Graduatoria interna di istituto e punteggio di ricongiungimento : in quali casi spetta la valutazione?

Lidia – Sono una docente assegnata ad una scuola dello stesso ambito di quello in cui risiedo. Preciso che la città in cui insegno non confina con quella in cui risiedo essendo divise da un paesino che si trova nel mezzo della distanza. Sono divorziata. Ho una bimba di cinque anni che vive con me ed una mamma di oltre 80 anni che risiede da sempre nella città in cui vivo. La segreteria mi ha attribuito solo 4 punti per la graduatoria interna. Vi chiedo la valutazione è corretta? Grazie per la vostra attenta consulenza.

Punteggio di continuità per docente ex-DOS: chiarimenti

Giusi – Sono una docente di sostegno secondaria di II grado che dal 1 settembre 2016 ha la titolarità sulla scuola in cui ha lavorato in maniera ininterrotta dall’anno scolastico 2010/2011 sempre naturalmente sul sostegno. In seguito alla pubblicazione della graduatoria interna del mio Liceo, mi sono accorta che non mi era stato valutato la continuità di servizio nel suddetto Liceo che è appunto di 6 anni. Io avevo calcolato 13 punti  (2 punti entro il quinquennio e 3 oltre). Ho fatto ricorso alla segreteria, ma mi è stato risposto che non posso calcolare tale punteggio perché ci si basa sugli anni di titolarità ed essendo questa riferita solo all’anno corrente non ho diritto ad alcun punteggio di questo tipo. Attendo una sua risposta. Cordialmente

Graduatoria interna di istituto: il docente titolare nella scuola in seguito a passaggio di ruolo deve essere inserito anche se in anno di prova

Maria  –  Non compaio nella graduatoria della mia disciplina della scuola dove ho preso servizio il 1/09/2016 (passaggio di ruolo da materna a secondaria I grado-sono in anno di prova ma con titolarità presso questa scuola) relativamente all’elenco dei perdenti posto, ma è corretto che non mi abbiano inserito? Forse perché devo formalizzare ancora la seduta finale dell’anno di prova? Preciso che sono di ruolo dall’a.s.2000/01 e ho avuto il passaggio (mobilità professionale)con i movimenti dello scorso anno. Grazie

Perdente posto che ha già presentato domanda interprovinciale. Cosa conviene fare?

Marcella – ti scrivo perché ho bisogno di qualche chiarimento sulla domanda condizionata per soprannumerari. Io sono perdente posto, lavoro in una scuola in provincia di Como, ma sono siciliana e ho fatto domanda di mobilità. Mio desiderio è tornare in Sicilia, anche se con il mio punteggio sarà difficile. Però se resto qui vorrei mantenere il diritto di tornare nella scuola dove sto insegnando.  Dai link letti non mi è chiaro come comportarmi. All’AT di Como mi hanno consigliato di barrare la casella no alla domanda ” il docente soprannumerario intende comunque partecipare al movimento a domanda?”Ma così non mi brucio anche quell’unica possibilità che ho di rientrare in Sicilia? Io ovviamente sono titolare di ambito e dopo 10 preferenze siciliane ho indicato l’istituto dove lavoro e altri quattro vicini. Quale scelta prevale?

Graduatoria interna e punteggio esigenze di famiglia. Chiarimenti

Scuola – Avrei necessità di un chiarimento relativo alle Esigenze di Famiglia nella graduatoria interna: Ad una docente, residente nella scuola di titolarità, separata con figlio di anni 9 anni residente col lei, ho attribuito punti 6 (per non allontanamento da genitori o figli indipendentemente dall’età’ del figlio) e punti 3 per figlio (fascia anni da 6 a 18)in quanto “I punteggi relativi ai figli valgono sempre (indipendente dalla residenza)”, per un totale di 9 punti. Ho valutato correttamente? Ringrazio anticipatamente Ass.te Amm.vo C.S.

Continuità del servizio per il docente che proviene dalla ex DOP

Scuola – Buongiorno Ho pareri discordanti, sentite colleghe e sindacati,  su questo argomento: docente dal 1993/94  al 2010/2011 in servizio presso scuola 1 comune A (unico istituto in quel comune con la sua classe concorso) dal 2011/2012 al 2015/2016 perdente posto – titolare su provincia e utilizzato in scuola 2 comune B (tutti gli anni fatto domanda di rientro nella scuola 1 dove è stato perdente posto) dal 01/09/2016 trasferito a scuola 2 comune B (nella domanda aveva chiesto come prima preferenza scuola 1) nella graduatoria soprannumerari della mia scuola – 2 – gli attribuisco il punteggio di continuità acquisito nella scuola 1 (23 anni) e lo metto in coda perché trasferito da settembre 2016. È corretto? Grazie mille.

