Il periodo di formazione e prova docenti non va ripetuto nel caso sia stato disposto il passaggio di ruolo c.d. “di ritorno”.

Docente – B.sera ho un quesito da porre. Sono stata immessa in ruolo a.s. 2005/2006. Ho svolto e superato anno di prova e formazione per la scuola primaria nel medesimo anno. Nel 2010 ho avuto trasferimento alla scuola dell’infanzia. Nell’anno 2016/2017 sono ritornata alla scuola primaria. Devo ripetere l’anno di prova? Dall’usr della campania hanno risposto  a voce  che l’anno non va ripetuto ma il preside della scuola polo nutre dei dubbi perchè sostiene che la formazione è stata fatta nel 2005 secondo un vecchio sistema. Chi ha ragione? cosa devo fare….ormai l’anno volge al termine Grazie anticipatamente per la risposta.

Valutazione punteggio di servizio in anno di prova: è un anno in ruolo e come tale deve essere valutato

Michele – Sono un docente di sostegno nella scuola secondaria II grado;  sono stato immesso in ruolo nell’a.s. 2015/16 e ho ottenuto sede definitiva, nella stessa scuola nell’a.s. 2016/17 su domanda (anche se adesso sono in assegnazione provvisoria). Volevo sapere come viene valutato l’anno di prova (2015/16) ai fini dell’anzianità di servizio, nella mobilità e nella graduatoria interna d’istituto: pre ruolo (3 punti nella graduatoria interna) o ruolo (6 punti-graduatoria interna d’istituto). Ai fini della ricostruzione di carriera è confermato che è considerato pre ruolo l’anno di prova, visto che dovrei presentare anche la ricostruzione di carriera? Grazie

Mobilità e anno di prova: il docente che non lo ha superato può chiedere trasferimento, ma non passaggio

Nella – L’anno scorso non ho superato anno di prova in quanto non arrivavo ai giorni previsti. Quest’anno ho deciso di prendere il congedo parentale, volevo sapere se è possibile fare comunque domanda di trasferimento pur non avendo superato l’anno di prova. Grazie mille

Anno di prova e 180/120 gg da maturare. Chiarimenti

Letizia – Buongiorno a tutti, sono una neoimmessa in ruolo (in data 15 settembre 2016) e sto svolgendo il mio anno di prova. Sono stata sottoposta a un intervento chirurgico e per questo avrò una settimana di malattia. Inoltre, ad aprile mi sposerò e chiederò i 15 gg di congedo.  Conosco la regola dei 180 gg (120 di servizio effettivo), ma ho sempre paura di sforare con eventuali giorni di assenza aggiuntivi. Quanti solo i giorni massimi da poter saltare perché l’anno di prova sia valido? So che sono molte le domande simili, ma una stima effettiva dei giorni “di permesso” potrebbe davvero rasserenarmi. Grazie mille.

Il periodo di prova e di formazione si effettua una sola volta per ogni ordine di scuola

Ass. Amm.vo  -Salve, chiedo ancora una volta la vostra preziosa consulenza in merito alla seguente situazione: – docente passa di ruolo il 01/09/2014 nella scuola media per la lingua spagnolo ed assume servizio, nel mese di ottobre 2014 la stessa docente riceve proposta di ruolo per la scuola superiore, accetta la proposta e firma il relativo contratto ma resta in servizio nella scuola media dove supera l’anno di prova (per la scuola media). Nella scuola superiore prende servizio il 01/09/2015 ma  non effettua nessun anno di prova perchè le dicono che l’anno di prova superato nella scuola media vale anche per la scuola superiore. Il 01/09/2016 la docente assume servizio nella scuola media su sostegno per passaggio di ruolo. Si chiede: deve la docente effettuare il periodo di prova per il nuovo passaggio nella scuola media su sostegno o vale quello effettuato sempre nella scuola media nell’anno scolastico 14/15 sul posto comune (lingua spagnolo). Spero di essere stata chiara nell’esporre il quesito e porgo i più cordiali saluti.

Anno di prova per chi è in part time

Angela – avrei bisogno di una urgente informazione. sono stata assunta da graduatoria di merito del recente concorso, ma a tantissimi km da casa. Poichè ho 2 figli piccoli,  ho chiesto un part time verticale a scuola. Dovendo sostenere l’esame di prova a fine anno , ti chiedo se bisogna rispettare i 180 giorni o nel conteggio periodo di prova vale cio’ che ha stabilito il Miur lo scorso anno e cioè che il conteggio dei giorni va fatto in proporzione alle ore richieste di part-time: io ho chiesto di farne 9 a settimana, per cui vanno dimezzati i 180 giorni? Ti ringrazio.

Ritorno nel ruolo precedente. Non si deve svolgere l’anno di prova e di formazione

Assunta – Salve, sono stata immessa in ruolo a Matera nel 2000 su classe di concorso A030 dopo 21 anni di precariato, ho sostenuto l’anno di prova ed in seguito ho chiesto per ben 10 anni il trasferimento nella mia provincia (SA) senza alcun risultato. Avendo i titoli per l’insegnamento all’infanzia sono rientrata in provincia usando questa strategia. Altro anno di prova. Dopo 6 anni di tentativi ho finalmente riottenuto il passaggio di ruolo su A030 nella mia provincia. La mia DS mi ha detto che per legge devo rifare l’anno di prova anche se io l’ho già fatto, per la stessa classe di concorso e stesso ordine di scuola. E’ così? Dopo 36 anni di insegnamento e 2 anni di prova ne devo fare ancora un altro per provare che sono idonea all’insegnamento?

