Anche alla scuola primaria si applica l’art. 37 CCNL/2007

Sonia – sto svolgendo una supplenza su classe finale scuola primaria dal 12/02/14.  Il contratto verrà staccato il 2/06 e riprenderò servizio dal 3/06 al 06/06 (termine delle lezioni). Il giorno degli scrutini è fissato per giorno 11/06 ma la scuola farà solo una convocazione per quel giorno. Ho letto invece sul vostro sito che si ha diritto alla proroga (ininterrotta) del contratto dal termine delle lezioni al giorno degli scrutini o esami. Potreste darmi qualche delucidazione in merito?   Grazie per l’attenzione.

Il dipendente per fruire del congedo parentale deve perfezionare il rapporto di lavoro con la presa di servizio

Giovanna – Buonasera, sono una docente di III fascia in maternità obbligatoria per 3 mesi, quindi a settembre finirà. Volevo sapere come funziona la maternità facoltativa per una docente che, come me, ha preso un incarico di 3 settimane, durato fino al 15 novembre e finito con maternità a rischio. La maternità facoltativa mi spetta di diritto o dovrei ricevere un altro incarico per poterla avere? grazie.

Quando la proroga della supplenza deve ricomprendere necessariamente il sabato e i giorni festivi

Docente – sto sostituendo una collega in una scuola media, con un contratto dal 27 al 30 maggio. La collega ha il giorno libero il sabato, e il 2 giugno è festa. La scuola mi ha detto che stipulerà un nuovo contratto fino a venerdì 6  giugno, avendo la collega protratto il periodo di malattia. Vorrei sapere se il nuovo contratto deve partire da sabato 31 maggio, giorno libero della docente titolare, oppure da martedì tre giugno, giorno di effettiva ripresa delle lezioni. Grazie.

Anno di prova e formazione: il conteggio dei 180 gg per la docente in maternità

Raffaella – avrei bisogno di un chiarimento in merito ai 180 giorni del periodo di prova per i neo immessi in ruolo. Sono entrata di ruolo giuridicamente nell’anno scolastico 2012/2013 ed economicamente nell’a.s. 2013/2014. Nel 2012/2013 non ho effettuato i 180 giorni di prova perchè in maternità anticipata. sto dunque svolgendo l’anno di prova nel corrente anno scolastico (2013/2014). Ho preso servizio il  4 dicembre 2013 perchè prima ero in astensione obbligatoria per maternità. considerando come data di partenza il 4 dicembre 2013 e considerando che mi sono assentata solo 2 giorni per malattia, quando dovrei terminare i 180 giorni? Devo o no calcolare il primo mese di astensione obbligatoria per maternità e dunque contare 150 giorni e non 180? non riesco infatti a capire bene la normativa in proposito e temo di non riuscire ad arrivare a 180 giorni.

Graduatoria interna di istituto: esclusione per assistenza al fratello/sorella.

Francesca – vorrei sottoporle il seguente quesito in merito all’esclusione dalle graduatorie dei perdenti posto: – in qualità di protutore di una sorella down, di cui tutore è la mamma di 73 anni, potrei essere beneficiaria della precedenza di cui al Punto V) ASSISTENZA AL CONIUGE, ED AL FIGLIO CON DISABILITA’;  ASSISTENZA DA PARTE DEL FIGLIO REFERENTE UNICO AL GENITORE CON  DISABILITA’; ASSISTENZA DA PARTE DI CHI ESERCITA LA TUTELA LEGALE? Fiduciosa in una sua risposta le invio cordiali saluti.

Supplenze fino al termine delle lezioni, scrutini ed esami

Ada – sono una docente di sostegno per 9 ore settimanali in una classe quinta di un istituto superiore. Sono  in servizio dal 12 novembre 2013 per sostituire il titolare che è rientrato dopo il 30 Aprile e quindi è a   della scuola. Ho bisogno di chiarire dei dubbi riguardo alla data di proroga del mio contratto. Visto che sono stata nominata prima del 31/12 per sostituire un collega che non poteva rientrare in classe e quindi neanche essere presente agli esami di stato, il mio contratto dovrà essere prorogato fino al 30/06 o fino alla fine delle lezioni, così come sostiene la segreteria della scuola? Inoltre riguardo alla eventuale presenza agli esami di stato, che tipo di contratto dovrà essere stipulato? Grazie per il grande servizio che presti a tutti noi.

