Anno di prova/formazione: la docente in interdizione dal servizio che effettua i 180 gg. ma non il corso di formazione e la discussione finale

Chiara – Buongiorno, quest’anno sto svolgendo l’anno di prova; ho già fatto i 180 giorni di servizio effettivo ma essendo appena entrata in interdizione dal lavoro per gravi complicanze della gravidanza, volevo sapere se posso rimandare all’anno successivo i corsi di formazione e la discussione finale senza però dover ripetere nuovamente i 180 giorni già svolti quest’anno. Grazie.

Mobilità e graduatoria interna: ancora sul bonus dei 10 punti

Lorella – ho un quesito urgente da sottoporLe. Spero Mi possa rispondere al più presto (perchè devo occuparmi della domanda di trasferimento).Ho un dubbio (più scuole mi danno informazioni contrastanti) sui 10 PUNTI-BONUS UNA TANTUM legati alla continuità. Il passaggio dalla A050 ( sostegno Dos) alla A050 (posto normale) avvenuto nel 2006 (mai chiesto il trasferimento dal 2001 al 2007, solo il passaggio da posto di sostegno al posto normale) mi ha fatto perdere il diritto al bonus oppure non è da considerarsi un trasferimento vero e proprio essendo la stessa classe di concorso A050?

Esclusione dalla graduatoria interna di istituto: chiarimenti per la scuola

Scuola – Ai fini della compilazione della graduatoria d’istituto per l’individuazione del soprannumerario a.s.2014/2015, come si deve inquadrare  l’insegnante  titolare nella scuola da quest’anno che usufruisce della precedenza art.33 comma 5 e 7  della legge 104/92 per la figlia minore disabile in situazione di gravità. L’insegnante risiede e  convive con il soggetto disabile nello stesso Comune della scuola. Ringraziando.

Mobilità e graduatoria interna di istituto: bonus dei 10 punti e cosa si intende per anno di arrivo

Flavia – vorrei sapere se ho diritto al punteggio aggiuntivo di 10 punti per la continuità. Sono stata immessa in ruolo nella scuola X nell’a.s. 2004/2005( sede provvisoria) e a seguito di domanda di trasferimento ho ottenuto la sede definitiva nella stessa scuola per l’anno 2005/2006. Ho quindi maturato la continuità nel triennio 2005/2006 – 2006/2007 – 2007/2008, periodo di riferimento richiesto dalla normativa per l’attribuzione del bonus. A parte la domanda di trasferimento per ottenere la sede definitiva, non ho più chiesto il trasferimento e sono tutt’ora in servizio sempre nella scuola X. Grazie per la vostra attenzione.

Trasferimenti e scheda per soprannumerari: chiarimenti per il servizio svolto sul sostegno

Maria – mi trovo a dovere preparare ed inviare la domanda di mobilità per l’anno 2014/2015. Nell’inserimento alla voce anni di anzianità sto indicando quelli risultanti dal mio stato di servizio, che su un totale di 22 anni di ruolo e 6 anni di pre-ruolo ne contempla 21 su sostegno. Indicando tali valori negli specifici campi, Sez. D punti 1, 3 e 5, inserendo al punto 5 il numero degli anni di sostegno, volendo proseguire mi viene richiesto, avendo inserito anni sul sostegno, di compilare obbligatoriamente la Sez. F pur essendo stata trasferita al ruolo comune nell’anno 2012/2013.

Indennità di maternità fuori nomina: chiarimenti per la scuola

Scuola – se una collaboratrice scolastica ha preso servizio in data 10/3 per n. 3 giorni e dal 11/3 va in interdizione per complicanze della gestazione (gravidanza all’inizio),  viene retribuita dall’inizio dell’interdizione fino all’astensione obbligatoria? cioè fino ai 3 mesi dopo il parto? E’ sempre attuale la norma che prevede per avere diritto all’indennità per maternità è necessario che la supplente abbia avuto un rapporto di lavoro nei 60 giorni precedenti l’inizio dell’astensione obbligatoria?  Si resta in attesa di risposta con cortese urgenza. Grazie.

Pensione uomini: pensione anticipata, avendo un’anzianità di servizio di 42 anni e 6 mesi

Docente – Buongiorno. Anche io come tanti sono molto confuso sulla questione pensione. Chiedo quindi un consiglio in modo da evitare errori. Sono nato il 10/04/1953. Sono insegnante di scuola superiore e al 31 agosto 2013, ho maturato 40 anni e 4 mesi di contributi con 60 anni di età. Sono titolare di invalidità civile al 67 % e legge 104 dal 31/01/2011 Vorrei sapere quando andrò in pensione. Grazie.