Periodo di prova e maternità. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Gent.ma Redazione, in relazione ai 180 giorni utili per il superamento dell’anno di prova dei docenti neoassunti: – a che data vanno conteggiati (termine lezioni,30 giu,31 ago)? – l’orario ridotto per allattamento li riduce in proporzione? – il 1°mese di astensione obbligatoria considerato servizio utile  è solo il primo dei 5 (gestazione) o uno qualunque di essi coincidente con l’assunzione in servizio? Ringrazia anticipatamente. La segreteria.

Anno di prova e 120 giorni per chi ha assunto servizio a novembre

Scuola – Spettabile Redazione,in relazione all’anno di prova degli assunti in fase C come vanno conteggiati i giorni per arrivare ai 120 previsti per chi adotta la settimana corta sia nella scuola primaria che secondaria di Primo grado?Preciso che il sabato i plessi restano chiusi. Le docenti sono state assunte il  30 novembre e, seppur, non si siano mai  assentate non raggiungono la soglia prevista. Abbiamo letto che è possibile conteggiare anche il servizio prestato in momento antecedente alla nomina in ruolo, ma non tutte sono in questa situazione. Grazie per quanto potrete suggerirci.

Riduzione oraria per allattamento e anno di prova. Chiarimenti per il Dirigente.

Dirigente – Un’insegnante incaricata presso la mia scuola dal 4 settembre 2015, in astensione obbligatoria fino al 7/9/2015,entrata in ruolo nella fase B con destinazione Venezia, con differimento ha ripreso servizio presso il nostro Istituto il 10 novembre 2016. Avendo avuto due gemelli, ha chiesto il raddoppio delle ore di allattamento e quindi da una cattedra di 18 ore per l’insegnamento di lettere presso la scuola secondaria di I grado, le sono state tolte 10 ore (essendo il servizio su 5 giorni settimanali). Per venire incontro alle sue esigenze, le è stato fatto un orario di servizio su 3 giorni settimanali. Se si contano le ore effettive di servizio, non riesce a fare le 120 ore necessarie per poter svolgere l’anno di prova. Ma se si applica la riduzione delle ore in rapporto all’orario effettivo svolto (8 ore) sì. La domanda è: può svolgere l’anno di prova? Le sarei grata per una risposta veloce. Grazie.

Superare un nuovo anno di prova anche dopo 30 anni di insegnamento per chi richiede passaggio di ruolo

Emanuela – Sono insegnante curricolare da più di 30 anni di ruolo. Ho frequentato il "Corso per attività di sostegno per insegnanti in esubero" ed ho ottenuto la qualifica necessaria. Ora vorrei chiedere il trasferimento definitivo su posto di sostegno e mi hanno detto che dovrò superare l’anno di prova. Chiedo se questo è possibile!

Neoassunto: non ho accettato su Istanze on line il contratto entro il 19 febbraio

Carlo – Gent.ma Lalla, sono nel panico. Per motivi gravi non sono riuscita a compilare la istanza on line di accettazione del contratto che scadeva il 19 febbraio 2016. A novembre ho tegolarmente inviato invece quella di accettazione della nomina dopodichè ho presentato i documenti per il differimento di servizio.

Anno di prova non può essere svolto in caso di supplenza nella scuola paritaria

Elena – L’anno di prova e formazione può essere svolto anche nel primo anno di presa di servizio cioè 2016/17 o deve essere obbligatoriamente svolto in questo anno scolastico presso la scuola paritaria dove sono in servizio? Nel secondo caso la scuola paritaria quali sono gli obblighi della scuola paritaria? Grazie

Anno di prova per il docente che svolge supplenza su diverso ordine di scuola. Chiarimenti per il Dirigente

Dirigente scolastico  – una docente neoassunta in fase B, su A445 (spagnolo Scuola media), presta servizio fino al 30 Giugno in un ITC su A346. Può effettuare l’anno di prova su A346, considerando le discipline affini? Un’altra docente, neoassunta in fase B su matematica scuole medie, presta servizio fino al 30 Giugno nello stesso ITC su Scienze. Può effettuare l’anno di prova su scienze? Grazie.

Anno di prova neoassunti fase C: da quando si cominciano a contare 120 giorni attività didattica e 180 di servizio

Vincenzo – Sono stato assunto in fase C su sostegno AD01 ma ho differito la presa di servizio in quanto impegnato con supplenza al 30/06 su medesima classe di concorso. Ai fini dell’anno di prova volevo sapere se i 120 giorni di attività didattica e i 180 giorni di servizio vanno conteggiati dalla data di accettazione della supplenza (07/09) o dalla data dell’accettazione del ruolo. Grazie in anticipo per la risposta.

Incompatibilità tutor e Comitato di valutazione?

Mariantonia – Sono insegnante di ruolo nella scuola primaria da 38anni. Per il corrente a.s. sono stata nominata dal dirigente tutor di una docente di sostegno che opera nella mia classe. Sono stata nominata anche quale componente del Comitato di valutazione ai sensi della l.107. I due compiti sono incompatibili fra loro? Ringrazio per l’attenzione e la gentile risposta e saluto.