Istituto di Istruzione Superiore (IIS) e organico unificato: graduatoria interna unica per ogni classe di concorso

Sono docente di ruolo di scuola secondaria di 2° grado, con 43 anni di servizio. La sede centrale è in un comune, altre due sedi associate in altri due comuni diversi (ciascuna scuola ha un suo codice meccanografico diverso). Quest’anno il dirigente ha comunicato di volere fare un’unica graduatoria di istituto per ciascuna classe di concorso, invece sino allo scorso anno ha fatto tre graduatorie, una per ciascun istituto. E’ cambiata la normativa o è facoltà del dirigente? Ringraziando porgo cordiali saluti

Graduatoria interna di istituto: il passaggio di cattedra nella stessa scuola di titolarità fa perdere il punteggio di continuità

A.B. –  Sono una docente in ruolo da 5 anni, lo scorso anno ho avuto il trasferimento nella città dove risiedo, in questa scuola una collega ha richiesto ed ottenuto il passaggio di cattedra (nella stessa scuola dove era in ruolo da 2 anni e nella mia classe di concorso),  a lei nella graduatoria interna ora è stato riconosciuto il punteggio per la permanenza nella scuola di servizio. Mi chiedo ma se la classe di concorso è diversa le spetta questo punteggio? Ho avuto il trasferimento con  un punteggio maggiore di quello della collega, ora mi ha scavalcato. Grazie

Graduatoria interna di istituto: tra più docenti in coda chi diventa soprannumerario?

Marilena – Sono entrata in ruolo nella scuola dell’infanzia il 1 settembre 2015, fase 0 e nella graduatoria d’istituto della scuola sono preceduta da una collega entrata quest’anno per ambiti e in anno di prova, premetto che questo è il secondo anno che mi trovo nella scuola. Questa settimana in breve tempo, ho dovuto fare domanda di trasferimento per perdente posto. Grazie anticipatamente!

Trasferimento da sostegno a posto comune: il punteggio per il servizio svolto sul sostegno non si può più raddoppiare

Rosaria – Nell’anno scolastico 2015/2016 sono stata trasferita (su domanda) da un posto di sostegno scuola secondaria II grado a un posto su cattedra di Scienze Naturali, sempre scuola secondaria di II grado. Per l’anno 2016/17 ho chiesto ed ottenuto l’utilizzazione su posto di sostegno di II grado. Nell’anno 2017/18 ritornerò sulla cattedra di Scienze Naturali, ecc. Visto che in precedenza ho lavorato per 18 anni sul sostegno di II grado e adesso lavorerò su cattedra di II grado (Scienze Naturali) , volevo sapere se nella graduatoria d’istituto interno il mio punteggio relativo agli anni di sostegno effettuati mi viene o no raddoppiato. Certa di un celere e chiarificante parere porgo i mie più cari saluti.

Passaggio di ruolo da Infanzia a Primaria nello stesso IC: il movimento da perdere il punteggio di continuità maturato

Simona – Sono un’insegnante che nell’ a.s. 2016/2017 ha ottenuto il passaggio di ruolo dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria, rimanendo nello stesso Circolo Didattico. Risulto, pertanto, titolare nel suddetto Circolo e ritengo quindi di non aver perso il diritto a vedermi attribuito il punteggio sulla continuità previsto al punto C della “Scheda per l’individuazione dei docenti soprannumerari per l’ a.s. 2017/18”.

Graduatoria interna e valutazione concorso. Chiarimenti

Francesca  – ho bisogno di sapere che punteggio va attribuito (nella scheda per graduatoria interna di istituto, per l’abilitazione riservata (se ne viene riconosciuto uno!) perché nella domanda parla solo di concorso (e in tal caso sarebbero 12 punti) ma per l’abilitazione riservata invece? Io mi sono abilitata con la riservata del 28.3.91. Può, per caso chiarirmi questo dubbio?

Graduatoria interna e punteggio continuità: la continuità nella scuola non si può cumulare, per lo stesso a.s., con la continuità nel comune

P.P. – Sono un docente a tempo indeterminato presso un Istituto Tecnico Statale. Avrei bisogno di un chiarimento (anche per esporre un eventuale reclamo da  effettuarsi entro 5 giorni) che riguarda la domanda di aggiornamento delle graduatorie interne (scheda per l’individuazione dei docenti soprannumerari), giacché la mia scuola ha pubblicato la graduatoria interna ed è sorto un dubbio circa l’attribuzione del punteggio relativo alla continuità nel Comune.

Graduatoria interna di istituto: in quali casi si può valutare il punteggio di ricongiungimento?

