Anticipo del TFR per ristrutturazione della prima casa

Tiziana  – Scusate, io ho da ristrutturare una casa, avrei bisogno di sapere se per noi docenti ( io in servizio di ruolo da 30 anni) è  previsto l’ anticipo del TFR per ristrutturazione della prima casa. Ho chiesto alla segretaria, ma non mi sa dare una risposta sicura. Leggendo la normativa sul web sembra di si, però  in segreteria dicono, secondo loro, solo cessione del quinto oppure anche anticipo se si ha Espero
Io non ci capisco molto, mi potete aiutare, grazie!

Il periodo di formazione e prova docenti non va ripetuto nel caso sia stato disposto il passaggio di ruolo c.d. “di ritorno”.

Docente – B.sera ho un quesito da porre. Sono stata immessa in ruolo a.s. 2005/2006. Ho svolto e superato anno di prova e formazione per la scuola primaria nel medesimo anno. Nel 2010 ho avuto trasferimento alla scuola dell’infanzia. Nell’anno 2016/2017 sono ritornata alla scuola primaria. Devo ripetere l’anno di prova? Dall’usr della campania hanno risposto  a voce  che l’anno non va ripetuto ma il preside della scuola polo nutre dei dubbi perchè sostiene che la formazione è stata fatta nel 2005 secondo un vecchio sistema. Chi ha ragione? cosa devo fare….ormai l’anno volge al termine Grazie anticipatamente per la risposta.

Trasferimento volontario e punteggio di continuità. Chiarimenti

Elena Vorrei fare domanda di trasferimento in altra scuola, nello specifico da un liceo scientifico ad un classico. Nella mia scuola attuale nella graduatoria interna sono in ottima posizione grazie ad una continuità nello stesso liceo di 20 anni! In caso di trasferimento nella scuola da me scelta: 1) dopo il primo anno nella nuova scuola recupererei nella graduatoria interna il mio punteggio attuale, determinato da 30 anni di anzianità di servizio, concorso a cattedra e poco altro, ad esclusione naturalmente della vecchia continuità di servizio?; 2) dal secondo anno in poi nella scuola di eventuale trasferimento potrei sentirmi “al sicuro” come ora nella mia scuola di titolarità o rischio qualcosa che non immagino? Confidando in una sollecita risposta, porgo cordiali saluti.

Valutazione concorso. Chiarimenti

Giovanna – Gentilissima Redazione, Vorrei sapere se, per la mobilità (trasferimento), il superamento del concorso ordinario per la scuola primaria vale come punteggio nella scuola secondaria di secondo grado. Sono una docente della secondaria di secondo grado e vorrei sapere se posso mettere nei titoli, il concorso della primaria. Grazie.

L’utilizzazione su posto di sostegno non modifica la titolarità docente ai fini della valutazione del servizio

Eva – sono una docente di Scuola Primaria entrata di ruolo nell’anno 2014-15 e sempre in tale anno ho concluso la specializzazione sul sostegno. La sede definitiva assegnatami per l’anno 2015-16 risultava essere su posto di lingua in una scuola nel comune X ma ho chiesto ed ottenuto utilizzazione su posto di sostegno in una scuola del comune Y. Per l’attuale anno 2016-17 ho chiesto ed ottenuto trasferimento definitivo su posto di sostegno nella scuola Y (la stessa quindi dell’utilizzazione del precedente anno). Per quanto riguarda il calcolo del punteggio nella graduatoria interna di istituto, l’anno di utilizzazione potrà essere conteggiato 12 punti in questo caso? Grazie.

Graduatoria interna “unica” senza distinzione tra titolari di scuola e titolari di ambito

Scuola – Buongiorno, per quanto riguarda la graduatoria interna, abbiamo due docenti di potenziamento (1 su inglese e l’altro su pianoforte) con incarico triennale dal 01/09/2017; va fatta una graduatoria a parte per il potenziato o ognuno va in coda alla rispettiva classe di concorso. Grazie, buona giornata.

Esclusione dalla graduatoria interna di istituto. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Buongiorno, Una docente ha ottenuto la l. 104 per la zia. Mi sembra di capire che devo inserirla nella graduatoria interna d’istituto in quanto la zia non permette l’esclusione. Per quanto riguarda la presentazione della domanda per il commissario esterno la docente è obbligata o ha la facoltà di scegliere? un grazie per l’attenzione. Dalla segreteria dell’Istituto.

