Consulenza scuole: valutazione del servizio delle GAE nelle GI di II fascia

Scuola – Aspirante supplente chiede l’inserimento in 2° fascia per la scuola  primaria. Nella sezione servizi ha indicato servizi prestati nella scuola primaria di cui ha chiesto la valutazione per la graduatoria permanente  scuola infanzia.   I suddetti servizi (già valutati per intero nella graduatoria permanente INFANZIA) sono da valutare la metà per la graduatoria primaria? In attesa di risposta, distinti saluti.

Graduatoria di istituto e attribuzione punteggio per diploma magistrale e altro concorso. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Gentilissimi, abbiamo urgente bisogno della vostra illuminante consulenza per i seguenti casi: 1) primo caso. Con il superamento e conseguente inserimento nella graduatoria di merito del concorso ai sensi del decreto n. 82 del 24.09.2012 si ha diritto ad essere inseriti in seconda fascia graduatorie d’istituto (nella fattispecie educazione tecnica nella scuola secondaria di I° grado)? Se no, per l’aggiornamento in terza fascia è possibile valutare il superamento di questo concorso? e in che modo? Solo per la specifica classe oggetto del concorso o anche per altre classi oggetto della domanda? 2) secondo caso. Docente con diploma abilitante di maturità magistrale conseguito entro l’anno scolastico 20012002 con votazione 50/60, più superamento concorso ai sensi  dell’O.M. 272 del 3.09.1982 con punteggio in graduatorie di merito 58/80. Qual è il punteggio totale da attribuire? Si ringrazia tantissimo per il vostro utile lavoro.

Graduatorie di istituto e attribuzione punteggio Eipass e LIM. Chiarimenti per la scuola

Scuola -Le chiedo delle informazioni ai fini della valutazione della graduatoriam di istituto di III fascia  Se  un soggetto ha conseguito i seguenti titoli: EIPASS 7 MODULI    2  conseguito nel 2014 EIPASS LIM 2 conseguito nel  2014 si attribuiscono due punti o quattro?. Nel modulo A2 – pag. 14  punto 6 si recita testualmente: “per ciascun titolo previsto dalla tabella di valutazione B annessa al presente provvedimento (lett. a, b,c,e). Qualora l’aspirante possieda più titoli di quanti ne preveda lo spazio attributito dovrà fotocopiare e compilare la pagina di interesse.  pag.6 per EIPASS è presente una sola riga , l’aspirante ha fotocopiato la pagina 6  per inserire i due titoli suindicati. La tabella di valutazione prevede: “Si valuta un solo titolo di grado più avanzato di ogni specifico settore”. In questo caso bisogna attribuire due punti o quattro? Non sappiamo cosa fare, valutare i due titoli o uno? La ringrazio. Cordiali saluti.

Ferie e art. 59 del CCNL/2007. Chiarimenti per la scuola

Scuola – vorrei chiedere alcune informazioni relative ad un   insegnante con contratto fino al termine delle attivita’ didattiche che  usufruisce dell’aspettativa art. 59 CCNL 2006-2009 in quanto  collaboratore scolastico di ruolo; in particolare per quanto riguarda il conteggio dei giorni di ferie  residui da comunicare alla scuola di titolarità, vanno detratti i giorni  di sospensione delle attività didattiche(vacanze di Natale, Pasqua,  periodi di giugno e settembre senza impegni)?Devono essere applicati in  questo caso gli art.1 comma 54-55 della Lg. 228/2012 e l’art. 5 comma 8  del DL 95/2012 essendo il docente in questione di ruolo in altro profilo  e quindi le ferie non sarebbero comunque liquidate? In attesa di riscontro porgiamo cordiali saluti.

Ferie: quando non è possibile fruirne si devono monetizzare o rimandare all’anno scolastico successivo

Dirigente scolastico – Chiediamo parere sul seguente quesito.  Nel nostro istituto abbiamo avuto: – una insegnante con nomina dal provveditorato fino al 30/6/2014 e assente dal 13/01/2014 a tutt’oggi per patologia grave – una insegnante a tempo indeterminato e assente dal 05/05/2014 a tutt’oggi per patologia grave. – una insegnante con nomina fino al 30/06/2014 ed in interdizione dal 10/03/2014 Qual è la situazione di entrambi riguardo le ferie?

