Assegnazione provvisoria interprovinciale: può partecipare anche il docente trasferito in altra provincia, diversa da quella di ricongiungimento

Mario – Ottenuta mobilità interprovinciale si può chiedere assegnazione provvisoria in presenza dei requisiti di cui all’articolo 7 nella provincia di precedente titolarità ( ovviamente non in quella in cui si è ottenuto il trasferimento) Grazie e saluti

Assegnazione provvisoria: precedenza per assistenza al familiare

Alessandra – Gentili esperti, dovrei fare richiesta di assegnazione provvisoria provinciale (stesso grado di titolarità). Mi servirebbe un chiarimento in base all’utile risposta fornita a Doriana in data 12/07 (Trasferimento per docente con precedenza: il movimento viene disposto con priorità a prescindere dal punteggio). Intendo, anche nel caso di richiesta di AP provinciale la precedenza determina una priorità nella valutazione della domanda, a prescindere dal punteggio? Inoltre tale precedenza, in caso di AP provinciale, mi vale soltanto x il comune di ricongiungimento dell’assistito (che indico come prima preferenza) o ANCHE per gli istituti scolastici (che indico dalla seconda preferenza in avanti) ubicati in comuni diversi (rispetto a quello di ricongiungimento) ma pur sempre nella stessa provincia del comune di ricongiungimento? In attesa di un Vostro chiarimento, ringrazio e saluto cordialmente.

Assegnazione provvisoria in seguito a trasferimento interprovinciale nella provincia di ricongiungimento: in quali casi è possibile?

G.E. – Sono un docente delle scuole superiori che ha ottenuto trasferimento interprovinciale nella provincia di ricongiungimento ma in una scuola distante dal comune di ricongiungimento. Sono unico referente 104 di mia madre, desideravo sapere se la possibilità di assegnazione provvisoria al comune mi verrà negata. Grazie.

Assegnazione provvisoria : non poteva essere chiesta dal docente che ha ottenuto il movimento interprovinciale nella provincia di ricongiungimento

Giorgia – Sono una docente di ruolo nel sostegno, grazie alla mobilità professionale ho ottenuto quest’anno il passaggio di ruolo dalle superiori alle medie, e, grazie ad esso, sono riuscita ad avvicinarmi dalla Lombardia ad un ambito territoriale della mia provincia di residenza in Sicilia. Vorrei sapere se tale mobilità professionale corrisponde a trasferimento ed in quanto tale mi impedisce di ottenere assegnazione provvisoria, visto che l’ambito territoriale e la scuola di titolarità per il prossimo triennio è distante più di un’ora dalla mia residenza ed ho le condizioni per il riavvicinamento.

Assegnazione provvisoria e punteggio per figlio minore: non si può integrare la domanda se il figlio nasce oltre i termini di presentazione della domanda

L.R. – Sono un insegnante di scuola primaria ed entro il 20 luglio 2017 ho chiesto assegnazione provvisoria inserendo il ricongiungimento al coniuge. Dopo una settimana sono diventato papà. Posso integrare la precedente domanda inserendo il punteggio relativo al figlio in carico? Grazie. Cordiali saluti.

Utilizzazione solo sul sostegno per docente specializzato titolare su materia: è possibile chiedere il movimento in altra provincia?

Maria – È possibile produrre domande di utilizzazione interprovinciale? “I docenti titolari su insegnamento curriculare in possesso del titolo di specializzazione che chiedono di essere utilizzati solo su sostegno, nell’ambito dello stesso ordine di scuola”  non parla però di esubero. Grazie

Assegnazione provvisoria: il docente titolare su materia può chiedere sostegno solo se è specializzato

Alessia – Sono una docente che chiederà l’utilizzo su sostegno per ricongiungimento al coniuge (un figlio a carico). Tuttavia non ho l’abilitazione sul sostegno (sono docente di ruolo su A012, ma nelle scuole in cui chiederò l’utilizzo tutti i posti sono occupati). Ho speranza di ottenere l’utilizzazione? Grazie e saluti

