Graduatoria interna e ultimi arrivati

Dirigente scolastico – Si pone il seguente quesito: nella graduatoria interna d’istituto  per i perdenti posto sono presenti due docenti: 1)la prima è stata immessa in ruolo dal 01/09/2015 2)la seconda immessa in ruolo dal 01/09/2016 sono graduate entrambe nella graduatoria interna secondo il punteggio o la prima immessa in ruolo dal 01/09/2015 (indipendentemente da gli altri punteggi relativi al pre ruolo, titoli….) precede la seconda immessa in ruolo dal 01/09/2016. Si ringrazia per la collaborazione.

Graduatoria interna e neo immessi in ruolo. Chiarimenti

DSGA  – Buon giorno, stiamo provvedendo alla compilazione delle graduatorie interne di istituto per il personale docente e abbiamo qualche dubbio da chiarire e ci spieghiamo meglio. 1) Il personale docente con incarico triennale va graduato nella graduatoria interna insieme agli altri docenti oppure in una graduatoria a se? 2) In un eventuale contrazione di organico pur avendo un incarico triennale il suddetto personale può essere dichiarato perdente posto oppure no? 3) Il personale con incarico triennale deve obbligatoriamente presentare la domanda di trasferimento oppure no? Grazie per la consueta collaborazione.

Graduatoria interna di istituto: devono essere inseriti anche i docenti con incarico triennale

Roberta – Sono una docente di un IIS, in ruolo dal 2015/2016 e titolare su ambito dal 2016. Per motivi personali sto svolgendo quest’anno l’anno di prova. Presso la scuola in cui lavoro, la segreteria mi ha comunicato che sono obbligata a fare la domanda di mobilità, e, in quanto in anno di prova, non mi ha fatto compilare il modello per la graduatoria interna d’istituto, predisposta per individuare i docenti soprannumerari. Vorrei chiedervi se è vero che sono appunto costretta a fare domanda di mobilità e per quale ragione. Vorrei chiedervi inoltre se è corretto che, in quanto in anno di prova, io non debba “figurare” all’interno della graduatoria d’istituto. Vi ringrazio per l’attenzione

Graduatoria interna di istituto: nessuna distinzione tra docenti titolari nella scuola o con incarico triennale

Se due  docenti della stessa materia, di cui uno titolare e l’altro di ambito, presentano la scheda per la  graduatoria interna di istituto e il docente di ambito con incarico triennale risultasse con maggiori punti del titolare e quindi all’interno della graduatoria interna il titolare avrebbe  minor punteggio, il titolare che deve fare?

Graduatoria interna di istituto: il punteggio di servizio svolto sul sostegno si valuta doppio per i docenti con titolarità sul sostegno

Maurizio –  Sono un docente di ruolo sul sostegno scuola secondaria II grado, le volevo chiedere se  il servizio di ruolo e pre-ruolo sul sostegno per le graduatorie interne che devo compilare per eventuale soprannumerarieta’ vale doppio? Distinti saluti

Esclusione dalla graduatoria interna. Spetta ad entrambi i coniugi che fruiscono della legge 104/92

Scuola – per quanto riguarda l’esclusione dalla graduatoria interna di istituto del personale beneficiario della precedenza per la l. 104 art. 3 comma 3 , tutte e due i coniugi che sono in servizio nella stessa scuola possono esser esclusi dalla suddetta graduatoria, lui per sé stesso e lei per assistenza al coniuge? In attesa di una vostra risposta si inviano cordiali saluti.

Pre ruolo su sostegno. Calcolo.

Mara – un docente immesso in ruolo a seguito della legge 107 sul sostegno scuola secondaria di I grado dichiara di aver prestato servizio di preruolo per 10 anni nella scuola secondaria di II grado, di cui 6 sul sostegno in possesso del titolo di specializzazione. Come vanno valutati questi anni dal momento che attualmente l’immissione in ruolo è sul I grado. Grazie per l’attenzione. Distinti Saluti

Graduatoria interna e docenti ultimi arrivati. Chiarimenti

Federica – Buonasera, sono una docente di sostegno  di scuola secondaria di secondo grado che ha ottenuto titolarità su scuola a settembre del  2016 nell’istituto di attuale servizio. Nelle graduatorie interne di istituto sarò in coda in quanto “ultima arrivata”. Una mia collega ( il cui punteggio è maggiore rispetto al mio) ha ottenuto passaggio di ruolo (sempre nel sostegno ) a settembre del 2016 nel mio stesso istituto e attualmente in anno di prova. Quest’ultima andrà in coda nelle graduatorie interne di istituto, come me. Chiedo però se, fra le due,  io in coda sia o no avanti a lei a prescindere dal punteggio. Grazie.

