Assistenza al figlio disabile ed esclusione dalla graduatoria interna d’istituto. Chiarimenti

Docente – sono un’insegnante, mamma di un minore disabile in condizione di gravità e usufruisco della 104 con relativi 3 giorni di permesso. Vorrei sapere se anche per il nuovo anno scolastico vale la regola in base al quale chi si trova nella mia condizione viene escluso dalla graduatoria interna di istituto per l’individuazione dei soprannumerari. Grazie.

Graduatoria interna di istituto: nessuna novità. Ma bisogna aspettare le date della nuova O.M.

Scuola – Buongiorno, sono in fase di compilazione le graduatorie interne il quesito è il seguente: classe di concorso A043 ho due insegnanti arrivate in questo anno scolastico, 1 vincitrice di concorso trasferita su cattedra intera D.G. 1/9/14-D.E. 1/9/15, 1 per trasferimento su C.O.E. Confluiscono sulla stessa graduatoria con il proprio punteggio o no? In caso si soprannumeriarità quale delle due perderà posto? Grazie.

Docente soprannumerario trasferito con domanda condizionata: conserva il punteggio di continuità maturato nella scuola di precedente titolarità

Gregorio – Trasferito l’anno scorso in quanto soprannumerario dalla succursale alla sede centrale, nella prossima graduatoria interna la continuità didattica di circa 15 anni nella sede di servizio ( la succursale) sarà valutata allo stesso modo o in modo diverso ? Ringrazio

Legge 104/92 per assistenza a genitore disabile: il docente deve essere escluso dalla graduatoria interna anche se neo-trasferito nella scuola

Francesca – Ho avuto il trasferimento nella scuola dove presto servizio quest’anno a settembre scorso beneficiando anche della precedenza Legge 104 (la legge 104 art 3 comma 3 di mia madre con cui non ho la stessa residenza ma viviamo nello stesso Comune). Alcune colleghe mi hanno detto che rischio di perdere il posto perché ultima arrivata.  Io sapevo che la Legge 104 mi escludeva dalla graduatoria interna, mi sbaglio?
Mi potrebbe dire, per cortesia, cosa rischio con la nuova Legge 107?  Grazie

Docente beneficiario della legge 104/92 per assistenza a genitore disabile ed esclusione dalla graduatoria interna nella scuola di titolarità. Chiarimenti

Maria – Il mio problema è il seguente: usufruisco dei benefici della legge 104 per l’assistenza a mia madre che risiede in un paese vicino a quello dove risiedo e insegno distante circa 30 km e sono anche la sola figlia (l’unica sorella abita a circa 1200 km da mia madre) che se ne occupa.
Vorrei sapere se nel momento in cui si definisce la graduatoria interna devo essere considerata soprannumeraria solo perché la scuola di titolarità è ubicata in un comune diverso da quello dove abita mia madre.  Grazie

Graduatoria interna docente di ruolo: calcolo del punteggio per il servizio di ruolo e per la continuità. Chiarimenti

Giuseppina – Mi rivolgo a voi perché siete “porto sicuro”. Ho avuto ruolo da concorso nel dicembre 2011 con nomina giuridica ed economica a partire da settembre 2012. All’atto di firmare il contratto mi fu attribuita la provincia dunque a marzo feci domanda di trasferimento e mi fu attribuita la scuola che sarebbe diventata per me sede definitiva ( ci lavoro ancora oggi) ma anche sede per l anno di prova. Ho bisogno di sapere il punteggio per la graduatoria interna e quello della continuità. Grazie

Docente beneficiario della legge 104/92 per assistenza al genitore: ha diritto ad essere escluso dalla graduatoria interna nella scuola di titolarità

Antonella – Il mio problema è il seguente: la docente che mi segue nella graduatoria interna ha presentato il documento attestante la legge 104 per assistenza al padre. Quest’ultimo ha il domicilio a più di 150 km dal posto di lavoro della collega e dal paese di residenza. Può, in questa situazione, la legge tutelarla dalla perdita di ore o di cattedra pur non essendo la sede di lavoro nel distretto dove è domiciliato il padre? Grazie