Graduatoria di istituto e servizio aspecifico infanzia/primaria

Scuola – Nelle graduatorie triennio 2011-14 il servizio prestato nella scuola dell’infanzia veniva valutato per la scuola primaria come servizio non specifico e quello della scuola primaria veniva valutato per la scuola dell’infanzia come servizio non specifico. In relazione alle nuove graduatorie dalle indicazioni rilevato sul Vs.  sito  si deduce che il servizio è valutabile solo per l’infanzia se  prestato nell’infanzia e per la primaria se prestato nella primaria. Si chiedono cortesemente delucidazioni in merito.

Chi è inserito nelle GAE deve presentare modelli cartacei in questa fase dell’aggiornamento delle GI?

Elisa – io mi sono abilitata SSIS nel 2006 e sono già inserita nella graduatoria ad esaurimento per inglese (medie e superiori).  Per la graduatoria d’istituto, invece, non mi è chiaro se devo compilare solo il modello B online (quando uscirà, tramite la mia pagina di istanzeonline) o  anche il modello A1 (??) da consegnare alla scuola pilota che inserirò al primo posto… Grazie per la sollecita risposta.

Interdizione per gravi complicanze e termine del contratto

Gabriella – sono una docente precaria con contratto a td fino al 30.06.2014. Il medico mi ha imposto di astenermi dal servizio per problemi con la gravidanza.  Ora mi chiedo il certificato che mi ha fatto arriva al 14 luglio.  Ma io ho diritto alla retribuzione anche a luglio e Agosto se persiste questo stato di emergenza legato alla gravidanza? E in questo caso a chi devo inviare il certificato medico dell’asl?

Le ferie sono un diritto irrinunciabile e non possono essere imposte dal DS

Susanna – Vi scrivo per avere risposta a un dubbio. Insegno al liceo  X di Cuneo. A fine maggio una circolare della Dirigente comunica – senza alcun riferimento a norme, leggi, articoli del contratto etc.- che , essendo la nostra scuola chiusa dall’11 al 16 agosto,detto periodo deve essere compreso nella nostra richiesta di ferie. Non era mai successo prima, magari perchè la scuola non chiudeva per una settimana? Forse, ma resta il fatto che io ignoro la ragione per cui mi viene imposto.  Non conosco a fondo le ultime leggi riguardanti i dipendenti pubblici, forse la legge di stabilità del 2012, per esempio,  prevede qualcosa a riguardo? Mi fareste una cortesia se poteste chiarirmi la  questione. Grazie e buon fine settimana.

Contratto su un posto resosi disponibile dopo il 31/12. Chiarimenti per la scuola.

Scuola – Una docente di scuola media con contratto per un posto disponibile dopo il 31/12, spezzone orario di 3 h sett.li solo il mercoledì. E’ giusto che il termine del contratto sia il 4 Giugno, cioè il mercoledì e non il 10 giugno (calendario regionale), in quanto non ha lezione in altri giorni. Lo scrutinio si svolge l’11 Giugno. Deve essere fatta solo la conferma per il giorno 11, e non la proroga dal 4 giugno all’11 giugno compreso? Grazie.

Fruizione dei 3 gg al mese per assistenza alla madre disabile: la presenza del padre non fa venire meno il diritto. Chiarimenti per la scuola.

Scuola – Una dipendente della nostra scuola ha chiesto di usufruire dei benefici della legge  104 per la madre in situazione di handicap grave. Il marito della signora è tuttora vivente e convivente anche se ottantenne, gode di buona salute ed è automunito. La vecchia normativa prevedeva che fosse il coniuge ad occuparsi dell’altro coniuge in situazione di handicap ma con le nuove norme applicate nel 2010 non vi è più menzione di tale obbligo. La domanda è : la dipendente ha diritto ai permessi oppure no ? Grazie in anticipo.

Due volte perdente posto: quale scuola condizionare?

