No assegnazione provvisoria per docenti assunti da 1° settembre 2017

Valentina – La questione che volevo sottoporvi è questa: se nel corso delle operazioni di immissione in ruolo nella scuola secondaria di secondo grado mi trovassi costretta ad accettare un ambito molto distante da casa, dato che ho un bimbo di un anno e mezzo, posso sperare in un cambiamento di sede dopo l’accettazione, ovvero richiedere un’assegnazione provvisoria? E come devo procedeeere, eventualmente? E ancora, l’anno successivo, sarei destinata nuovamente alla scuola di partenza? Spero di essere stata chiara,  Distinti saluti

risposta – gent.ma Valentina, la risposta è negativa. Non ci sono assegnazioni provvisorie per i neoassunti nello stesso anno in cui hanno il ruolo. Lo dispone il Contratto sulle assegnazioni provvisorie e utilizzazione dei docenti di ruolo per l’a.s. 2017/18 art. 7 comma 4 “non sono consentite le assegnazioni provvisorie nei confronti di personale scolastico assunto a tempo indeterminato con decorrenza giuridica coincidente all’inizio dell’anno scolastico 2017/18”

Naturalmente puoi usufruire di eventuali congedi ancora spettanti per il bambino (astensione facoltativa).

Per quanto riguarda l’anno successivo, la contrattazione sulla mobilità deve ancora essere svolta. Non sappiamo ancora se ci saranno ancora deroghe al vincolo triennale nella scuola di titolarità e nella provincia di assunzione. Il discorso non è stato ancora affrontato da Ministri e sindacati.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads