Bonus 500 euro: utilizzare soldi dello scorso anno e di questo per acquistare un unico pc

Walter – Sono un insegnante che ha ricevuto l’accredito del bonus di 500 euro per il precedente anno scolastico, 2015/2016 a dicembre e poi ho regolarmente i 500 euro della carta docente per l’anno scolastico 2016/2017…entrambi devono essere spesi entro il 31 agosto 2017…posso comprarmi un pc, ad esempio, da 800 euro, pagandolo generando un buono da 500 euro con la carta docente del corrente anno scolastico e poi mettendoci 300 euro del bonus da 500 euro che mi è stato accreditato a dicembre? Grazie

Bonus 500 euro: ci sono insegnanti che devono spendere ancora quello dello scorso anno

Lina – Spett.le redazione,  sono un’insegnante di scuola Primaria, nell’anno scolastico 2015/2016 non ho speso i 500 euro del bonus che mi erano stati accreditati sul conto corrente. Nonostante ciò, quest’anno (  2016/2017)  mi sono stati accreditati  500 € sulla carta docente.
Come devo comportarmi?  Posso spenderli ? Come recupereranno la somma non spesa nel 2015/2016?  In attesa di chiarimenti cordialmente saluto.

Bonus 500 euro dell’a.s. 2015/16 può essere speso entro il 31 agosto 2017

Patrizia – sono una docente di sostegno scuola primaria. Avrei un dubbio. …ho generato l’ autocertificazione per aver speso il bonus per un corso di specializzazione post laurea per l’ a.s.2016/2017, mi sono rimaste dell ‘a.s.2015/2016 circa 300E del bonus precedente , da quanto ho letto posso ancora spenderli e rendicontarli in segreteria entro il 31 agosto 2017?

Bonus 500 euro, chi riguarda scadenza di aprile e maggio

Nando – Volevo chiedervi una informazione riguardo ai 500euro per la formazione emessi sulla busta paga di ottobre ho intraletto in questi giorni che sono stati anticipati i tempi per la rendicontazione e per poterne usufruire non piu il mese di agosto ma il mese di maggio? cioè entro fine maggio dobbiamo spendere tale cifra altrimenti la perdiamo, aspetto vostre notizie grazie.

Bonus 500 euro: chi lo ha azzerato ma non lo ha ancora speso, deve seguire una procedura per recuperarlo

Michele – Ai primi di dicembre mi sono registrato per lo spid posta italiane. Ottenuto il codice mi registro carta del docente del miur,  alle rchieste di autocertificazione si interrompe la connessione internet di casa. Dopo alcuni giorni viene sistemato l’inconveniente dell’interruzione. Rientro in carta docenti, pensando di proseguire la registrazione.

Bonus 500 euro, scadenze per autocertificazione spese tra il 1° settembre e il 30 novembre 2016

Paola – Ho effettuato da tempo il mio primo accesso, come da indicazioni, alla piattaforma CARTA DEL DOCENTE (SPID), stampando l’autocertificazione della somma spesa tra settembre e novembre 2016, la cifra risulta scalata dal totale ma a questo punto il mio esborso è doppio (somma spesa al momento dell’effettivo acquisto e sottrazione virtuale sulla carta). Mi sarà fatto un doppio rimborso?

Bonus 500 euro 2016/17 e residuo bonus scorso anno: chiarimenti su possibilità di utilizzo

Katia – Sono docente a tempo indeterminato, non ho speso il bonus entro agosto 2016 ma ho acquistato un pc ad Ottobre 2016…la segreteria della mia scuola dice che rientra nella rendicontazione 2015-16 che potrà essere caricata dalla scuola stessa entro agosto 2017…e’ così oppure sulla piattaforma devo rispondere “si'” alla domanda se ho effettuato un acquisto da settembre a novembre 2016 e presentare autocertificazione dell’acquisto alla scuola…in questo caso l’acquisto del pc farebbe parte del bonus 2016-17 e non potrei fare ulteriori spese nel corso di quest’anno scolastico giusto? Grazie

Bonus 500 euro : quando sarà rimborsato l’importo speso nel periodo 1° settembre-30 novembre 2016 regolarmente autocertificato?

Simone – Sono un docente neo immesso in ruolo nella secondaria di primo grado. Quest’anno ho usufruito parte del bonus relativo alla carta del docente prima dell’apertura ufficiale della piattaforma. Quando ho fatto l’accesso per la prima volta alla suddetta piattaforma, mi è stato chiesto se avessi sostenuto delle spese, e ho risposto di si, inviando tutta la relativa documentazione. La piattaforma mi ha quindi rilasciato un’autocertificazione da portare alla segreteria della mia scuola e così ho fatto.