Mariella – Ciao! Ti chiedo una consulenza al volo, poichè mi trovo in una situazione di emergenza: già perdente posto in una scuola (che chiamerò A), mi ritrovo nella medesima situazione dopo due anni, nella scuola dove sono arrivata quest’anno (scuola che chiamerò B). Conservo il diritto al rientro nella scuola A, avendo fatto allora domanda condizionata e avendovi chiesto in primavera il rientro. La segretaria della scuola B mi ha comunicato la mia condizione di  perdente posto, sostenendo che, per quest’anno, posso solo fare la domanda condizionata per la scuola B: a suo dire, lo proverebbe il fatto che, nella casella 20 del modello D1(quello per il trasferimento) si deve dichiarare il punteggio nella graduatoria di docente soprannumerario, punteggio che, ovviamente, si riferisce alla graduatoria interna dell’istituto B. Io, invece, ritengo di potere scegliere fra A e B: leggendo l’articolo 7, infatti, mi sembra di capire che posso indicare, sempre condizionando la domanda, una delle due scuole indifferentemente. La segretaria, invece, ritiene che io posso indicare sì la scuola A, ma che, in tal caso, la domanda risulterà ” a domanda”: chi di noi due ha ragione? Ti prego di rispondermi presto: ci sono solo cinque giorni per presentare la domanda! Grazie infinite in anticipo!

Posto vacante dopo il 31/12: la supplenza deve essere assegnata fino al termine delle lezioni

Monia – Le scrivo per avere un chiarimento in merito alla supplenza che ricopro dal 7/01/2014. Faccio riferimento ad una supplenza di scuola Primaria, posto comune accettata a seguito di convocazione dalla terza fascia di Istituto. Dal 7 Gennaio al 14 Maggio il contratto seguiva la malattia della docente titolare, mentre dal 15 Maggio la docente è stata trasferita presso un altro Ist. Comprensivo. Il Dirigente mi ha subito informato dell’accaduto e redatto un nuovo contratto su POSTO VACANTE. Ora mi chiedo, il contratto si interrompe al termine delle lezioni ( Oggi 10 Giugno) o deve proseguire fino al 30 Giugno?  In segreteria mi hanno dato pareri diversi.

Esclusione graduatoria interna di istituto per chi esercita la tutela legale del disabile

Scuola – E’ stata presentata richiesta di esclusione da graduatoria da parte di docente IRC che esercita la tutela legale nei confronti di parente di II grado (nonna) in condizioni di gravità accertata. E’ corretto escluderla dalla graduatoria in base all’art.7 (comma V)del CCNI? Cordiali saluti

Assegnazione provvisoria senza aver superato l’anno di prova. E’ possibile?

Alessandra – nell’anno scolastico 2013/2014 ho accettato un incarico al 30/06/2014 per il sostegno. A dicembre sono entrata in gravidanza a rischio e nel frattempo nel marzo 2014 sono stata immessa in ruolo con decorrenza economica dal 1 settembre 2014 (sul sostegno). Da metà maggio 2014 sono entrata in astensione obbligatoria e, se tutto va bene, rientrerò a scuola nell’ottobre 2014. Nella domanda di mobilità sono stata riconfermata nella stessa scuola in cui ho prestato servizio in quest’anno scolastico. non posso fare l’esame per l’anno di prova in quanto non sono riuscita a svolgere i 180 giorni necessari, anche se sono riuscita a svolgere il corso di formazione per i neo-assunti. Ora volevo sapere se 1. Posso chiedere l’assegnazione provvisoria per il prossimo anno scolastico 2014/2015, in quanto la scuola dista 60 km dal paese in cui abito. 2. Se ho cmq diritto alla riduzione d’orario per l’allattamento.

Supplenze: Quando bisogna applicare la proroga contrattale

Stefania – sono una precaria di scuola dell’infanzia ed ho  necessità di una risposta su un caso specifico che mi si è appena presentato.  Sono stata contattata da una Direzione Didattica per una supplenza d’infanzia ed   preso servizio il 5-6 giugno (Giovedì e Venerdì), non completando la  settimana. Il Sabato la scuola rimane chiusa per la settimana corta. Per Lunedì  vengo ricontattata, per continuità, in quanto la titolare prende altri giorni.  Poiché, però, cambia la motivazione dell’assenza dal servizio della titolare, la  segreteria scolastica ritiene di non dovermi pagare il sabato (giorno libero  dell’insegnante) e la domenica. Dato che siamo in mano alla libera  interpretazione della legge da parte delle segreterie, chiedo a voi il vostro  parere: si tratta di proroga o di conferma di supplenza ed, in questo caso, c’è  o no soluzione di continuità? Certa di un vostro chiarimento, Vi ringrazio in  anticipo e porgo cordiali saluti.