Pensione: periodi riscattabili

Assistente Amministrativa – Si richiede se è possibile riscattare ai fini pensionistici il seguente titolo di studio:  Diploma in scienze religiose conseguito presso lo studio teologico fiorentino affiliato alla facoltà di teologia della Ponteficia Università Gregoriana Si ringrazia per l’attenzione.

Pensione anticipata senza penalizzazione

Simonetta – Buonasera,sono un’Assistente Amministrativa assunta 17/07/1977 con incarico a tempo indeterminato con la 463 e sono nata il 25 ottobre 1955 e ho 54 giorni di supplenze inserite nella ricostruzione di carriera. Quando potrà andare in pensione? Eventualmente dovrò passare al contributivo?Se volessi andare nel 2018 quanto sarebbe decurtata la mia pensione? mi scusi per queste domande ma è dal 2015 che sono comandata c/o il Ministero degli Affari Esteri e non sono aggiornata sulle nuove norme del Personale Scolastico. Grazie.

Pensione anticipata nel 2016

Laura – Buonasera, sono un’insegnate della scuola primaria, nata l’11\12\1954 con 38 anni e 10 mesi di servizio al 13\12\2013. Vorrei gentilmente sapere se dal primo settembre del 2016 potrò andare in pensione anticipata o dovrò aspettare ancora un anno, sperando che non cambi la normativa. la ringrazio.

Pensione: ex farmacista e ricongiunzione o totalizzazione dei contributi

Docente – Sono una ex farmacista ora insegnante a tempo indeterminato nella scuola secondaria di secondo grado. Vi scrivo per chiedervi se è preferibile, ai fini pensionistici, chiedere all’INPS il ricongiungimento con i contributi versati all’ENPAF ( Ente previdenziale per i farmacisti) oppure, al momento della pensione, chiedere quella che ho sentito definire pensione in totalizzazione?  Grazie per la vostra preziosa disponibilità e lavoro.

Pensione e riduzione

Michela –  Sono una collaboratrice scolastica, con causa di servizio tab. A, minima, transitata dal Comune allo Stato dal 2001. Sono nata il 30/01/1953 e alla data del 31/12/2013 ho maturato 41 anni e 2 mesi di contributi. Quando potrò andare in pensione senza penalità? Ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità e attendo una vostra cortese risposta. Saluti.

Pensione donna: anticipo e penalizzazione

Annarella – Buonasera, sono un’insegnante di scuola primaria nata nel gennaio 1958. Al 31.12.2013 ho maturato un servizio pari a 36 anni e 9 mesi. Dai miei calcoli dovrei andare in pensione anticipata l’1.9.2019 con una lieve penalizzazione. Inoltre la mia pensione sarà calcolata fino al 31.12.2011 col sistema retributivo e dopo col contributivo. Chiedo cortesemente se ho ben capito. Grazie.

Pensione senza penalizzazione

Docente – Sono un insegnante di scuola secondaria di I° grado in servizio nata il 07/02/1952, sono entrata di ruolo nel 1982 e  a dicembre del 2013, tra pre-ruolo, ruolo e riscatto laurea, ho raggiunto i 40 anni di contributi. Gradirei chiarimenti sulla mia posizione pensionistica e quale e’ la prima data utile per il mio pensionamento senza incorrere in penalizzazioni. Ringraziando anticipatamente per la vostra gentilezza porgo cordiali saluti.

Mobilità: la domanda di trasferimento volontario può presentarla anche chi “sa già” di essere perdente posto

Federica – Sono un’insegnante di sostegno scuola primaria. Avrei un quesito da porre: posso fare la domanda di trasferimento volontario, sapendo già di essere perdente posto nel mio istituto (assenza di alunni certificati L.104) o devo necessariamente attendere di essere dichiarata perdente posto e poi fare domanda di trasferimento d’ufficio? Ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali saluti.