Prolungamento congedo parentale figli con handicap. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Si chiede il seguente quesito Docente di scuola primaria con figlio disabile con gravità (art. 3 comma 3 LEGGE 104/92) NATO IL O4/7/2012, ha chiesto di usufruire del congedo parentale frazionato ,  ha già superato i sei mesi, e continua a chiedere altro congedo parentale asserendo di avere diritto  fino al compimento del 12° anno di vita del figlio  ad un massimo 36  con il 30% di retribuzione per tutto il periodo . Il coniuge ha rilasciato dichiarazione di non aver mai fruito di congedo parentale per il figlio. Si chiede se effettivamente dovrà essere concesso il congedo parentale richiesto come richiesto e se la docente ha diritto fino a mesi 36 per il figlio disabile in gravità.

Supplenze fino a 10 giorni. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Buongiorno, sono un’assistente amministrativa e vorrei sapere se nel conferimento di una supplenza breve di scuola primaria inferiore a 10 giorni, dopo aver scorso le GI senza trovare disponibilità tra gli aspiranti con la precedenza, posso contattare anche gli aspiranti senza precedenza per la copertura di cattedre che altrimenti rimarrebbero scoperte. Grazie

Continuità del servizio. Chiarimenti per la scuola

Scuola  – Buongiorno, Una docente ha ottenuto la titolarità sulla mia scuola, non su ambito, dal 01.09.2016. l’anno scorso la medesima era in assegnazione provvisoria presso la mia scuola. DOMANDA è possibile attribuire, per l’anno scorso, nella grad. interna di quest’anno un punto per servizio di ruolo prestato nella sede di attuale titolarità? Un docente con decorrenza giuridica di ruolo 01.09.2015 ed economica 13.07.2016 ha prestato servizio nella mia scuola nell’anno scolastico 2015/2016. Ha differito la presa di servizio al termine degli esami di maturità, da me commissario interno, e ottenuto ad agosto 2016 in fase C con chiamata diretta la mia scuola. DOMANDA è possibile attribuire, per l’anno scorso, nella grad. interna di quest’anno un punto per servizio di ruolo prestato nella sede di attuale titolarità? Un docente con decorrenza giuridica di ruolo 01.09.2015 ha svolto servizio fino ad agosto 2016 in una scuola del mio stesso comune ed è arrivato in fase C con chiamata diretta nella mia scuola l’ 01.09.2016. è possibile attribuire, per l’anno scorso, nella grad. interna di quest’anno un punto per servizio di ruolo prestato nella sede di attuale titolarità? un grazie per l’attenzione Dalla segreteria dell’Istituto.

Il dottorato di ricerca è valutato nell’anzianità di servizio.

Alessia – Buonasera, a partire da quest’anno, ho un contratto a tempo indeterminato nella scuola pubblica. Di recente, mi è stato proposto da un docente universitario di fare il dottorato con lui. Si tratta, quindi, di chiedere un’aspettativa retribuita di 3 anni. Leggo informazioni poco chiare, però, sulle quali chiedo dunque un’informazione: il dottorato e la conseguente aspettativa portano ad un punteggio ma il servizio in quei tre anni viene conteggiato? Chiedo, inoltre, un’altra informazione: il dottorato è stato proposto anche ad una collega a tempo determinato, nel suo caso l’aspettativa come funziona? Sarà retribuita? Grazie anticipatamente per la risposta. Un saluto.

Precedenza tutela legale. Chiarimenti

Amelia -docente di scuola primaria, assunta a tempo indeterminato con la fase C dalle GAE, lo scorso anno a Reggio Emilia. Quest’anno sono in assegnazione provvisoria a Benevento vicino casa. Volevo chiederle con la nuova mobilità è valida la precedenza per una tutela legale nei trasferimenti interprovinciali, in quanto ho la sede al nord? Grazie per la sua disponibilità e distinti saluti.