Bonus 500 euro: l’autocertificazione riguarda esclusivamente le spese effettuate nel periodo 1 settembre-30 novembre 2016

Monica – Sono una docente di scuola media e avrei questo quesito da porle in riferimento alle spese da autocertificare sulla carta del docente. Ho fatto un abbonamento  a teatro a giugno 2016 (pagamento giugno 2016) ma riferito alla stagione 2016-2017. Posso metterlo in detrazione nell’autocertificazione? Grazie

Bonus 500 euro: la stampante non rientra negli acquisti previsti dal ministero

C.D. – Gentilissimi, vi scrivo per avere una maggior delucidazione sull’acquisto di hardware di cui parlano le disposizioni relative alla carta docenti. La stampante è hardware e secondo il mio modesto parere dovrebbe essere acquistata. Io la utilizzo costantemente per stampare lezioni, verifiche etc.. Mi confermate che il mio acquisto è regolare? Grazie

Bonus 500 euro accreditato a dicembre con cedolino

Sono un insegnante assunto di ruolo in fase C nell’anno scolastico 2015/16 che ha però chiesto il differimento della presa di servizio, che è avvenuta nello Stato l’1 luglio 2016. Ho aspettato per mesi che mi fosse accreditato il bonus formativo di 500 euro, dall’anief mi è stato detto che non ne avevo diritto avendo rimandato la presa di servizio, ma nel mese di dicembre mi è stato accreditato. Come mi devo comportare ora? Grazie

Bonus 500 euro: è possibile pagare le tasse per l’iscrizione a qualsiasi Università statale

Daniele  – Gentile redazione,  sono un docente iscritto ad un corso universitario presso una Università statale. Dalla segreteria mi è giunta la notizia che  non potrò utilizzare il buono per pagare le tasse di iscrizione.  Come è possibile che un ente pubblico non sia accreditato?  È possibile reperire una lista delle Università statali accreditate?  Cordiali saluti

Bonus 500 euro:: ente non vuole accreditarsi, soldi già spesi

Maestra Elisa – Mi sono iscritta ad un corso presso un ente accreditato dal Miur che è iniziato ad Ottobre. Poichè l’ente compariva nell’elenco enti accreditati e qualificati direttiva 170 / 2016 ero sicura di poter usare i 500 euro per pagare una parte di quel corso. Tuttavia l’ente non intende registrarsi sulla piattaforma o comunque permetterà di pagare con la carta solo alcuni tipi di corso (non quello scelto da me) e quindi non posso pagare il corso con la carta del docente. Ho effettuato il pagamento del corso dopo il 30 Novembre perchè non sapevo nulla di tutto ciò ed ero sicura che sarebbe stato possibile pagarlo con il bonus. Visto che comunque l’ente compare nell’elenco sopra citato non posso rendicontare come lo scorso anno?  Grazie per la risposta.

Bonus 500 euro: dal 1° dicembre si spende solo attraverso la piattaforma, non esistono modalità alternative

Carmelina – E’ la seconda volta che scrivo e spero di avere più fortuna rispetto alla prima; nella prima mail chiedevo cosa fare di quegli acquisti effettuati nel periodo limbo: 30 novembre 2016 all’ottenimento dello SPID; è possibile rendicontarli? Al momento tutte le vostre risposte parlano di autocertificazione degli acquisti fatti entro il 30 novembre 2016, ma io sono in attesa dello SPID; posso avere il rimborso delle spese effettuate nel periodo limbo? Se non lo sapete potete per favore rispondere comunque?

Bonus 500 euro: si può acquistare sia pc che tablet nello stesso anno scolastico

Maria Antonietta – Gentilissimi, sono un’insegnante di ruolo della scuola primaria.
Vorrei chiedere se con la carta del docente posso acquistare contemporaneamente sia un tablet che un computer. Se la risposta fosse affermativa e la cifra raggiunta superasse i 500 euro, c’è qualcosa che dovrei fare per giustificare tale eccedenza?
Vi ringrazio anticipatamente e vi faccio i complimenti per la chiarezza con cui affrontate tutte le notizie che pubblicate.

Bonus 500 euro 2015/16 e 2016/17: tanta confusione e utili chiarimenti

Loredana – Gentilissimi, sono una docente di ruolo dal 2015 che ha già usato parte del Bonus dello scorso anno (circa 300,00 Euro) già rendicontato presso la scuola di servizio provvisoria. Dal primo settembre al 30 Novembre ho utilizzato i rimanenti 200,00 Euro non spesi per l’acquisto di libri e materiale didattico di cui possiedo fatture. Avevo letto in un vostro articolo di qualche mese fa che tali spese potevano essere recuperate, relativamente all’anno scolastico 2015-2016, attraverso la consegna dei documenti di spesa alla scuola di servizio.