Docente soprannumerario trasferito d’ufficio: come deve essere valutato il punteggio di continuità a ottennio “scaduto”

Rosa – Sono un’insegnante di scuola Primaria a tempo indeterminato. Dall’anno scolastico 2006/2007 ho prestato servizio nell’Istituto che chiamo A. Nell’anno scolastico 2008/2009 sono stata trasferita d’ufficio nell’Istituto che chiamiamo B (i due istituti di trovano nello stesso Comune) ed ho presentato domanda condizionata per il rientro nell’Istituto A fino all’anno scolastico 2015/16. Sono dunque scaduti gli otto anni necessari per il rientro nella precedente scuola. Vorrei gentilmente sapere il punteggio da inserire nella graduatoria di Istituto. Ringrazio per l’attenzione.

Graduatoria interna ed esclusione docente con art.21 legge 104/92: questa possibilità esisterà ancora con la “Buona scuola”?

Maria Pia – Dal prossimo anno scolastico i beneficiari della legge 104 , art. 21, potranno ancora essere esclusi dalla graduatoria interna d’istituto? Quest’anno sono stata costretta a completare l’orario in un’altro istituto perché al mio collega , non residente nel comune della scuola,è stato riconosciuta un’invalidità tale da farlo rientrare nell’art. 21 della legge 104 e ha chiesto e ottenuto l’esclusione dalla graduatoria interna . Vorrei sapere se la legge 107 prevede ancora l’uso (e l’abuso) di questa forzata interpretazione della legge 104 , valida solo per la scuola e non per le altre pubbliche amministrazioni. Grazie

Punteggio di continuità per docente incaricato presso il CSA

Elisabetta – Da diversi anni mi trovo coinvolta come contro interessata, in un ricorso portato avanti da un collega nei confronti della scuola dove entrambi abbiamo insegnato. Mi spiego meglio:il collega, allora primo in graduatoria, ha deciso di prestare servizio senza che alcuno lo obbligasse, al CSA nell’ufficio di educazione fisica in altro comune. La domanda di utilizzazione nonostante non fosse perdente posto è stata accolta e per otto anni ha perso punteggio si continuità nella scuola di altro comune poiché fisicamente non presente.

Legge 104/92 ed esclusione dalla graduatoria interna di istituto. Chiarimenti

Giuseppina – Vorrei un chiarimento riguardo le graduatorie di Istituto, sono una docente di scuola primaria e assisto una mia zia non sposata che è invalida, legge 104/92, la presentazione di questa sua invalidità a scuola mi potrebbe essere d’aiuto nelle graduatoria di istituto per non essere perdente posto visto che sono l’ultima in graduatoria e pertanto a rischio? In attesa di una risposta cordiali saluti.

Docenti in esubero per l’a.s. 2016/17: quali saranno i criteri per dichiararli soprannumerari?

Sara – Sono stata assunta come docente dell’infanzia da concorso il 1mo settembre 2014. Dopo il superamento dell’anno di prova sono riuscita ad ottenere il trasferimento nella stessa sede in cui ero stata provvisoria. È probabile che per l’anno 2016/2017 nella scuola in cui sono sarà chiusa una sezione per calo di iscrizioni. Essendo quella che ha meno punteggio potrei essere dichiarata perdente posto? Faccio presente che, dal 1mo settembre 2015, hanno ottenuto il trasferimento volontario altre 2 colleghe con più
punteggio di me e 1 altra collega che, come me, era in prova nell’anno 2014/2015 ma in sede diversa da questa. Spero di aver spiegato la mia perplessità in modo sufficientemente comprensibile. Ringrazio anticipatamente

Neoimmessi in ruolo per l’a.s. 2015/16 non partecipano alla graduatoria interna di istituto

Rita -Carissima Lalla e redazione tutta, perdonate la mia insistenza ma a volte si viene a creare un pò di confusione tra colleghi : sono neo-immessa da graduatoria di merito nella scuola dell’infanzia sostegno; pertanto, non devo più inserire il titolo di
specializzazione su sostegno su istanza online, che scade domani, Giusto? ( 2 fascia)

Graduatoria interna d’istituto: come si valutano i titoli?