Assegnazione provvisoria: non si può chiedere nel proprio comune di residenza senza requisiti per il ricongiungimento

Francesco – Ero titolare su COE nel comune dove ho la residenza e per questo ho presentato domanda di trasferimento, ottenendolo presso una scuola dove avrò 18 ore su COI in un comune diverso da quello di residenza. Chiedo se è possibile presentare domanda di assegnazione provvisoria sulla scuola di precedente titolarità (dove risiedo) avendo come unica motivazione appunto la residenza in quel comune (non sono sposato, non ho figli o genitori da assistere ecc…).
Grazie per una cortese risposta

Assegnazione provvisoria: non può essere chiesta dal docente neo-immesso in ruolo per il prossimo anno scolastico

Agnese – Dovrei essere chiamata in ruolo la prossima settimana per un posto vinto con concorso 2016.  Il posto che ho vinto si trova in altra regione rispetto alla scuola dove attualmente lavoro. Mi sarà possibile richiedere immediatamente un’assegnazione provvisoria o un’utilizzazione oppure, dato che termini per quelle procedure sono finiti prima delle chiamate in ruolo, dovrò aspettare il prossimo anno? Un caro saluto

Utilizzazione: chiarimenti su valutazione del punteggio

Maria – Sono una docente titolare su posto comune A046. Dato che voglio presentare domanda di utilizzazione solo su posto di sostegno nella provincia di titolarità vorrei delucidazioni sul punteggio. Poiché la mia domanda è volontaria, per gli anni di servizio pre-ruolo devo considerare 6 punti/anno oppure 3, come si considera per le domande d’ufficio ? Grazie per la vostra preziosissima collaborazione.

Assegnazione provvisoria da sostegno a materia: si può chiedere se è stato superato il vincolo quinquennale sul sostegno

Sebastiano –  In riferimento all’articolo: Assegnazione provvisoria e utilizzazioni, requisiti per chiedere anche altra classe di concorso o altro grado di istruzione

Non mi è chiaro il passaggio ove si dice:  l’assegnazione provvisoria, oltre che per il posto o classe di concorso di titolarità, può essere richiesta anche per altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione per i quali si riscontri il possesso del titolo valido per la mobilità professionale o per altra tipologia di posto per il quale si possegga lo specifico titolo di specializzazione, nel rispetto del vincolo quinquennale sul sostegno.

Sono entrato di ruolo nel 2015/16 su Sostegno. Ho l’abilitazione oltre che su Sostegno anche su Discipline Pittoriche A009 (ex A021). Posso quindi chiedere in aggiunta al sostegno anche l’assegnazione provvisoria sulla A009 ? In attesa di vostre, grazie.

Assegnazione provvisoria: può essere disposta solo in una delle scuole richieste

Francesca – Sono titolare nella scuola secondaria di secondo grado di posto comune. Vorrei fare la domanda di assegnazione provvisoria nel comune di residenza per ricongiungimento al coniuge. Indicando pertanto solo le scuole del comune di residenza, c’è il rischio che me ne venga attribuita una diversa, magari più vicina della mia sede di titolarità, ma che io non ho scelto? Lo chiedo chiaramente perché vorrei riavvicinarmi ma non vorrei assolutamente essere assegnata in scuole di mio “non gradimento”, solo perché fisicamente più vicine. Grazie della risposta che vorrete darmi

Utilizzazione nella scuola di ex-titolarità: precedenza per il docente trasferito a domanda condizionata in altra scuola

M.F. –  Sono una docente titolare della classe A022 trasferita a domanda condizionata in altra scuola in quanto perdente posto. Nella scuola di ex titolarità c’è una collega che sta usufruendo del 2 anno di aspettativa per motivi personali, quindi nell’organico di fatto la cattedra è libera. Vorrei sapere se con la domanda di utilizzazione potrei tornare nella mia scuola a ricoprire il posto della collega o se quella cattedra verrà ricoperta successivamente in fase delle supplenze annuali assegnate dal Csa  di competenza. Grazie

Utilizzazione e richiesta per corsi serali: è possibile anche se il docente non è soprannumerario, trasferito d’ufficio o a domanda condizionata