Graduatoria interna di istituto: chiarimenti sul punteggio della continuità e confermiamo il calcolo elaborato dalla segreteria

Mirna- ho 44 anni, non ho figli  e sono insegnante di Scuola primaria nell’Istituto Comprensivo di X. Sono entrata in ruolo con decorrenza giuridica dal 1/09/95 a seguito di superamento di pubblico concorso. Mi sono stati riconosciuti 4 anni di pre-ruolo. Dal 96/97 fino al 2009/10 sono stata titolare di posto di sostegno e dal 2010/11 sono titolare di posto comune SEMPRE NELLA STESSA SCUOLA E COMUNE (nel quale sono residente), inoltre  ho sempre anche insegnato inglese come specializzata. Sono in possesso dei titoli di specializzazione per il sostegno e per l’insegnamento della lingua inglese. Da quando sono passata su posto comune (DOMANDA DI MOBILITà DEL 2009/2010) mi sono stati tolti tutti i punti di continuità e sono finita in coda alla graduatoria di Istituto.

Interpello aspiranti supplenti: quando la scuola non rispetta le norme stabilite dall’art. 11 del DM 62/2011

Patrizia – Vorrei avere il vostro parere sulla situazione che mi è capitata questa mattina…una scuola media mi ha telefonato alle 08:15 non ho risposto (non ho sentito il telefono in quanto facevo la spesa in un centro commerciale con la musica ad alto volume) ho richiamato verso le 10:30 ma la segretaria mi ha informata che ormai avevano chiamato le altre insegnanti della lista e la docente era già in classe,è una supplenza di 20 giorni per 5 ore di educazione tecnica. Ma è possibile? non dovrebbero aspettare 24 ore?

Mobilità: mancanza nell’allegato D della scuola dell’infanzia della parte relativa al servizio svolto nella scuola primaria

Giovanna- Ho avuto il passaggio di ruolo dalla scuola primaria alla scuola dell’infanzia, il servizio di ruolo svolto nella scuola primaria nella domanda di trasferimento scuola dell’infanzia va inserito nella casella  2, ma dove devo inserirlo nell’allegato D scuola dell’infanzia?

Mobilità: posto di sostegno e vincolo quinquennale. Chiarimenti.

Vincenzo – sono un insegnante della a060 presso un istituto secondario di secondo grado di Pomezia (RM).in passato ho assolto al vincolo quinquennale in qualità di insegnante di sostegno. Non mi dilungo sulle motivazioni, ma quest’anno ho deciso di ritornare sul sostegno facendo una domanda di trasferimento. il mio quesito e’ il seguente: devo assolvere nuovamente al vincolo quinquennale pur avendolo assolto in passato? ringrazio e saluto cordialmente.

Mobilità e immissione in ruolo su sostegno: anzianità giuridica coperta da supplenza ma non sul sostegno. Chiarimenti.

Giovanni – Nella domanda di mobilità si parla di raddoppio di punteggio nel caso in cui si è svolto servizio sul sostegno, bene la mia domanda è questa: Sono stato immesso in ruolo con retrodatazione giuridica nella ADOO il 1 settembre 2010 ed economica 1 settembre 2013 nei 2 anni di servizio (2010/11 e 2011/12) prima della nomina in ruolo, ho lavorato per tutti e 2 gli anni su una supplenza di Ed. Fisica A030. Questo servizio lo devo considerare servizio sul sostegno e quindi con il raddoppio del punteggio oppure no? Chiaramente ho il titolo di specializzazione.  Grazie siete molto preziosi.

Mobilità: anni di pre ruolo validi da inserire nella casella n. 3 del modulo di domanda

Silvia – in riferimento alla risposta “Mobilità: anno di servizio pre ruolo e casella n. 3” fornita a Domenico in data 04/03 mi sarebbero utili due precisazioni: – come pre ruolo valgono anche gli anni di servizio in scuole paritarie? (so che valevano x il punteggio nelle GaE) – nel caso in cui il servizio nella scuola paritaria non valesse, vanno quindi indicati nella casella n. 3 SOLO gli anni di servizio nella scuola statale? Ringrazio per una risposta che mi sarà utilissima.

Anno di prova e di formazione per chi ha l’immissione in ruolo retrodatata ma titolare di supplenza

Eleonora  - Vi scrivo per avere dei chiarimenti riguardo la mia situazione. A febbraio di quest’anno sono passata di ruolo sulla primaria sostegno, con nomina giuridica al 1/09/2013. Quindi dovrei svolgere l’anno di prova in corso di anno ma il dirigente scolastico si oppone e non vuole concedermi l’anno di prova. Si può opporre ad una nota ministeriale (1441 del 20/02/2014)? Come dovrei comportarmi in merito? Grazie.