Pagamento delle vacanze al collaboratore scolastico. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Gentile Redazione, Un collaboratore scolastico ha prestato servizio in qualità di supplente temporaneo fino al 23/12/2015: dal 24/12 il titolare ha prorogato l’assenza fino al 15/01/2016. Si chiede: dal 07/01/2016, giorno in cui si rende necessario provvedere alla sostituzione, è legittimo nominare lo stesso supplente già in servizio fino al 23/12 o è necessario ripercorrere nuovamente la graduatoria? Nel caso in cui si dovesse nominare lo stesso supplente, ha poi diritto alla retribuzione dal 24/12/2015 al 06/01/2016, essendoci i presupposti dei “7 giorni prima dell’inizio e 7 giorni dopo il termine” delle vacanze? Dalla lettura del regolamento pare che per il personale ATA non sia contemplata la continuità didattica. Fiduciosi di in sollecito riscontro, anticipatamente si ringrazia per la sempre preziosa collaborazione.

Riposi per allattamento della docente in servizio su due scuole

Sabina– vi contatto per avere delle informazioni circa la possibilità di usufruire di riposi per allattamento nel caso si abbiano figli sotto l’anno di età. In particolare, desideravo sapere se spetta l’allattamento e quale sia la riduzione oraria di cui si possa usufruire nel caso in cui si presti servizio a tempo determinato su due scuole secondarie di primo grado di un unico I.C. per un totale di 12 ore settimanali. Grazie anticipatamente.

Anno di prova e di formazione: è ancora possibile rimandarlo?

Anna  – vorrei sapere se la normativa per il rinvio dell’anno di prova per mancato raggiungimento dei giorni utili a causa di malattie è rimasto invariato e, come negli anni scorsi,si può rimandare anche per più anni di seguito se proprio  dovesse essere inevitabile. Sicura di una tua solerte risposta che mi tranquillizzerebbe certamente, ti ringrazio anticipatamente ed auguro a te e a tutta la redazione Buon Anno.

Pagamento delle vacanze o solo conferma della supplenza?

Beniamino – Salve sono Irene docente scuola dell infanzia precaria,ho lavorato dal 21/09 al23/12giorno di sospensione delle lezioni , mi hanno riconfermato dal 07/01 al 29/01 ma la scuola dice Che non mi spetta il pagamento delle vacanze perche’ la titolare é’ rientrata in servizio Durante le vacanze.io non ho Diritto alla continuita’ del servizio e del pagamento delle vacanze? Grazie.

Day Hospital e trattenuta fino ai 10 giorni

Rosa – Sono un’insegnante di scuola primaria, nel mese di ottobre mi sono assentata per 9 giorni con le seguenti motivazioni: merc. 21,  giov. 22, ven. 23 causa RICOVERO IN DAY HOSPITAL; sabato 24 e dom. 25 con CERTIFICATO MEDICO; lun. 26, mart. 27. merc. 28, giov. 29 nuovamente RICOVERO IN DAY HOSPITAL. Mi è stata fatta una trattenuta di 55,05 euro. Chiedo: il ricovero in day hospital è assimilato all’assenza per malattia o c’è stato un errore da parte della segreteria? Ringrazio per l’attenzione e cordialmente saluto.

Supplenza da GI al 30/6 e migliorativa fino al 31/8. Chiarimenti

Beatrice – Salve, volevo dei chiarimenti perché a Cremona mi stanno facendo diventare pazza: In questo momento sto lavorando su due scuole a Crema uno spezzone di 12 ore su posto di sostegno(nonostante non sia in possesso dell abilitazione) assegnatomi dalla graduatoria di istituto di seconda fascia e un altro spezzone sempre di 12 ore in un’altra scuola a Crema su una cattedra di potenziamento. Sono stata convocata dal cpia di Cremona sempre su posti relativi al potenziamento fino al 31 agosto vado alla convocazione il posto è mio e scelgo di andare presso la casa circondariale di Cremona mi occuperò di alfabetizzazione…oggi vado a Crema, in uno degli Istituti dove presto servizio per chiedere la risoluzione anticipata del contratto avendo la presa di servizio giorno 11 gennaio e il Dirigente mi dice che non posso lasciare la supplenza al trenta giugno pena il depennamento dalle g i, mi dice anche che il punteggio che mi fornirà il cpia di Cremona non è uguale rispetto ad una scuola statale e fa riferimento alla normativa relativa al regolamento per le supplenze del giugno 2007 articolo 8.mi aiutate anche i riferimenti normativi?Ovviamente dal Cpia mi dicono invece che è possibile lasciare la supplenza al 30 giugno per accettare il 31 Agosto essendo migliorativa.grazie

