Docente immesso in ruolo nel 2016/17: se ha i requisiti può chiedere AP e se ha superato anno di prova potrà chiedere passaggio di ruolo il prossimo anno

Valentina – Sono stata assunta da concorso il 14/09/2016 (decorrenza giuridica 01/09/2016), inglese scuola media, in un ambito diverso e da quello dove risiedo; ho superato l’anno di prova e ho chiesto il trasferimento, ovviamente con scarse possibilità di ottenerlo. Vorrei sapere se posso chiedere l’assegnazione provvisoria per il prossimo anno (ricongiungimento al coniuge o al figlio di 3 anni?). E se/quando potrò chiedere il passaggio alle superiori. Grazie

Assegnazione provvisoria interprovinciale: il docente coniugato non può chiederla nella provincia di residenza dei genitori , se diversa da quella del coniuge

Andrea – Scrivo per un quesito in merito all’assegnazione provvisoria interprovinciale. Sono titolare in una provincia X, ho coniuge in una provincia Y e genitori in una provincia Z. Presso i genitori ho la residenza. Posso chiedere ricongiungimento ai miei genitori? O sono costretto a chiederlo nella provincia dove risiede il coniuge? Secondo una delle interpretazioni che circolano, infatti, si ritiene che l’obbligo di esprimere il ricongiungimento al coniuge si abbia quando nella stessa provincia risiedono anche i genitori (per esempio in un comune diverso). Scegliendo invece la provincia Z, dove ci sono solo i genitori, si potrebbe esprimere il loro comune di ricongiungimento, proprio perché il coniuge risiede in altra provincia (che naturalmente non si richiede). E’ corretta come interpretazione? O sono costretto a ricongiungermi nella provincia del coniuge? Grazie per l’aiuto! Cordiali saluti

Assegnazione provvisoria sul sostegno in altro grado per docente nel vincolo quinquennale: è consentita se il docente ha ottenuto la conferma in ruolo nel grado di titolarità

Massimiliano – Sono un insegnante abilitato sul sostegno per la scuola  secondaria di primo e secondo grado.  Da tre anni sono insegnante di ruolo sempre sul sostegno presso una scuola “media”. Posto che devo rispettare il vincolo quinquennale vorrei sapere se è possibile richiedere l’assegnazione provvisoria, sempre sul sostegno, presso una scuola secondaria di secondo grado o se esistono vincoli di altro genere (ad esempio il superamento dell’anno di prova anche alle superiori). Cordialmente

Assegnazione provvisoria: anno di prova e altro ruolo. Chiarimenti

Letizia – Può indicarmi in quale punto del nuovo contratto per le assegnazioni provvisorie si parla del fatto, come mi si dice a scuola, che chi deve ripetere l’anno di prova perché ottenuto il passaggio di ruolo da un ordine di scuola ad un altro non può chiedere assegnazione provvisoria? Non si potrebbe svolgere l’anno di prova dove si presta servizio, se l’ordine di scuola dell’assegnazione provvisoria è lo stesso? E se fosse addirittura un ordine superiore? Ho scaricato il contratto. L’ho letto, ma non sono riuscita a trovare risposta alle mie domande. La ringrazio infinitamente.

Ordine delle preferenze e assistenza al genitore

Francesca – Gentili esperti, dovrei fare richiesta di assegnazione provvisoria provinciale (stesso grado di titolarità). Mi servirebbe un chiarimento in base all’utile risposta fornita a Barbara in data 24/04 (Assegnazione provvisoria: le precedenze vengono valutate secondo l’ordine di priorità indicato nell’art.8 del CCNI). Utilizzo la stessa precedenza di Barbara, cioè precedenza x l’assistenza da parte del figlio referente unico del genitore con disabilità. Chiedo ricongiungimento al genitore disabile (art. 3 comma 3 legge 104/92). Domanda: tale precedenza mi vale SOLTANTO x il comune di ricongiungimento dell’assistito (che indico come prima preferenza) o ANCHE per gli istituti scolastici (che indico dalla seconda preferenza in avanti) ubicati in comuni diversi (rispetto a quello di ricongiungimento) ma pur sempre nella stessa provincia del comune di ricongiungimento? In attesa di una risposta, sentitamente ringrazio.