Immissione in ruolo: Sanzioni per la mancata presa di servizio

Rossella – sono stata immessa in ruolo con nomina giuridica il 1 settembre 2013 e  con decorrenza economica da settembre 2014. Sono stata confermata come  sede di servizio nella scuola dove ho insegnato negli ultimi tre anni.  Ho chiesto al Preside tre giorni per motivi familiari 1,2,3, settembre,  chiedendo di prendere servizio il 4 settembre. La segreteria mi ha  risposto per lui che è impossibile perchè dovrò prendere servizio per la  decorrenza economica. Non ci sono casi in cui è possibile prorogare di  qualche giorno? Io ho proprio bisogno per problemi di salute dei miei  genitori anziani dei quali però non ho la 104 e in quei giorni dovrei  assolutamente essere in Sicilia. Come posso fare?

Riduzione orario per allattamento durante il periodo di sospensione delle lezioni

Scuola – Buongiorno. Ho il seguente quesito da porre Docente in astensione obbligatoria rientra il 13 giugno e quindi rimanere a disposizione . Ha sei ore di insegnamento presso questo Istituto e 12 presso un altro. Ha richiesto l’allattamento. A quante ore avrebbe diritto ? Può essere utilizzata per gli Esami di Stato nel caso mancasse un docente e quindi per quale orario? Grazie.

Rientro del docente dopo il 30 aprile: la continuità didattica non è interrotta dalle vacanze di Natale o Pasqua

Maristella – Avrei bisogno di un chiarimento circa la mia situazione. Sono docente presso una scuola secondaria di I grado assunta con contratto a tempo determinato fino al 30 giugno. Sono assente da scuola dal 23 settembre. Ho usufruito di congedo di malattia figlio e poi di vari periodi di congedo parentale. I miei periodi di assenza sono stati interrotti dalle vacanze natalizie e pasquali durante le quali ero formalmente a disposizione della scuola anche se in realtà non ho mai preso servizio. Il mio congedo termina il 9 giugno. Rientrando in servizio il 10 giugno spettano a me gli scrutini o alla docente che mi ha sostituito da settembre? avendo anche una terza media a chi delle due spetta fare gli esami, a me o alla supplente?

Cumulabilità permessi legge 104/92. Chiarimenti.

Plinio – Sono un maestro elementare di 61 anni, ancora in attività di servizio. Dal 2007 usufruisco della Legge 104 per assistere la zia, nata nel 1922,  la quale, da venti anni, convive con mia madre nello stesso  appartamento, di proprietà della mamma. Mia mamma è nata nel 1926 ed è vedova da quattro anni. Prima della morte del papà: mamma, zia e papà formavano il nucleo familiare. Mamma e zia sono sorelle di sangue e la zia non è sposata e non ha  figli. Lo scrivente è figlio unico. Vi sono invece altri 6 nipoti, figli di un fratellastro e di una  sorellastra: tutti questi soggetti non hanno mai voluto occuparsi della  zia. Scrivo fratellastro e sorellastra non in senso dispregiativo: loro   infatti sono figli dello stesso padre ma di una madre diversa.

Proroga supplenza e retribuzione vacanze di Pasqua. Chiarimenti per il Dirigente scolastico.

Dirigente Scolastico – Gentile consulente, abbiamo un quesito da porle: Abbiamo una supplente di scuola dell’infanzia nominata dalla graduatoria d’istituto dei 10gg. Il servizio va dal 7/10/2013 ad oggi  sempre con proroghe di 10gg. coperti da certificati medici. Durante  le vacanze pasquali la scuola rimane chiusa dal 17/04/2014 al 27/04/2014. Gli ultimi  certificati medici della titolare  coprivano i periodi: dal 16/04/2014 al 25/04/2014 e dal 26/04/2014 al 05/05/2014. La scuola chiede se alla supplente spetta la proroga per i suddetti periodi coperti da certificati durante le vacanze. Cordiali saluti.