Riposi giornalieri per il padre: sono di 2 ore se l’orario giornaliero è di almeno 6 ore

Emanuele – volevo chiederle un chiarimento in merito ai permessi per allattamento fruibili dal padre anche se la madre è casalinga, il mio orario di servizio è il seguente: – Lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 08.00 alle ore 14.00; – martedì e giovedì dalle ore 08.00 alle ore 17.30. Posso usufruire di due ore di permesso giornaliere, considerato che dovrei svolgere almeno 6 ore di servizio. Grazie in anticipo e cordiali saluti.

Nuova immissione in ruolo e periodo di prova e di formazione. Chiarimenti

Massimiliano – Sono stato immesso per la prima volta in ruolo lo scorso anno scolastico sulla classe A043 e ho superato l’anno di prova e formazione (seguendo peraltro l’ultimo complesso iter previsto, con peer to peer, portfolio, etc.). All’inizio del corrente anno scolastico sono stato immesso in ruolo sulla classe A051 per scorrimento di graduatoria concorsuale. Ho in sostanza ottenuto un nuovo ruolo senza far richiesta di passaggio di ruolo (che, stando alla normativa, non avrei neppure produrre lo scorso anno). Ora il DM 850/2015, art. 2 comma 1, impone il periodo di formazione e prova a:  a.     i docenti che si trovano al primo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato, a qualunque titolo conferito, e che aspirino alla conferma nel ruolo Non è questo il nostro caso, trovandoci al secondo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato e avendo ottenuto già lo scorso anno la conferma in ruolo (sia pure su classe concorsuale diversa) c. i docenti per i quali sia stato disposto il passaggio di ruolo. Non è neanche questo il nostro caso, perché per noi non è stato disposto il passaggio di ruolo, non avendo neppure avuto facoltà di presentare domanda. Ne consegue dunque che saremmo tenuti ad effettuare solo il periodo di prova e non di già formazione?

Anno di prova: 120 gg e permessi 104/92

Elisa  – Salve sono stata immessa in ruolo nella Fase B nella scuola primaria che adotta la settimana corta in quanto c’è l’orario prolungato fino alle 16.30. Vorrei sapere, avendo la 104 per mia suocera,-  1) quando chiedo il permesso dei tre giorni dal Mercoledi al Venerdi  il Sabato  viene conteggiato nei 120 giorni effettivi  ? –  2) Nel caso in cui chiedo di usufruire dei tre giorni di permesso dopo le festività riconosciute quale ad esempio la Befana ovvero : se chiedo per Giovedi 7 e Venerdi 8 due giorni di permesso come viene effettuato il conteggio ? Perderei anche i 14 giorni precedenti ?

Neo immesso in ruolo: la domanda di mobilità non è vincolata al superamento dell’anno di prova e non è prevista la precedenza per figli minori

Cristina – Buongiorno! Sono una neoassunta della fase C, in maternità obbligatoria dal 28 novembre 2015. Seguo sempre il vostro sito e le vostre newsletter, ma non riesco a capire se, secondo le nuove regole, avere un neonato potrà costituire o meno un requisito di precedenza nella richiesta di mobilità che sono costretta a presentare, come tutti,  a febbraio/marzo per il 2016/17. Vorrei sapere, insomma, quante probabilità ho di poter restare nella mia provincia o ambito territoriale che sia, senza che i trasferimenti degli altri assunti e neoassunti mi scalzino altrove…

Supplenza da GI di 4 ore: è possibile lasciarla per altra di 18 ore?

Fabio  – Gent.mi Staff di Orizzonte Scuola,  ad oggi ho ricevuto incarico da GI per 4 ore al 30/06/16,  alla luce della circolare Miur 25141 del 10/08/15 (qui allegata) posso rinunciare a tale incarico per 18 ore al 30/06/16 ? Da una prima lettura della circolare a pagina 5 sembrerebbe di si. Dato che sto ricevendo tante convocazioni mi sarebbe di grande aiuto un Vostra opinione. Grazie.