Risolvere anticipatamente il proprio rapporto di lavoro per accettarne un altro di durata sino al termine delle lezioni

Maria Grazia  – Buonasera, chiedo la vostra collaborazione su una questione che mi è poco chiara Attualmente e fino al 25 marzo ricopro il ruolo di supplente per 14 ore settimanali. Ho ricevuto una convocazione presso un altro istituto per una supplenza di 18 ore fino al 9 giugno. Poiché ho buone possibilità di essere nominata essendo terza in graduatoria, potrei eventualmente lasciare il primo incarico e accettare il secondo? Ringraziandovi per la disponibilità e confidando nella celerità della vostra risposta (la convocazione è per lunedì 20!!!), porgo cordiali saluti

Preferenze provinciali e interprovinciali: è importante l’ordine delle preferenze

Cinzia   – sono una docente di scuola primaria abilitata per il sostegno e lingua inglese, immessa in ruolo nell’anno 2010-11 su sostegno scuola primaria. Dovendo fare trasferimento provinciale ed interprovinciale, per avere più possibilità vorrei fare la domanda anche per lingua inglese eventualmente in scuole diverse dal sostegno. Devo fare due domande distinte ? In caso negativo la priorità nel movimento come avverrà? La ringrazio anticipatamente.

Valutazione del concorso nelle graduatorie interne di istituto

Assistente amministrativa –  sto lavorando alle graduatorie interne ed ho un dubbio sull’ attribuzione dei 12 punti per il superamento del concorso. Il docente in questione è stato immesso in ruolo nell’ a.s. 2015/2016 FASE A attraverso lo scorrimento delle GAE e dichiara di aver superato il  concorso del 2012 che mi risulta essere stato un concorso a cattedre. Per il trasferimento per l’ anno 2016/2017 questo punteggio gli è stato attribuito, devo valutarlo o no? Grazie.

Supplenze ATA fino alle esigenze di servizio

Scuola – Dobbiamo stipulare un contratto con un collaboratore scolastico, in sostituzione della titolare assente fino al 14/04/2017 (Venerdì Santo). Che scadenza dovrà avere tale contratto? Abbiamo ipotizzato di doverlo fare fino al mercoledì 12 aprile, ultimo giorno di attività scolastica, ma il dubbio è che si tratta di personale ata e non docente, quindi forse non soggetto alla normativa di stipula del contratto secondo le necessità. Come dobbiamo fare? Esiste una normativa in proposito? Attendiamo fiduciose la Vostra risposta. Cordiali saluti.

Permessi per formazione anche se i corsi non sono organizzati dall’Amministrazione

Scuola – buongiorno, volevo chiedere se i permessi per formazione concessi ai sensi dell’art. 64 c. 5 del CCNL/2007 in n. di 5 gg l’anno, sono sempre retribuiti anche se la formazione non è organizzata dall’amm.ne scolastica e non sono finalizzate al conseguimento di titoli e/o specializzazioni sulla propria materia? vengono eventualmente retribuiti sia che si tratti di docente a T.I che a T.D.? grazie per l’attenzione.

Esclusione dalla graduatoria interna: non è contemplata l’assistenza allo zio disabile

Giuseppina  – Buonasera, quest’anno scolastico, è il secondo consecutivo che presto servizio in qualità di CS nell’Istituto Superiore dove sono titolare e il terzo nello stesso Comune di titolarità.  In detto Comune vi risiede mio zio, fratello di mia madre, per il quale beneficio dei tre giorni di 104 per assisterlo. Vi chiedo: Dalla graduatoria di Istituto per l’individuazione del perdente posto devo esserne esclusa o no? Grazie

Trasferimento e disabilità personale

Anna  – Buona sera, sono un’insegnante che l’anno scorso ha ottenuto là titolarità su ambito 27 (provincia di Monza)e assegnata d’ufficio alla scuola attuale. Io risiedo in provincia di Milano ambito 24, precisamente a Basiano e a febbraio 2017 mi è stata riconosciuta disabilità grave legge 104 art. 3 comma 3. Vorrei presentare domanda di mobilità per avvicinarmi: per far valere la precedenza quali posti posso richiedere? Posti in scuole Su ambito 27 mobilità provinciale o posti in scuole su ambito 24 mobilità interprovinciale? I posti sono quelli effettivamente vacanti o posso richiedere posti assegnati a docenti con incarichi triennali? Vi ringrazio tanto per la cortese risposta.