Laura – Buon giorno, sono un’insegnante di scuola primaria e vorrei capire come viene attribuito il punteggio per i titoli di studio nelle graduatorie interne. Io sono laureata in scienze della formazione primaria e ho frequentato due corsi annuali di aggiornamento. A quanti punti ho diritto? Grazie, cordiali saluti.

Punteggio servizio pre-ruolo: come si valuta nella graduatoria interna d’istituto?

Francesca – Salve. Mi potreste aiutare a fare un calcolo?
I miei 8 anni di preruolo quanti punti valgono nelle graduatorie interne di istituto degli insegnanti di ruolo?  Mi parlavano dei primi 4 anni punteggio pieno e il resto a 2/3 ma non so bene come fare con gli arrotondamenti! Grazie

Graduatoria interna e Legge 104: il beneficiario ha sempre diritto all’esclusione ?

Giuseppe – Insegnando in una provincia ed abitando in una provincia contigua ( la distanza tra il mio comune di residenza e la scuola è di 35 Km ) ed assistendo mia madre invalida riconosciuta ( legge104), ho diritto ad avere la precedenza, proprio per la legge 104, nelle graduatorie d’istituto per l’individuazione dei Docenti soprannumerari? Grazie

Docente in utilizzazione: in quale graduatoria interna deve essere inserito, scuola di titolarità o di utilizzo?

Elisabetta – Chiedo, in sintesi, se per l’a.s. 2015/2016 sarò inserita nella graduatoria interna della scuola di ex titolarità, dove dal 1 settembre 2015 ho ottenuto l’utilizzazione, oppure nella scuola dove mi avevano trasferita d’ufficio l’anno scorso.
In dettaglio aggiungo che nel giugno 2014, pur essendo terzultima in graduatoria, sono stata dichiarata soprannumeraria nella A051 perché arrivata da meno di un anno e, quindi, trasferita d’ufficio a domanda condizionata, in una nuova scuola, dove ho prestato servizio nell’a.s. 2014/2015 su cattedra a orario esterno.

Punteggio graduatoria d’istituto: si valutano libri e pubblicazioni?

Anna – Sono un docente di ruolo di scuola secondaria di primo grado dal 2011 e insegno lettere presso una scuola media della provincia di Roma. Sono stata immessa in ruolo mediante concorso ordinario (1999).
Ho pubblicato due libri presso due case editrici (narrativa e poesia).
A questo riguardo vorrei sapere cortesemente se le suddette pubblicazioni sono valutabili nell’ambito della graduatoria d’istituto. Nel ringraziarLa anticipatamente per l’attenzione, porgo i miei più cordiali saluti.

Docente soprannumerario e legge 104.

Roberto – Gentilissimi,ho un dubbio che vorrei sciogliere: sono un docente di scuola secondaria di secondo grado in ruolo dall’a.s. 1989/90. Da tale anno e fino all’a.s. 2008/2009 ho prestato servizio nella mia scuola di titolarità quando, a seguito della concessione ad un collega dei benefici di cui alla L 104/92, dall’a.s. 2009/2010 sono stato dichiarato soprannumerario, trasferito d’ufficio in un altro istituto e contestualmente inserito nella graduatoria DOP della mia Provincia.
Dopo circa un anno e mezzo è venuta a mancare la persona per la quale il collega aveva ottenuto i benefici della L.104/92.

Punteggio per graduatoria d’istituto: il servizio sul sostegno vale doppio?

Carmela – Ho chiesto al sindacato ma no mi ha saputo rispondere, la domanda è questa ; ho insegnato per 10 anni sul sostegno scuole superiori poi ho fatto il passaggio sulla mia classe di concorso, volevo sapere per quando riguarda il punteggio come si calcola quando bisogna compilare il modello della graduatoria d’istituto. Grazie

Titolarità: Cattedra Orario Interna e Cattedra Orario Esterna

Corrado – Gentilissimi

vi scrivo per avere un chiarimento in merito a quanto previsto nella nuova legge c.d. “buona scuola” circa i docenti con cattedra oraria.