Graduatoria interna e trasferimento da posto di sostegno a posto comune

Domenica – Gent.le redazione Sono una docente di scuola primaria che ha fatto il passaggio nell’anno scolastico 2015/2016 da posto sostegno a posto comune dopo nove anni di titolarita nella stessa scuola. Vorrei sapere se nella graduatoria interna il punteggio di continuità per aver lavorato nello stesso comune dove sono residente e nella stessa scuola di titolarita mi viene conteggiato, o rischio di essere perdente posto?

Servizio di ruolo presso altro Ente non è valutabile nelle graduatorie dei docenti

Andrea  – Buonasera, sono un docente entrato di ruolo con la L.107 lo scorso. Vista la prossima mobilità docenti, avrei una domanda molto importante da rivolgerti. Immagino sia un momento caotico, spero troverai un attimo per leggere anche la mia richiesta. Da settembre 2007 a febbraio 2008 (giorni non sufficienti per raggiungere i 180 gg) ho lavorato come docente non di ruolo presso una scuola di Reggio Emilia, a Febbraio, avendo vinto il concorso all’Agenzia delle Entrate, ho abbandonato temporaneamente la scuola. All’Agenzia, ente statale, ho lavorato, in ruolo, fino al novembre 2015, mese in cui, come detto prima ho fatto il definitivo passaggio verso la scuola. Sulla normativa di mobilità si legge: L’anzianità di cui alla lettera B) comprende gli anni di ruolo prestati in ruolo diverso da quello di appartenenza e valutati o riconosciuti (o riconoscibili) per intero ai fini giuridici ed economici nella carriera di attuale appartenenza…..compreso quello militare o il sostitutivo servizio civile, nei limiti previsti dagli artt. 485, 487 e 490 del D.L.vo n.297/94 ai fini della valutabilità per la carriera. La valutazione del servizio di cui alle lettere A), A1) e B) è riconosciuta anche al personale proveniente dagli Enti Locali e che abbia svolto, prima del trasferimento allo Stato, effettivo servizio di docente nelle scuole statali. Da quanto si legge sembrerebbe che il mio periodo di lavoro presso l’Agenzia delle entrate possa essere conteggiato nel punteggio valido per la prossima mobilità del corpo docente, oltretutto considerando che vale il punteggio svolto da militari o il servizio civile. Secondo il tuo parere è così? Hai già trattato argomenti del genere? In attesa di una cortese risposta, porgo cordiali saluti.

Punteggio di continuità e graduatoria interna. Chiarimenti.

Mariagrazia – Sono un’insegnante di sostegno   di ruolo nella scuola secondaria di secondo grado, in occasione della compilazione del modulo per la graduatoria interna della scuola (allegato f) con i miei colleghi ci siamo interrogati a proposito del punteggio di continuità maturato; nello specifico il punteggio maturato negli anni precedenti è sempre valido o si perde nel momento in cui volontariamente si cambia scuola? Per esempio il servizio prestato dal 2010 al 2015 presso un’istituzione scolastica diversa da quella nella quale si presta attualmente servizio è ad oggi valutabile nella scuola di attuale servizio? Certa di una risposta, ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.

Assistenza al figlio: il diritto è di entrambi i genitori

Scuola – Buongiorno, sono Santina assistente amministrativo presso un istituto comprensivo, volevo porvi un quesito: nel nostro Istituto prestano servizio due coniugi, uno di loro usufruisce dell’art. 3 comma 3 della l. 104, il quesito che le pongo è questo ,possono tutte e due essere esclusi dalla graduatoria interna di istituto, o ne ha diritto solo l’interessato? In attesa di una vostra risposta si inviano cordiali saluti.

Graduatoria interna e valutazione servizio, continuità e titoli

Rita – Gentilissima redazione tutta, vi scrivo per porre alla vostra attenzione alcune questioni riguardanti la compilazione della graduatoria di istituto: Sono al mio secondo anno di ruolo nella scuola dell’infanzia su sostegno e sono titolare su scuola(che non è la stesso dell’anno scorso). Pertanto vi chiedo dal momento che l’anno in corso non si valuta quanto vale 1 anno su sostegno, essendo titolari su sostegno? Essendo al primo anno nella scuola di titolarità posso richiedere il punteggio per la continuità? I 6 punti per non allontanamento al coniuge mi spettano anche se sono residente in un comune diverso da quello della scuola? Ed infine,posso far valere nei titoli la specializzazione su sostegno ottenuta con tfa sostegno presso l’università? e se si dove va inserita? Vi prego di rispondermi perché è  la prima volta che compilo tale graduatoria ed ho forti dubbi. Nell’attesa puntuale di una vostra risposta, vi porgo cari saluti e vi ringrazio per il vostro impegno costante a favore dei docenti.