Passaggio di cattedra: preferenze e anno di prova

Silvia  – Sono entrata in ruolo in fase 0 nell’a.s. 2015/16 per una delle due classi di concorso per cui sono abilitata. Stavo valutando il passaggio di cattedra all’altra classe di concorso. (Stesso ordine di scuola). Avrei alcune domande: 1) è possibile presentare domanda già quest’anno? Quali sono i termini per farlo? 2) dovrò rifare l’anno di prova? 3) nella domanda posso indicare specifiche scuole o solo ambiti? Grazie infinite.

Interruzione di gravidanza dopo il 180° giorno

Silvia –  Buongiorno, Mi chiamo Silvia e vi scrivo per conto di una mia amica e collega che ora per complicanze di salute non vi può contattare. Vi spiego la situazione. La mia collega/amica si trovava a casa in maternità, fino al 30/12/2016 è stata in aspettativa senza assegni, poi dal 31/12/2016 ha trasformato la sua aspettativa in in maternità a rischio. Dopo però 28 settimane e 4 giorni, cioè a 200 giorni in totale ha dovuto partorire per assenza di battito cardiaco del bambino. Quindi il feto era ormai di fatto già bambino e i 180 giorni erano già stati superati, ora ciò che rimane da chiarire e a cui non sanno dare risposta ne’ il sindacato, ne’ la segreteria della scuola d’appartenenza, è se il diritto della maternità obbligatoria che le spetta è pari a 3 o a 5 mesi. Inoltre altra cosa che non si riesce a capire, è se le spettano o meno i giorni di lutto familiare. Grazie  saluti cordiali.

Perdente posto e domanda interprovinciale. Come inserire le preferenze?

Michele – Buongiorno, vorrei gentilmente sapere se da quest’anno i docenti dichiarati soprannumerari avranno la possibilità di presentare domanda condizionata inserendo come prima scelta la scuola di titolarità e nelle rimanenti 4 scelte su scuola, delle scuole di provincia diversa da quella di titolarità.  Qualora il docente non fosse accontentato nelle sue scelte specifiche su scuola, verrebbe trasferito d’ufficio nella provincia di titolarità? La titolarità su scuola rimane sempre sulla sede di perdente posto o il docente acquisisce titolarità nella nuova sede assegnata sia d’ufficio che non? Grazie per risolvere i dubbi di noi insegnanti.

L’ordine delle 15 preferenze è “libero”

Maria Stella – A chi come me vive a confine tra due regioni (e quindi due province) diverse, potrebbe interessare sapere se è possibile produrre domanda di Mobilità esprimendo solo preferenze analitiche su 5 Scuole dislocate in province diverse, secondo un ordine di preferenza misto.  Ad esempio, è possibile elencare 2 scuole della provincia X, successivamente 1 scuola di una diversa provincia Y e poi 2 scuole appartenenti nuovamente alla provincia X? Grazie.

Non sarà possibile esprimere il codice della propria scuola di attuale servizio

Francesca –  sono una docente neoassunta nell’anno sc. 2016-2017: Sono stata individuata, con provvedimento dell’Ufficio scolastico regionale (non ho avuto la chiamata diretta del preside), quale destinataria di contratto di lavoro a tempo indeterminato, in quanto inserita nelle graduatorie di merito del concorso indetto con D.D.G. n° 106 del 23/2/2016,  IN QUALITA’ DI DOCENTE DI RUOLO IN PROVA (sto facendo infatti l’anno di prova..), per n° 18 ore settimanali di Tecnologia nella sc. sec. di I grado. Sono  ASSEGNATA ALL’AMBITO  TOS0000002 e sono DESTINATARIA DI SEDE DI SERVIZIO PER INCARICO TRIENNALE in un Istituto Comp. della mia città.  Mi hanno spiegato che mi conviene fare la domanda di mobilità per poter passare da ambito a scuola, ma mi hanno detto che non posso mettere tra le 5 scuole, la mia attuale scuola servizio.  Chiedo se questo è vero e come devo fare visto che io voglio restare nella mia attuale sede poiché è nella mia città di residenza.  Mi sembra un controsenso: la sede non è la mia, perché sono docente in prova ed assegnata all’ambito, ma poi nella domanda di trasferimento non posso metterla perché è la mia attuale sede. Possibile? Capisco che sono un caso particolare perché ho la sede di servizio nella mia città, ma in questo modo sono penalizzata. Grazie per ogni indicazione che potrà darmi. Cordiali saluti.