Sono un insegnante di diritto (A019), di 55 anni, di ruolo dal 1992, titolare da 21 anni presso un Istituto tecnico Commerciale. Negli ultimi 5 anni, a causa della contrazione delle ore ( tagli della legge Gelmini) e del fatto che, nonostante l’età, sono ultimo in graduatoria, pur rimanendo titolare, devo completare l’orario di cattedra in un altro istituto ( a volte per 3 ore, a volte per 5 ore).

Fra tre anni il collega, primo in graduatoria, andrà in pensione ed io non ho mai fatto domanda di trasferimento proprio nell’attesa di questo pensionamento e di ritornare, con l’intera cattedra, nell’Istituto dove sono titolare, scusate se lo ripeto, da 20 anni, contando anche sul fatto che se fossi stato dichiarato soprannumerario, avrei comunque avuto il diritto al rientro per 8 anni.

Ora, in questi casi, cosa prevede la nuova legge? A scuola nessuno riesce a darmi una risposta e la mia preoccupazione aumenta..sto iniziando il nuovo anno scolastico con meno certezze di sempre.

Potete aiutarmi a fare chiarezza? Grazie.

Graduatoria interna e valutazione del concorso. Chiarimenti

Riccardo – sono un insegnante di ruolo di scuola media superiore. Chiedo cortesemente un’informazione riguardo alla valutazione del  superamento del concorso ordinario nelle graduatorie interne di  istituto. Il superamento del concorso (12 punti) viene considerato anche  se l’assunzione in ruolo è avvenuta dalle graduatorie permanenti? Per essere più chiaro presento brevemente la mia situazione: ho superato  il concorso ordinario del 1999/2000 ma, convocato nel 2001, ho dovuto  rifiutare per motivi personali la proposta di assunzione in ruolo. Qualche mese dopo mi sono iscritto alle graduatorie permanenti della mia  provincia e, dopo sette anni di precariato, sono stato assunto a tempo  indeterminato. Ora nella domanda di aggiornamento delle graduatorie interne della mia  scuola la segreteria mi ha riferito che non può considerare i 12 punti  per il superamento del concorso in quanto l’assunzione in ruolo è  avvenuta dalle graduatorie permanenti. E’ corretto o posso far valere (ormai il prossimo anno) questo punteggio  nella sezione “Titoli generali” del modulo della domanda? E se sì, quale  riferimento normativo posso portare come giustificazione?

Il solo inoltro della domanda di trasferimento non annulla la continuità di servizio

Laura   – vorrei sapere se, avendo prodotto la domanda di trasferimento, non ottenuto, potrei comunque considerare nelle domande di assegnazione e utilizzazione, gli anni di servizio svolto senza soluzione di continuita’ nella mia attuale sede di titolarita’ o non ho piu diritto al punteggio della continuita’. Avrei bisogno di sapere inoltre se i 6 punti per ricongiungimento al convivente si possono considerare non solo nell’assegnazione ma anche nell’utilizzazione. Vi ringrazio, cordialmente.

Graduatorie interne: ricongiungimento al coniuge. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Vorremmo un chiarimento sul punteggio nelle graduatorie interne per quanto riguarda il ricongiungimento: 1) il punteggio di ricongiungimento viene dato una sola volta o ripetuto negli anni? e se una sola volta rimane fino a quando non cambiano le condizioni del docente  o ogni anno deve essere riprodotta documentazione? 2) come fare a capire la viciniori età della  residenza del coniuge alla scuola di titolarità, cioè se esistono più scuole vicine al comune di residenza del coniuge in cui il docente può insegnare si assegna comunque il punteggio di ricongiungimento? 3) il punteggio si assegna solo dopo che l’interessato abbia richiesto il ricongiungimento e abbia prodotto documentazione adatta?