Graduatoria interna di istituto: il docente soprannumerario nell’ottennio rientrato nella scuola di ex titolarità non è in coda

Daniela – Sono una docente di scuola secondaria di II grado, riassorbita in data 01/09/2016 nell’organico della scuola di ex-titolarità tramite trasferimento dalla dotazione organica provinciale. Nell’anno scolastico 2015-16 la mia scuola è stata accorpata ad un’altra scuola della città, dando vita ad un Istituto di Istruzione Secondaria. Nel corrente anno scolastico è stata pubblicata la graduatoria interna unificata del nuovo Istituto. Io mi ritrovo ultima, nonostante abbia il punteggio più alto di tutti gli altri miei colleghi.

Graduatoria interna di istituto: esclusione per docente con 104 per assistenza genitore disabile. Chiarimenti

M.M. – Gentilissimi, sono una docente ed usufruisco della legge 104 per assistenza al genitore disabile. Mia madre non risiede nel comune dove è situata la mia scuola e ho inviato domanda di mobilità verso il comune in cui risiede mia madre. Alla richiesta di essere esclusa dalla graduatoria la scuola mi ha risposto che non usufruisco di nessuna precedenza poiché la residenza di mia madre è in un’altra provincia.  Avendo già letto e mostrato alla scuola le vostre indicazioni, la vostra guida e la consulenza sulla precedenza che mi spetta come posso valere le mie ragioni? Ringrazio in anticipo e porgo cordiali saluti

Vincolo quinquennale su sostegno: non si applica per soprannumerari trasferiti a domanda condizionata da posto comune a sostegno

Anna – Sono una docente soprannumeraria su posto comune. Ho compilato la domanda condizionata inserendo tra le preferenze sia posto comune che sostegno. Per quest’ultimo e’ previsto l’obbligo del quinquennio prima di ritornare su posto comune? Ringrazio per l’attenzione

Graduatoria interna di istituto e punteggio di ricongiungimento : in quali casi spetta la valutazione?

Lidia – Sono una docente assegnata ad una scuola dello stesso ambito di quello in cui risiedo. Preciso che la città in cui insegno non confina con quella in cui risiedo essendo divise da un paesino che si trova nel mezzo della distanza. Sono divorziata. Ho una bimba di cinque anni che vive con me ed una mamma di oltre 80 anni che risiede da sempre nella città in cui vivo. La segreteria mi ha attribuito solo 4 punti per la graduatoria interna. Vi chiedo la valutazione è corretta? Grazie per la vostra attenta consulenza.

Punteggio di continuità per docente ex-DOS: chiarimenti

Giusi – Sono una docente di sostegno secondaria di II grado che dal 1 settembre 2016 ha la titolarità sulla scuola in cui ha lavorato in maniera ininterrotta dall’anno scolastico 2010/2011 sempre naturalmente sul sostegno. In seguito alla pubblicazione della graduatoria interna del mio Liceo, mi sono accorta che non mi era stato valutato la continuità di servizio nel suddetto Liceo che è appunto di 6 anni. Io avevo calcolato 13 punti  (2 punti entro il quinquennio e 3 oltre). Ho fatto ricorso alla segreteria, ma mi è stato risposto che non posso calcolare tale punteggio perché ci si basa sugli anni di titolarità ed essendo questa riferita solo all’anno corrente non ho diritto ad alcun punteggio di questo tipo. Attendo una sua risposta. Cordialmente

Trasferimento da sostegno a posto comune nella stessa scuola: cambia tipologia di posto di titolarità e si perde la continuità

Francesca  – Sono docente di scuola dell’infanzia. Scrivo per chiedere una delucidazione sul punteggio della graduatoria interna d’istituto. Dopo 5 anni di servizio di ruolo su posto di sostegno sono passata su posto comune sempre nello stesso istituto comprensivo. In questo caso perdo la continuità dei 5 anni del sostegno? La ringrazio per la risposta. Cordiali saluti

Assegnazione provvisoria per l’a.s. 2017/18: non potrà essere chiesta dai docenti immessi in ruolo per lo stesso anno scolastico

Giulia – Sono vincitrice del concorso 2016 per scuola Primaria, posto comune. Si suppone che verrò immessa in ruolo nella regione Piemonte entro Settembre 2017; per motivi familiari, però, ho esigenza di rimanere nella provincia di Milano in cui lavoro già da qualche anno tramite MAD. Potrò presentare domanda di assegnazione provvisoria? Esiste una conflittualità tra lo svolgimento dell’anno di prova e la suddetta domanda? Grazie anticipatamente,