Congedo parentale e rientro dopo il 30 aprile

Roberta – Buongiorno a tutti, mi chiamo Roberta e sono una docente di sostegno a tempo indeterminato della scuola secondaria di primo grado. Ho letto le vostre risposte maho ancora qualche dubbio. Voglio rientrare a disposizione dopo il 30 aprile  e ho un dubbio su come mantenere  la continuità di assenza dopo l’astensione obbligatoria e durante il congedo parentale: 1. in particolare mi interessa sapere questo: se prendo 2 giorni di congedo giov e ven e il lun riprendo con diversa assenza ( per es. malattia bambina ), e non copro il weekend con alcuna giustificazione perche la mia scuola adotta la settimana corta, IN TAL MODO INTERROMPO LA MIA CONTINUITà DI ASSENZA?  2. Inoltre mi confermate che secondo le nuove disposizioni il congedo va chiesto con 5 e non 15 gg di anticipo? Grazie infinite.

Pensionamento forzato, Chiarimenti per il DS

Dirigente Scolastico – Gentile orizzonte scuola, vorremmo sapere se il Dirigente scolastico che compirà 65 anni al 31/08/2016 con i requisiti (quota 96) Può inoltrare istanza di proroga del servizio in considerazione dell’alto ricorso alle reggenze, della graduatoria esaurita dei Vincitori di concorso DS e di mancanza di soprannumerari e entro quale termine l’istanza deve essere inoltrata. Si Ringrazia anticipatamente

Pensione di vecchiaia previsti dalla L. 214/2011: dal 2016 al 2018 66 anni e 7 mesi

Anna  – Buona sera, dopo aver letto il vostro articolo relativo all’elenco delle varie possibilità di andare in pensione, ho controllato la mia situazione, ma avrei bisogno di un piccolo aiuto. nel 2012 avevo richiesto il calcolo della mia situazione che risultava essere la seguente: Al 31/08/2012 l’anzianità é pari a  anni 31, mesi 08, giorni 07. Io sono insegnante di ruolo dal 1998 , nata il 02/04/ 1952. Quando potrò andare in pensione. Aspetto un vostro ricalcolo e consiglio

Prima possibilità di “uscita” data dal raggiungimento del requisito per la pensione di vecchiaia ovvero legata all’età

Lorenzo – Salve, sono un docente di iis, avrò 35 anni di contributi e 64 anni ad agosto 2016. Se venisse approvata la flessibilità in uscita – diciamo in primavera – io rientrerei nei requisiti per la pensione anticipata. Ma se le domande devono essere fatte entro gennaio, sarò tagliato fuori per un altro anno? Potrebbe esserci una proroga delle scadenze della domanda? Grazie.

La pensione anticipata rispetto a quella di vecchiaia. Requisiti

Alfonso – Salve, sono un insegnante maschio  della scuola media superiore nato a ottobre 1952 e al 31 agosto 2016 avro’ un’anzianita’  contributiva di 42,  5 mesi e 17 giorni e quindi al 31 dicembre 2016 saranno 42 anni, 9 mesi e 17 giorni, potro’ andare in pensione  il 1 settembre 2016? Gentile Docente, in merito alla su richiesta,  ad oggi, considerata l’età anagrafica e l’ anzianità di servizio, la prima possibilità di “uscita”, tenuto conto dell’ attuale normativa sulle pensioni, è data dal raggiungimento del requisito per la pensione di vecchiaia ovvero legata all’età.

Il 2013 ai sensi del D.P.R. 122/2013 non è valido ai fini della progressione economica stipendiale

DSGA – Gentilissimi, è appena uscito il DM 939 relativo alle pensioni. Vorrei capire se nel 2016 verranno riconosciuti i passaggi ai gradoni successivi o meno ed ho quindi pensato di consultarVi. Temo “la buona scuola” che prevede scatti per merito. Maturo il diritto al pensionamento dal 01.09.2016 ma passo al gradone dei 35 anni dal 01.11.2016 ( pur avendo sempre fatto la segretaria ininterrottamente dal 19.02.1975 la temporizzazione per i DSGA ed il blocco del 2013 mi hanno danneggiato). Mi potete aiutare a capire? Grazie e buon anno.