Alessandra – Sono titolare su posto normale in una scuola con più plessi situati in comuni diversi più una sezione serale. Mi pare di capire che io possa chiedere utilizzazione sul corso serale, ma mi chiedo:
1) Questa utilizzazione riguarderebbe solo il serale “della mia scuola” o posso indicarne anche altri ?
2) Ho visto la casella Le preferenze di sede espresse sono valide anche per corsi serali ; se la spunto significa che richiedo, appunto, tutti i serali?
3) Posso indicare nelle preferenze solo i serali che mi interessano?
4) Posso indicare nelle preferenze solo le strutture ospedaliere e carcerarie che mi interessano?
Grazie!

Assegnazione provvisoria: non si possono inserire nella domanda due precedenze, se ne valuta solo una

Carmela – Gentilissimi, nel compilare la domanda  A.P. per   la scuola secondaria di secondo grado ho cliccato contemporaneamente nella sezione D sia la casella 14b che 15, il sistema mi  individua l’errore delle scelte contemporanee. La mia domanda è questa: quale casella da prioritariamente la precedenza?  Ringrazio per i preziosi aiuti

Assegnazione provvisoria: non si può chiedere nel comune di titolarità

Daniela – Per quest’anno ho presentato sia domanda di trasferimento sulla classe di concorso di titolarità (A047), che di passaggio di cattedra (A046). La prima non è andata a  buon fine, mentre passaggio di cattedra ad A046 si. Ho avuto l’incarico sulla prima scuola richiesta.
Con questa situazione posso chiedere l’assegnazione provvisoria su A047 sulla stessa scuola di titolarità attuale di A046? Il sistema POLIS mi ha fatto inserire (in bozza) la domanda di assegnazione provvisoria. È corretto che presenti tale domanda? Grazie.

Assegnazione provvisoria: preferenze nel comune di ricongiungimento, chiarimenti

Rosario – Gentilissimi, nel compilare la domanda di assegnazione provvisoria, scuola secondaria II grado, ho riscontrato un problema forse riconducibile al sistema e che riguarda diversi miei colleghi. Vivo nel comune X (ricongiungimento) in cui è presente una sede associata della scuola principale del comune Y (comune comunque più vicino dopo quello di ricongiungimento). Nella finestra dedicate alle 15 scuole, il comune X non compare, senza dubbi metterò dunque come prima la scuola in Y. Nello spazio “ricongiungimento” compare invece sia X che Y. Quale comune dovrò indicare nel ricongiungimento? Cordialmente

Assegnazione provvisoria e figlio di età inferiore ai sei anni: spetta precedenza e punteggio

Massimiliano – Sono genitore di un figlio di età inferiore a 6 anni nella compilazione della domanda di assegnazione provvisoria per la scuola secondaria di primo grado devo contrassegnare:

-Sezione D precedenze: lavoratrici madri e lavoratori padri anche adottivi o affidatari con prole di età non superiore ai 6 anni (art. 8 comma 1 punto IV lettera l) del C.C.N.I. sulle utilizzazioni per l’a.s. 2017/2018)

oppure
-Sezione F: esigenze di famiglia casella 23

oppure entrambi?

Grazie per il prezioso aiuto

Soprannumerario in organico di fatto: il docente può chiedere utilizzazione o rimane a disposizione nella scuola di titolarità

Antonella – Sono un’insegnante titolare di scuola media su COE e quest’anno a conclusione dei movimenti sull’organico di diritto ho mantenuto la titolarità sempre su COE (due istituti). I primi di luglio nell’organico di fatto risultava che per il trasferimento di un allievo in altra scuola non si formava più una classe quindi a tutt’oggi 25 luglio non so ancora quale sia la mia situazione non avendo nessuna indicazione dall’USP di competenza (anche su richiesta della dirigente della mia scuola).  Avendo inoltre presentato domanda di trasferimento per altro comune e non avendolo purtroppo ottenuto quali potrebbero essere gli  eventuali sviluppi o possibilità?
Ringraziandovi anticipatamente distinti saluti