Graduatoria interna di istituto: il docente titolare nella scuola in seguito a passaggio di ruolo deve essere inserito anche se in anno di prova

Maria  –  Non compaio nella graduatoria della mia disciplina della scuola dove ho preso servizio il 1/09/2016 (passaggio di ruolo da materna a secondaria I grado-sono in anno di prova ma con titolarità presso questa scuola) relativamente all’elenco dei perdenti posto, ma è corretto che non mi abbiano inserito? Forse perché devo formalizzare ancora la seduta finale dell’anno di prova? Preciso che sono di ruolo dall’a.s.2000/01 e ho avuto il passaggio (mobilità professionale)con i movimenti dello scorso anno. Grazie

Mobilità da diurno a serale dello stesso Istituto di Istruzione Superiore (IIS): chiarimenti

F.C. – Sono una docente di ruolo con titolarità in un istituto di Bologna. Quest’anno, anche con l’accordo della preside, ho fatto domanda per gli altri due Istituti del serale, facenti parte della stessa struttura del primo.  Mi potrebbero accettare la domanda? E se dovessero rifiutarla potrei chiedere l’assegnazione provvisoria negli Istituti serali cui ho accennato prima? Sembra che per il prossimo anno debbano avere un unico codice meccanografico. La domanda che mi preme fare è la seguente: se passo in uno di questi istituti serali, chiedendo l’assegnazione provvisoria, la titolarità che avevo in quello diurno, rimane o potrei perderla? La prego di rispondermi a questa domanda che ha cominciato a mettermi in ansia. Grazie in anticipo.

Istituto di Istruzione Superiore (IIS) e organico unificato: graduatoria interna unica per ogni classe di concorso

Sono docente di ruolo di scuola secondaria di 2° grado, con 43 anni di servizio. La sede centrale è in un comune, altre due sedi associate in altri due comuni diversi (ciascuna scuola ha un suo codice meccanografico diverso). Quest’anno il dirigente ha comunicato di volere fare un’unica graduatoria di istituto per ciascuna classe di concorso, invece sino allo scorso anno ha fatto tre graduatorie, una per ciascun istituto. E’ cambiata la normativa o è facoltà del dirigente? Ringraziando porgo cordiali saluti

Graduatoria interna di istituto: il passaggio di cattedra nella stessa scuola di titolarità fa perdere il punteggio di continuità

A.B. –  Sono una docente in ruolo da 5 anni, lo scorso anno ho avuto il trasferimento nella città dove risiedo, in questa scuola una collega ha richiesto ed ottenuto il passaggio di cattedra (nella stessa scuola dove era in ruolo da 2 anni e nella mia classe di concorso),  a lei nella graduatoria interna ora è stato riconosciuto il punteggio per la permanenza nella scuola di servizio. Mi chiedo ma se la classe di concorso è diversa le spetta questo punteggio? Ho avuto il trasferimento con  un punteggio maggiore di quello della collega, ora mi ha scavalcato. Grazie

Graduatoria interna di istituto: tra più docenti in coda chi diventa soprannumerario?

Marilena – Sono entrata in ruolo nella scuola dell’infanzia il 1 settembre 2015, fase 0 e nella graduatoria d’istituto della scuola sono preceduta da una collega entrata quest’anno per ambiti e in anno di prova, premetto che questo è il secondo anno che mi trovo nella scuola. Questa settimana in breve tempo, ho dovuto fare domanda di trasferimento per perdente posto. Grazie anticipatamente!

Cattedre Orario Esterne: potranno essere costitute solo con scuole dello stesso ambito

Silvia – Sono titolare alla secondaria con solo dieci ore di francese in una scuola in ambito Nord. Completo le restanti 8 ore in ambito Sud in un paese limitrofo al comune X dove ho la sede di titolarità. Visto che con la 107 i due ambiti Nord e Sud non possono più coesistere, ti chiedo dove e come potrei completare le restanti ore? Considera che in ambito Nord ho verificato non esserci altre ore della mia materia. Potrebbero cambiarmi la sede di titolarità o addirittura la cattedra? Grazie.