Graduatoria interna di istituto: calcolo anni di servizio svolti nella propria classe di concorso se titolari su sostegno. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Stiamo valutando la graduatoria interna di sostegno, in quanto nell’organico di diritto, abbiamo avuto una riduzione di un posto su EH. Abbiamo una docente di sostegno che ha svolto 7 anni di ruolo nella classe di concorso di Educazione  Musicale e 5 anni di sostegno e precisamente dal 2008. Il periodo di servizio di ruolo svolto nella classe di concorso  di Educazione Musicale viene valutato a 6 punti o a 3 punti, essendo sempre nello stesso grado di Scuola? In attesa di un vostro riscontro si porgono distinti saluti.

Assegnazione provvisoria: quando il comune di ricongiungimento coincide con quello di titolarità

Daniela  - Salve,sono un’insegnante di sostegno della scuola dell’infanzia, ho avuto l’immissione in ruolo a Marzo (con decorrenza giuridica settembre 2013) ed ho avuto la sede definitiva. Volevo sapere se posso chiedere l’assegnazione provvisoria in un’altra scuola all’interno dello stesso comune.DI RUOLO A “scuola 1″ sostegno psicofisici del comune di Enna posso chiedere ASSEGNAZIONE su sostegno psicofisici “scuola 2″ del comune di Enna? Anche se nello stesso comune le due scuole sono distanti tra loro, ed io impiego almeno 30 minuti in più. Grazie per mettere a nostra disposizione la vostra competenza e la vostra pazienza.

Elezioni: il riposo compensativo spetta anche se la scuola di servizio è chiusa per seggio elettorale

Scuola – Alla Vs cortese attenzione. Una nostra insegnante di scuola primaria di ruolo su tempo pieno ha fatto servizio di presidente di seggio nelle consultazioni del 25 maggio u.s.. Mi chiede 2 giorni di riposo compensativo essendo le operazioni di seggio svoltesi dalle 16.00 di sabato 24 maggio alle ore 04.00 di lunedì 26 maggio. La nostra scuola (dove la docente lavora) ha sospeso le attività di insegnamento per allestimento seggi da venerdì 23 maggio a martedì 27 maggio. Oggi ( 28 maggio)la docente mi ha presentato la domanda per i sopra citati due giorni di riposo compensativo. Io dubito invece che questa richiesta sia legittima visto il periodo di sospensione delle attività didattiche già usufruite. Ringrazio anticipatamente.

Tempi di Liquidazione del TFS

Docenti – Carissimi, mi faccio portavoce anche di altre due colleghe che, come me, n con decorrenza 01/09/2014 andranno in pensione. Il mio requisito, al 31/08/2014, è di 61 anni  d’età e 41 anni e 10 mesi  di servizio. Ci è giunta voce che avremo diritto a percepire il TFS solo fra 2 anni.  Risponde a verità? Se così fosse avrebbe dell’incredibile e lo considererei estremamente  ingiusto e lesivo della nostra dignità. Noi avremmo diritto a percepire, dopo quasi 42 anni di servizio,  l’equivalente (forse!) di due mesi di stipendio di un parlamentare e dobbiamo anche aspettare altri 2 anni? Se poi penso  che a causa del blocco dei contratti la sottoscritta non è riuscita ad accedere all’ultimo gradone  stipendiale, la cui decorrenza varia a seconda dei cedolini, mi chiedo ma quando si tratta di sottoscrivere gli accordi che  ci riguardano, chi ci tutela?

Indennità fuori nomina per maternità entro 60 gg. dall’ultima supplenza

Anna – Buonasera,sono una supplente di terza fascia. Sono in gravidanza (data presunta del parto 6 agosto) e ho fatto una supplenza dal 7 al 10 maggio, poi prolungata nella settimana successiva. Scorrendo il vostro forum mi è parso di capire di aver diritto all’indennità di maternità fuori nomina, pari all’80% dell’ultimo stipendio, in quanto il contratto è stato stipulato nei 60 giorni precedenti l’inizio dell’eventuale congedo per maternità.  Chiedo conferma di ciò, e soprattutto vorrei sapere quale sia l’iter da seguire per la domanda alla scuola, e con quali tempi.