Rosa – Avrei bisogno di un chiarimento relativamente all’attribuzione del punteggio spettante per il ricongiungimento nelle graduatorie interne d’istituto.
Sono titolare in un istituto secondario di secondo grado; nel comune dove risiedo non esistono scuole superiori. Ora se considero la tabella di viciniorietà anche nel primo comune (quello più vicino al mio) non esistono scuole superiori.
Sempre secondo la tabella di viciniorietà il comune “A” dove è situata la scuola in cui sono titolare è alla VI posizione, mentre alla V posizione vi è un altro comune, comune “B”,  dove esistono delle scuole superiori.

Organico unico e trasferimento all’interno dei plessi. Chiarimenti

Scuola – Se un docente dal 1/9/2016 ha ottenuto il trasferimento, in seguito a domanda volontaria, da una scuola secondaria di I grado  ad altra scuola secondaria di I grado appartenente allo stesso Istituto comprensivo deve essere messo in coda alla graduatoria interna di istituto  o considerato che dall’A.S. 2017/18 la titolarità sarà unica di organico deve essere inserito in base al punteggio senza essere messo in coda? Si ringrazia anticipatamente e si saluta.

Esclusione dalla graduatoria interna. Chiarimenti per il Dirigente

 Dirigente scolastico – una docente assegnata al nostro ambito (21) con incarico triennale, risulta ultima nella ns. G. I. sia per punteggio e sia  perché ultima arrivata. Essendo beneficiaria di L.104/92 per suo figlio (art. 3 comma 3) ed è residente in un comune di ambito diverso dal ns. istituto , ma sempre della stessa provincia, viene esclusa dalla graduatoria o deve produrre la domanda per soprannumeraria? Se deve produrre tale istanza (domanda per soprannumeraria, saprebbe indicarmi le date?

Graduatoria interna di istituto: posso essere esclusa se il genitore con legge104, al quale presto assistenza, risiede in altra provincia?

Maria Teresa – Sono stata immessa in ruolo da GaE nel 2015/16. La scuola dove sono titolare su ambito quest’anno avrà una contrazione di organico per mancata iscrizione di alunni. Sono obbligata a fare domanda per la graduatoria interna ? Io sono beneficiaria di permessi ex art. 33 legge 104/92 ma la persona da assistere (genitore) è in una provincia (regione diversa)  da quella in cui è ubicata la scuola, posso beneficiare della esclusione dalla graduatoria interna oppure devo rientrarvi per forza? Anche gli assunti 2015/2016 vi rientrano? Grazie per me è importante la vostra risposta.

Continuità del servizio per chi non condiziona più la domanda di trasferiemento

Valeria – Buongiorno, sono una docente di scuola superiore, ho insegnato 4 anni prezzo un istituto di Vercelli e poi, come perdente posto, sono stata trasferita ad altro istituto in provincia  in cui insegno da 5 anni. Per mantenere la continuità tutti gli anni faccio domanda di trasferimento condizionato presso la scuola di Vercelli, in questo modo ad oggi ho 9 anni di continuità. Essendomi ormai integrata nella nuova scuola, se non faccio più la domanda di trasferimento, perdo tutta la continuità o mi valgono comunque i 5 ultimi anni che ho insegnato nello stesso istituto? Grazie

Valutazione superamento di concorso ordinario. Chiarimenti.

Scuola – Buongiorno. ai fini delle graduatorie interne di Istituto per l’individuazione dei soprannumerari , una docente titolare su posto comune di scuola primaria ha diritto ai 12 punti per aver superato a Palermo un pubblico concorso per esami e titoli indetto con D.M. del 1999 ma immessa in ruolo da GAE nella provincia di Ferrara  dal 1°/09/2008 ? A SIDI  dallo stato matricolare risulta  immessa in ruolo per “soli titoli”. In attesa si ringrazia. Cordiali saluti   LA SEGRETERIA.

Graduatoria interna ed esclusione per assistenza

Scuola – Buongiorno,  con la presente si pone il seguente quesito: Una docente di ruolo beneficiaria della L. 104 art.3 comma 3 (la disabile non risiede nel comune della Scuola) non ha presentato la domanda di TRASFERIMENTO rimanendo, quindi,INSERITA nella GRADUATORIA di ISTITUTO. Può continuare a beneficiare dei  permessi mensili  (3 gg.)per assistere l’ammalata?

Graduatoria interna e valutazione titoli

Viviana – Nella tabella titoli per la mobilità docente e per la graduatoria interna d’istituto si legge che: i titoli relativi a B) C), D), E), F), G), I) L), anche cumulabili tra di loro, sono valutati fino ad un massimo di 10 punti. Cosa significa? Io attualmente ho 8 punti: 5 punti per un diploma di specializzazione biennale e 3 punti per un corso di perfezionamento e due master. Se per l’anno prossimo mi iscrivo ad un altro diploma di specializzazione da 5 punti, arriverei ad un totale di 13 punti? Oppure mi valuterebbero soltanto 10 punti? Grazie.