Trasferimento da sostegno a posto comune: il punteggio per il servizio svolto sul sostegno non si può più raddoppiare

Rosaria – Nell’anno scolastico 2015/2016 sono stata trasferita (su domanda) da un posto di sostegno scuola secondaria II grado a un posto su cattedra di Scienze Naturali, sempre scuola secondaria di II grado. Per l’anno 2016/17 ho chiesto ed ottenuto l’utilizzazione su posto di sostegno di II grado. Nell’anno 2017/18 ritornerò sulla cattedra di Scienze Naturali, ecc. Visto che in precedenza ho lavorato per 18 anni sul sostegno di II grado e adesso lavorerò su cattedra di II grado (Scienze Naturali) , volevo sapere se nella graduatoria d’istituto interno il mio punteggio relativo agli anni di sostegno effettuati mi viene o no raddoppiato. Certa di un celere e chiarificante parere porgo i mie più cari saluti.

Passaggio di ruolo da Infanzia a Primaria nello stesso IC: il movimento da perdere il punteggio di continuità maturato

Simona – Sono un’insegnante che nell’ a.s. 2016/2017 ha ottenuto il passaggio di ruolo dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria, rimanendo nello stesso Circolo Didattico. Risulto, pertanto, titolare nel suddetto Circolo e ritengo quindi di non aver perso il diritto a vedermi attribuito il punteggio sulla continuità previsto al punto C della “Scheda per l’individuazione dei docenti soprannumerari per l’ a.s. 2017/18”.

Domanda condizionata per docente soprannumerario: garantisce l’assorbimento automatico nella scuola se si libera cattedra in fase di mobilità

Rossella – La docente arrivata questo a.s. 2016/17 con passaggio di ruolo nella mia scuola, usufruisce del beneficio della 104 ed ha fatto domanda di mobilità volontaria, conseguentemente io risulto essere soprannumeraria. Ora mi chiedo, se entrambe otteniamo il trasferimento, che succede?

Graduatoria interna e punteggio continuità: la continuità nella scuola non si può cumulare, per lo stesso a.s., con la continuità nel comune

P.P. – Sono un docente a tempo indeterminato presso un Istituto Tecnico Statale. Avrei bisogno di un chiarimento (anche per esporre un eventuale reclamo da  effettuarsi entro 5 giorni) che riguarda la domanda di aggiornamento delle graduatorie interne (scheda per l’individuazione dei docenti soprannumerari), giacché la mia scuola ha pubblicato la graduatoria interna ed è sorto un dubbio circa l’attribuzione del punteggio relativo alla continuità nel Comune.

Graduatoria interna di istituto: in quali casi si può valutare il punteggio di ricongiungimento?

Rosa – Avrei bisogno di un chiarimento relativamente all’attribuzione del punteggio spettante per il ricongiungimento nelle graduatorie interne d’istituto.
Sono titolare in un istituto secondario di secondo grado; nel comune dove risiedo non esistono scuole superiori. Ora se considero la tabella di viciniorietà anche nel primo comune (quello più vicino al mio) non esistono scuole superiori.
Sempre secondo la tabella di viciniorietà il comune “A” dove è situata la scuola in cui sono titolare è alla VI posizione, mentre alla V posizione vi è un altro comune, comune “B”,  dove esistono delle scuole superiori.

Domanda condizionata e trasferimento d’ufficio per docente soprannumerario: chiarimenti

Michele – Probabilmente sarò dichiarato soprannumerario su posto di sostegno scuola media.  Nella compilazione della domanda nella casella della scelta delle preferenze, mi chiedo se bisogna mettere come prima preferenza la scuola di titolarità volendo condizionare la domanda. Nelle altre scelte vorrei inserire scuole di due province diverse, tra le quali una scuola appartenente all’ambito di titolarità. Se non vengo soddisfatto nelle mie scelte, perdo la titolarità su scuola e mi viene assegnato un ambito della provincia di titolarità, con conseguente chiamata da parte dei dirigenti?
Grazie per la vostra disponibilità.

Graduatoria interna di istituto: posso essere esclusa se il genitore con legge104, al quale presto assistenza, risiede in altra provincia?

Maria Teresa – Sono stata immessa in ruolo da GaE nel 2015/16. La scuola dove sono titolare su ambito quest’anno avrà una contrazione di organico per mancata iscrizione di alunni. Sono obbligata a fare domanda per la graduatoria interna ? Io sono beneficiaria di permessi ex art. 33 legge 104/92 ma la persona da assistere (genitore) è in una provincia (regione diversa)  da quella in cui è ubicata la scuola, posso beneficiare della esclusione dalla graduatoria interna oppure devo rientrarvi per forza? Anche gli assunti 2015/2016 vi rientrano? Grazie per me è importante la vostra risposta.