Punteggio di continuità dopo il trasferimento e punteggio per l’esistenza dei figli

Giusi – In seguito a mobilità volontaria nel 2015/16 mi ritrovo titolare su ambito. Mi è stato chiesto di compilare i moduli per la formazione della graduatoria interna d’istituto.  Nello stesso plesso lavora una collega che fino allo scorso anno lavorava nello stesso istituto ma in plesso diverso come insegnante di sostegno mentre ora è su posto comune sempre nella scuola dell’infanzia.  Domanda :  Lei conserva lo stesso punteggio dello scorso anno?  Considerando il passaggio da sostegno a posto comune? … alla collega non è stato richiesto di compilare i moduli per la formazione della graduatoria interna d’istituto. …Il punteggio di continuità?   Lei è mamma di un bimbo di tre anni ed è residente nello stesso  comune dell’istituto,  io sono residente in un comune diverso. In attesa di cortese riscontro.  Grazie.

Graduatoria interna di istituto: coinvolgerà sia i docenti titolari che i docenti con incarico triennale

Maria  Concetta – Sono insegnante di sostegno a tempo indeterminato in una scuola secondaria di primo grado. Nella mia scuola l’organico di sostegno comprende cinque insegnanti titolari, dei quali io sono l’ultima in graduatoria, e un docente di potenziamento immesso in ruolo lo scorso settembre 2016. Con la riduzione del numero di alunni disabili quest’anno prevediamo una riduzione anche nell’organico e la segreteria mi ha lasciato intendere che dovrei essere io la soprannumeraria e non la docente di potenziamento arrivata per ultima perché lei ha l’obbligo di rimanere nell’istituto di assegnazione per tre anni. Secondo me dovrebbe valere la graduatoria d’istituto e  la soprannumerarietà dovrebbe riguardare la collega di potenziamento. Chi ha ragione? Grazie in anticipo per la risposta.

Gli anni di ruolo nell’infanzia vengono sommati al pre ruolo se attualmente si è titolari nella scuola secondaria

Scuola – Salve, stiamo lavorando alle graduatorie interne e vorremmo sottoporre alla vostra gentile attenzione il caso di una docente a tempo indeterminato di A346 dall’1/9/2007. Dal 2004/2005 al 2006/2007 la stessa era di ruolo come insegnante di scuola dell’infanzia e per due anni ha ottenuto l’assegnazione provvisoria per la A346. Questi due anni li dobbiamo considerare sempre come servizio in altro ruolo, giusto? Considerato che sono stati prestati nella scuola di attuale titolarità, le spettano i due punti come continuità nel comune? E ancora, con l’organico di potenziamento ci hanno assegnato un docente di A048, materia che non si insegna nel nostro istituto. Dobbiamo fare la graduatoria anche per questa classe di concorso? Pensiamo di si, ma vorremmo il vostro gentile parere. Un grazie per l’attenzione Dalla segreteria dell’istituto.

Punteggio per concorso ordinario. Chiarimenti

Assistente Amministrativo   – Molti Docenti vantano il diritto ai 12 punti anche se nell’individuazione avuta dall’USP per il contratto a tempo indeterminato NON compare la dicitura “Concorso per esami e titoli”, ma “Gae” o “soli titoli” Tale causale di immissione in ruolo viene poi registrata al Sidi prima di stampare il contratto TI, quindi è facilmente verificabile. Domande:  E’ sufficiente, al fine di assegnare i 12 punti, verificare nel Sidi o verificare che nell’individuazione dell’Usp ci sia la dicitura “Concorso per esami e titoli”? L’immissione in ruolo ai sensi della L. 107 è da considerare “Concorso per esami e titoli”? Tante grazie.

Graduatoria interna di istituto: quali docenti saranno collocati in coda?

Giulio –  Sono un docente di ruolo trasferito con domanda condizionata come soprannumerario nell’anno 2016/2017 nell’attuale scuola vorrei sapere se nella graduatoria d’istituto vado automaticamente in coda. Inoltre, se faccio domanda di rientro nella precedente scuola per non perdere la precedenza perdo la continuità nella scuola di servizio attuale?

L’utilizzazione su posto di sostegno non modifica la titolarità docente ai fini della valutazione del servizio

Eva – sono una docente di Scuola Primaria entrata di ruolo nell’anno 2014-15 e sempre in tale anno ho concluso la specializzazione sul sostegno. La sede definitiva assegnatami per l’anno 2015-16 risultava essere su posto di lingua in una scuola nel comune X ma ho chiesto ed ottenuto utilizzazione su posto di sostegno in una scuola del comune Y. Per l’attuale anno 2016-17 ho chiesto ed ottenuto trasferimento definitivo su posto di sostegno nella scuola Y (la stessa quindi dell’utilizzazione del precedente anno). Per quanto riguarda il calcolo del punteggio nella graduatoria interna di istituto, l’anno di utilizzazione potrà essere conteggiato 12 punti in questo caso? Grazie.