico triennale nel corso serale: per passare al diurno dello stesso Istituto deve chiedere trasferimento

Sandro – Gentile redazione di Orizzonte Scuola, vi scrivo per porvi un quesito. Il primo settembre entrerò in ruolo a seguito del superamento dell’ultimo concorso. Nel passaggio da ambito a scuola ho accettato un incarico triennale presso il corso serale di un istituto tecnico. Il prossimo anno scolastico, nel caso si liberasse una cattedra al diurno della stessa scuola, posso chiedere di cambiare nonostante l’”incarico triennale”? Come dovrei fare? Faccio presente che il corso diurno e il corso serale, pur facendo parte della stessa scuola, hanno organico e codici meccanografici diversi.  Grazie mille per la risposta e per il vostro prezioso lavoro.

Assegnazione provvisoria : non poteva essere chiesta dal docente che ha ottenuto il movimento interprovinciale nella provincia di ricongiungimento

Giorgia – Sono una docente di ruolo nel sostegno, grazie alla mobilità professionale ho ottenuto quest’anno il passaggio di ruolo dalle superiori alle medie, e, grazie ad esso, sono riuscita ad avvicinarmi dalla Lombardia ad un ambito territoriale della mia provincia di residenza in Sicilia. Vorrei sapere se tale mobilità professionale corrisponde a trasferimento ed in quanto tale mi impedisce di ottenere assegnazione provvisoria, visto che l’ambito territoriale e la scuola di titolarità per il prossimo triennio è distante più di un’ora dalla mia residenza ed ho le condizioni per il riavvicinamento.

Utilizzazioni e Assegnazioni provvisorie personale ATA: i requisiti

Diego – Sono un collaboratore scolastico ho preso ruolo dal 1 settembre 2016 mi hanno assegnato una sede d’ufficio. Posso fare assegnazione oppure utilizzazione ? ho la mamma invalida grave la assisto io ho la 104 per lei per poter fare l’assegnazione provvisoria deve risiedere con mè? abita nella stessa casa solo ci sono due numeri civici è questo il dubbio che ho. Grazie

Passaggio di ruolo sul sostegno: chiarimenti su anno di prova e vincolo quinquennale

Marialuisa – Ho ottenuto passaggio di ruolo interprovinciale da Lingua straniera scuola secondaria secondo grado a sostegno scuola secondaria di primo grado. Nel 2009 sono entrata di ruolo sul sostegno scuola secondaria di primo grado e ho fatto e superato l’anno di prova. Devo rifarlo quest’anno?  Sono obbligata a rimanere sul sostegno per 5 anni o visto che li ho precedentemente effettuati posso passare su materia il prossimo anno?  Grazie per l’attenzione

Assegnazione provvisoria e punteggio per figlio minore: non si può integrare la domanda se il figlio nasce oltre i termini di presentazione della domanda

L.R. – Sono un insegnante di scuola primaria ed entro il 20 luglio 2017 ho chiesto assegnazione provvisoria inserendo il ricongiungimento al coniuge. Dopo una settimana sono diventato papà. Posso integrare la precedente domanda inserendo il punteggio relativo al figlio in carico? Grazie. Cordiali saluti.

Scuola Primaria e sostegno: il docente ha la titolarità su una specifica tipologia (EH, CH oppure DH)

A.G. – Sono una docente di scuola primaria sostegno, entrata di ruolo lo scorso anno. Con la domanda di mobilità sono stata assegnata ad una scuola vicino casa con sostegno CH. In via ufficiosa ho saputo che una docente di ruolo ha fatto richiesta al Preside ( che attualmente era un reggente) di poter prendere il bimbo CH. La mia domanda è: può il Preside non mettermi su CH? In vista dell’autonomia dovrebbe darmi qualche motivazione? Non vorrei perdere questo bambino… grazie mille