Il bonus dei 10 punti. Chiarimenti

Maria Grazia – Circa i 10 punti di continuità vorrei sapere se è vero che c’e un anno di sbarramento, il 2007 credo, dopo il quale non si possono più riconoscere. Mi spiego: io sono entrata di ruolo nel 2005 e ho preso servizio dove attualmente insegno, senza mai chiedere trasferimento. All’inizio mi hanno riconosciuto i 10 punti, da due anni invece non me li riconoscono più…è giusto? Qual è la normativa di riferimento? Grazie.

Contratto per scrutini ed esami per chi rientra nell’art. 37 CCNL 2007

Giuseppina  - Salve, volevo avere delle delucidazioni in merito alla mia situazione, insegno con un contratto annuale dal 16 settembre 2013 il contratto mi scade al 7  giugno (incarico preso dalle graduatorie d’istituto), la scuola mi ha anticipato che dovrò fare io gli scrutini, dicendomi che mi farà un altro contratto per il 11 e 12 giugno.(ho un contratto con 14 ore di lezione). La titolare non è rientrata. E’ giusto avere il contratto per solo due giorni, ho devono rinnovarmelo dal 8 giugno fino al’ 12? in caso valga la seconda ipotesi come far valere i miei diritti?

Riscatto periodi non coperti da insegnamento e data della pensione

Docente -Sono nata il 28 ottobre 1953 e al 31 agosto 2014 avro’ 39 anni 5 mesi e 12 giorni di servizio. Sono entrata in ruolo nel 1984 con decorrenza giuridicam10 settembre 1984 e decorrenza economica 22 settembre 1984. Posso riscattare il periodo dal 10 al 22 settembre 1984 non coperto da insegnamento? Posso inoltre riscattare I periodi di preruolo di non insegnamento? Quando potro’ andare in pensione? Grazie della risposta.

Rettifica decreto di ricostruzione di carriera

Scuola – Gentile redazione, abbiamo elaborato in data 13/3/2014 una ricostruzione di carriera che però non è stata inviata alla Ragioneria poiché ci siamo accorti di un errore sul documento del superamento del periodo di prova (la nomina giuridica ed economica risultava essere la stessa, mentre invece era differenziata). Ora che l’altra scuola ci ha inviato il documento corretto, dobbiamo fare una nuova rielaborazione? La tabella della progressione di carriera riporta l’01/05/2011 come data di maturazione di compiuta anzianità.  Un’ultima domanda che riguarda l’inoltro alla Ragioneria: possiamo allegare, in luogo delle copie autenticate dalla docente, un’autocertificazione della docente stessa dei titoli di studio posseduti?  Grazie.

Notizie su arretrati proveniente dagli scatti della ricostruzione di carriera

Raffaele – Salve gentili signori sto impazzendo e nessuno che sa darmi una risposta  netta visto che la ragioneria del tesoro non risponde mai ,allora il punto è  questo io vorrei semplicemente sapere a quanto ammontano gli arretrati  proveniente dagli scatti della ricostruzione di carriera che è stata  definitivamente vistata un mese fa’ allora sono 6 anni e 9 mesi di pre-ruolo e  circa 3 anni di ruolo,ecco potete dirmi quanti soldi devo aspettarmi nel  prossimo cedolino sperando che si diano una mossa al tesoro grazie mille di cuore per la risposta  cordialissimi saluti.

Malattia: La trattenuta fino a 10 giorni va effettuata anche sulla retribuzione delle ore eccedenti?

Roberta – sono una docente precaria con contratto da provveditorato fino al 30 Giugno. Mi sono assentata da scuola per 5 giorni e trovo nella busta paga di Maggio una detrazione di 112,61 euri (22,52 euro al giorno…)  ben  quattro volte in più rispetto alla normale detrazione. Alla domanda sul perchè di questa cifra, mi è stato risposto che le 6 ore aggiuntive alle 18 fanno sì che mi venga detratto di più. Mi sembra una cosa assurda. Puoi aiutarmi a capire se è davvero così? Grazie.