Utilizzazione su posto di lingua inglese

Antonietta – Desideravo sapere se è possibile chiedere assegnazione sempre nello stesso comune dove sono titolare ma in un’altra scuola. Inoltre avendo la specializzazione dell’inglese posso fare domanda di utilizzazione sempre nello stesso comune dove sono titolare ma in un’altra scuola dove ho sempre ricoperto il ruolo d’insegnamento d’inglese?

Assegnazione provvisoria : le precedenze vengono valutate secondo l’ordine di priorità indicato nell’art.8 del CCNI

Barbara  – Dovrò produrre​ domanda di assegnazione provvisoria nella scuola primaria…mi chiedo quale, tra le due precedenze che posso vantare, sia il caso di indicare prima: per figlio minore ( 3anni) o 104 per genitore conviene e unico referente?? Grazie per la risposta

Mobilità annuale sul sostegno per docente titolare su posto comune: è possibile chiedere sia utilizzazione che assegnazione provvisoria

Patrizia –  Desideravo sapere se devo compilare sia i moduli per le utilizzazioni che per l’assegnazione provvisoria, poiché ho la specializzazione per il sostegno ad Indirizzo didattico differenziato e vorrei fare domanda anche per il sostegno. C’é un ordine con cui vengono assegnati i posti disponibili? Cioè vengono prima le utilizzazioni o le assegnazioni provvisorie? Grazie

Assegnazione provvisoria: posso chiedere ricongiungimento ad un fratello con il quale convivo?

Grazia – Tra i requisiti previsti, si fa riferimento al ricongiungimento ai conviventi. Può un fratello, con cui condivido stessa residenza e che figura da quando sono nata nel mio stesso stato di famiglia, essere considerato “convivente”? Il termine “convivente” è molto generico: potrebbe includere anche fratelli e sorelle appartenenti a medesimo stato di famiglia, con tanto di certificazione anagrafica correttamente fornita? Grazie anticipatamente

Assegnazione provvisoria: sono necessari gli stessi requisiti per movimento provinciale o interprovinciale

Grazia – Leggendo l’art. 7 del CCNI, mi sembra di capire che il possesso di determinati requisiti per produrre domanda riguardi solo le AP provinciali. Al punto 2 dell’articolo, relativamente alle AP interprovinciali,  sembrerebbe che ogni docente, a prescindere dal possesso dei requisiti del punto 1, possa produrre ugualmente domanda se non ha ottenuto trasferimento. La mia è una interpretazione corretta?

Precedenza assistenza genitore e convivenza

Docente – Può un docente richiedere assegnazione per assistenza ad un genitore disabile l 104 che presenta tali caratteristiche:A. il docente richiedente AP è referente unico ma non convivente col il genitore B. il docente richiedente AP è referente unico e ha la stessa residenza del genitore ovvero medesimo indirizzo ma cambia interno perchè trattasi di due distinti appartamenti locati nel medesimo edificio? Per quanto ho letto direttamente sull’accordo siglato al MIUR mi pare di si , piuttosto mi pare di aver capito che la residenza, quest’anno, viene richiesta per il solo ricongiungimento al genitore non disabile che dovrebbe avere medesima residenza del docente richiedente, tuttavia leggo pareri contrastanti. Grazie mille per l’attenzione.

Assegnazione provvisoria e ricongiungimento al coniuge: può essere chiesta nel comune in cui non risiede da almeno tre mesi ?

Stefania – Sono un’insegnante di sostegno di ruolo della scuola primaria. Lavoro nel comune X della  provincia di Roma e vorrei chiedere l’assegnazione provvisoria in altro comune Y della stessa provincia, dove mio marito lavora. Non abbiamo la residenza nel comune Y e  stiamo cercando di chiederla adesso. Sarà possibile che me l’accettino anche con una residenza ancora non accettata, solo con un eventuale domicilio? Un saluto

Assegnazione provvisoria in altro grado di istruzione: regole valide fino al corrente anno scolastico, saranno confermate?