Graduatoria interna di istituto: il calcolo degli anni di pre ruolo

Antonietta – sono un’insegnante di sostegno della scuola primaria, in ruolo dal 1/09/2005,  con ben 12 anni di precariato svolto in scuole elementari pubbliche, per almeno  180gg ad anno, ed in possesso del titolo di specializzazione. Anche questo anno  mi sono ritrovata a compilare la graduatoria di istituto per l’individuazione  dei docenti soprannumerari ma la mia segreteria il calcolo lo ha effettuato in  base agli anni a me riconosciuti nella ricostruzione di carriera, cioè 9 e 4  mesi, e non su quelli effettivamente lavorati. Dalla lettura delle note scritte  a seguito delle tabelle del C.C.N.I. il calcolo dovrebbe esser fatto sui 12  anni. Sto forse sbagliando?

Graduatoria interna di istituto: i benefici della legge 104/92 devono essere posseduti entro i termini di presentazione delle domande di trasferimento.

Scuola – Buongiorno, avrei il seguente quesito da sottoporre: Un collaboratore scolastico presenta in data 23.05.2014 la richiesta di poter beneficiare della legge 104 (art.3 comma 3) per il coniuge. Nella graduatoria di Istituto stilata ai fini dell’individuazione   del collaboratore   scolastico perdente posto lo stesso si trova in ultima posizione. Se ci fosse la contrazione di organico lo stesso ha diritto all’esclusione dalla graduatoria ai sensi dell’art. 7 comma 2 del CCNI ? In attesa di risposta cordiali saluti.

Malattia: calcolo del periodo e relativa retribuzione per il personale assunto a tempo indeterminato

Lara – gentilmente vorrei conferma alla data odierna della regolamentazione per le  assenze per malattia, sono una docente di scuola d’infanzia a tempo  indeterminato che nel triennio per malattie infettive debilitanti ha raggiunto  più di 100 giorni di malattia.  Questo articolo che riporto risale al novembre 2013 e l’ho trovato sul vostro  sito, vale anche a oggi? Il trattamento economico, per i primi 18 mesi, nel caso di assenza per  malattia nel triennio, è il seguente: a)      Dal 1° al 9° mese retribuzione fissa mensile al 100%. Nell’ambito di tale periodo per le malattie superiori a 15 gg. lavorativi o in  caso di ricovero ospedaliero e per il successivo periodo di convalescenza post- ricovero, al dipendente compete anche ogni trattamento economico accessorio a  carattere fisso e continuativo; b)     Dal 10° al 12° mese retribuzione fissa mensile al 90%; c)      Dal 13° al 18° mese retribuzione fissa mensile al 50%.

Componente seggio elettorale e due giorni di riposo compensativo anche se il sabato è “giorno libero”

Manuela – Gentilissimi,sono stata nominata componente di seggio elettorale per le prossime elezioni e nella scuola in cui lavoro quest’anno hanno detto che pur avendo libero il sabato (presto servizio dal lunedì al venerdì su cattedra di 18 ore) non ho diritto ai due giorni di riposo compensativo ma ad uno solo perchè la normativa NON vale per la scuola in quanto il giorno libero è una concessione fatta ai docenti. Il tutto è confermato dalla RSU. La normativa è chiara e nelle altre scuole mi hanno sempre concesso due giorni. Come posso tutelarmi? Oggi ho fatto protocollare la richiesta chiedendo come permesso elettorale il martedì e come riposi compensativi il giorno dell’ultimo collegio docenti e il giorno del primo scritto dell’esame di maturità per non intaccare la didattica. Se mi risponderanno per iscritto che non è possibile come posso far valere i miei diritti? Ho bisogno di una vostra consulenza  e di vostri suggerimenti,Ringrazio in anticipo. Cordiali saluti.

Le supplenze fino “alle esigenze di servizio”

Ida – Vi disturbo perchè nella rubrica  non ho trovato risposte al mio quesito. Sono una precaria, il giorno venerdi 16 maggio ho accettato una supplenza su  posto comune scuola primaria. Quindi, come da contratto sono stata sulle classi, orario intero sabato compreso, per 6 giorni, concludendo oggi mercoledi 21 maggio. La mia domanda è questa: la segreteria avrebbe dovuto contare ed inserire nel  contratto anche giovedi visto che corrisponde al giorno libero della docente  titolare?