Paola – Sono di ruolo alle medie e ho insegnato per tre anni in una scuola. Poi ho chiesto il passaggio di ruolo e ho trascorso l’anno appena concluso insegnando alle superiori (facendo l’anno di prova). Quindi ora sono di ruolo anche alle superiori e non ho fatto domanda di trasferimento, avendo la titolarità nella scuola in cui ho insegnato quest’anno. Tuttavia ho molte ore di potenziamento. Se volessi tornare alla scuola media dove ero fino all’anno scorso, potrei fare una domanda di assegnazione provvisoria? Grazie mille per l’attenzione

Assegnazione provvisoria: in assenza di deroga al vincolo triennale chi potrà presentare domanda in altra provincia?

C.G. – Spett.le Orizzonte Scuola volevo porvi alcune domande:

Sono stato assunto con le legge 107/2015 (Scuola Superiore Sostegno) ho mia mamma portatrice di handicap legge 104 comma 3, sento parlare per quanto riguarda le assegnazioni provvisorie di non deroga al vincolo triennale, io con la precedenza al genitore disabile posso richiedere comunque l’assegnazione provvisoria nella provincia di residenza di mia madre???

Quali sono le precedenze che danno la possibilità di avere l’assegnazione provvisoria nonostante il vincolo triennale???

Con la speranza di ricevere una vostra risposta vi porgo i miei più cordiali saluti

Assegnazione provvisoria in altro grado di istruzione: per presentare domanda è necessario aver superato l’anno di prova

Letizia – Se un docente ottiene il passaggio di ruolo dalla scuola primaria alla scuola secondaria di I grado e poi dovesse ottenere l’assegnazione provvisoria in una scuola secondaria di II grado, può svolgere l’anno di prova nella scuola secondaria di II grado essendo una scuola di ordine superiore a quella della nuova titolarità ? Grazie infinite dell’informazione e della presenza quotidiana.

Neo immessi trasferiti d’ufficio su sede. Lettera non più presente nel nuovo CCNI degli utilizzi

Silvia  – Stimati amici di OS, scrivo per chiedere un chiarimento rispetto alla risposta “Utilizzazione 2017/18: sarà sempre possibile chiedere conferma per la stessa scuola?” fornita ad Adriana in data 26 aprile. Mia sorella si è trovata esattamente nella stessa situazione di Adriana, cioè utilizzazione in quanto docente assunta dal 1 settembre dell’anno precedente trasferita d’ufficio su sede (lettera f. art. 2 del contratto sugli utilizzi). Tuttavia ciò le è stato possibile esclusivamente per il primo anno, cioè per l’a.s. 2014-2015 essendo lei stata assunta in ruolo a settembre 2013 (utilizzo effettivamente ottenuto per il 2014-2015). A partire dall’anno scolastico successivo all’utilizzo (cioè dall’a.s. 2015-2016) NON le è stato più possibile avvalersi della suddetta clausola. A tal proposito c’era stato risposto dal sindacato a cui ci eravamo rivolte che la possibilità di chiedere l’utilizzazione sulla base di un trasferimento d’ufficio vale soltanto per il primo anno come (testuali parole!) “contentino per aver forzatamente avuto una sede di titolarità non chiesta e quindi non gradita (d’ufficio, appunto!)”. In base alla risposta fornita ad Adriana sembrerebbe invece il contrario. Per quanti anni a partire dal trasferimento d’ufficio si può chiedere l’utilizzazione usando tale motivazione? All’infinito? In base al sindacato esclusivamente una volta, cioè soltanto per l’anno scolastico successivo, e basta. E’ così? Vorrei capire se mia sorella è stata presa in giro e, al tempo stesso, se ha ancora diritto di poter inoltrare domanda di utilizzazione. Grazie per le Vostre indicazioni!