Trasferimento da sostegno a posto comune nella stessa scuola: cambia tipologia di posto di titolarità e si perde la continuità

Francesca  – Sono docente di scuola dell’infanzia. Scrivo per chiedere una delucidazione sul punteggio della graduatoria interna d’istituto. Dopo 5 anni di servizio di ruolo su posto di sostegno sono passata su posto comune sempre nello stesso istituto comprensivo. In questo caso perdo la continuità dei 5 anni del sostegno? La ringrazio per la risposta. Cordiali saluti

Mobilità da diurno a serale dello stesso Istituto di Istruzione Superiore (IIS): chiarimenti

F.C. – Sono una docente di ruolo con titolarità in un istituto di Bologna. Quest’anno, anche con l’accordo della preside, ho fatto domanda per gli altri due Istituti del serale, facenti parte della stessa struttura del primo.  Mi potrebbero accettare la domanda? E se dovessero rifiutarla potrei chiedere l’assegnazione provvisoria negli Istituti serali cui ho accennato prima? Sembra che per il prossimo anno debbano avere un unico codice meccanografico. La domanda che mi preme fare è la seguente: se passo in uno di questi istituti serali, chiedendo l’assegnazione provvisoria, la titolarità che avevo in quello diurno, rimane o potrei perderla? La prego di rispondermi a questa domanda che ha cominciato a mettermi in ansia. Grazie in anticipo.

Perdente posto che ha già presentato domanda interprovinciale. Cosa conviene fare?

Marcella – ti scrivo perché ho bisogno di qualche chiarimento sulla domanda condizionata per soprannumerari. Io sono perdente posto, lavoro in una scuola in provincia di Como, ma sono siciliana e ho fatto domanda di mobilità. Mio desiderio è tornare in Sicilia, anche se con il mio punteggio sarà difficile. Però se resto qui vorrei mantenere il diritto di tornare nella scuola dove sto insegnando.  Dai link letti non mi è chiaro come comportarmi. All’AT di Como mi hanno consigliato di barrare la casella no alla domanda ” il docente soprannumerario intende comunque partecipare al movimento a domanda?”Ma così non mi brucio anche quell’unica possibilità che ho di rientrare in Sicilia? Io ovviamente sono titolare di ambito e dopo 10 preferenze siciliane ho indicato l’istituto dove lavoro e altri quattro vicini. Quale scelta prevale?

Trasferimento da sostegno a posto comune: il punteggio per il servizio svolto sul sostegno non si può più raddoppiare

Rosaria – Nell’anno scolastico 2015/2016 sono stata trasferita (su domanda) da un posto di sostegno scuola secondaria II grado a un posto su cattedra di Scienze Naturali, sempre scuola secondaria di II grado. Per l’anno 2016/17 ho chiesto ed ottenuto l’utilizzazione su posto di sostegno di II grado. Nell’anno 2017/18 ritornerò sulla cattedra di Scienze Naturali, ecc. Visto che in precedenza ho lavorato per 18 anni sul sostegno di II grado e adesso lavorerò su cattedra di II grado (Scienze Naturali) , volevo sapere se nella graduatoria d’istituto interno il mio punteggio relativo agli anni di sostegno effettuati mi viene o no raddoppiato. Certa di un celere e chiarificante parere porgo i mie più cari saluti.

Passaggio di ruolo da Infanzia a Primaria nello stesso IC: il movimento da perdere il punteggio di continuità maturato

Simona – Sono un’insegnante che nell’ a.s. 2016/2017 ha ottenuto il passaggio di ruolo dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria, rimanendo nello stesso Circolo Didattico. Risulto, pertanto, titolare nel suddetto Circolo e ritengo quindi di non aver perso il diritto a vedermi attribuito il punteggio sulla continuità previsto al punto C della “Scheda per l’individuazione dei docenti soprannumerari per l’ a.s. 2017/18”.

Domanda condizionata per docente soprannumerario: garantisce l’assorbimento automatico nella scuola se si libera cattedra in fase di mobilità

Rossella – La docente arrivata questo a.s. 2016/17 con passaggio di ruolo nella mia scuola, usufruisce del beneficio della 104 ed ha fatto domanda di mobilità volontaria, conseguentemente io risulto essere soprannumeraria. Ora mi chiedo, se entrambe otteniamo il trasferimento, che succede?

Domanda condizionata e trasferimento d’ufficio per docente soprannumerario: chiarimenti

Michele – Probabilmente sarò dichiarato soprannumerario su posto di sostegno scuola media.  Nella compilazione della domanda nella casella della scelta delle preferenze, mi chiedo se bisogna mettere come prima preferenza la scuola di titolarità volendo condizionare la domanda. Nelle altre scelte vorrei inserire scuole di due province diverse, tra le quali una scuola appartenente all’ambito di titolarità. Se non vengo soddisfatto nelle mie scelte, perdo la titolarità su scuola e mi viene assegnato un ambito della provincia di titolarità, con conseguente chiamata da parte dei dirigenti?
Grazie per la vostra disponibilità.

Mobilità per docente in part-time: sarà su cattedra vacante nell’organico dell’autonomia e non su spezzone

S.A. – Sono una docente di scuola secondaria di II grado entrata di ruolo in fase C nel 2015/2016. Quest’anno devo fare domanda di mobilità per avvicinarmi a casa. La mia domanda è: l’eventuale trasferimento si ottiene solo su cattedre di 18 ore o potrebbe anche ottenersi su spezzoni di 12/9 ore? Quindi potrebbe convenirmi chiedere il part-time per avere maggiori possibilità nell’ottenere il trasferimento? Grazie in anticipo per la risposta.

Domanda mobilità cartacea per docente soprannumerario: può essere di trasferimento e anche di passaggio

Maurizio – Sono un docente titolare su A-19 (Filosofia e Storia), ho superato l’anno di prova e sono in possesso di abilitazione A-18 (Filosofia e Scienze umane). Ho presentato online, entro il termine, solo la domanda di passaggio di cattedra sulla cdc A-18 indicando solo due scuole. Nella mia scuola di titolarità adesso sarò dichiarato sicuramente soprannumerario. Il mio quesito è questo: posso presentare, oltre alla domanda di trasferimento condizionata, anche ex novo la domanda di passaggio di cattedra in forma cartacea? La ringrazio anticipatamente.

Domanda condizionata: per presentarla oltre i termini il docente deve essere dichiarato soprannumerario

Giuliana – Sono un insegnante di ruolo da diversi anni. Quest’anno sbuca all’orizzonte la possibilità di perdere delle ore nella mia scuola. La domanda è: si viene dichiarati perdente posto anche se si perdono parte delle 18 ore? ( forse 6 ore nella migliore delle ipotesi solo 3). Ossia potrei avere  la possibilità di fare domanda di mobilità condizionata ? Grazie in anticipo

Trasferimento e ricongiungimento familiare : non è previsto punteggio per il convivente

Chiara – Gentilissimi consulenti,  sono una docente che ha presentato domanda di trasferimento su scuole nel mio comune di residenza, chiedendo il ricongiungimento al mio convivente ivi residente  all’atto della presentazione della domanda, da 10 anni . Vorrei porvi un quesito: nel caso il mio convivente, dopo la data di scadenza di  presentazione della domanda, chiedesse un cambio di residenza in un comune limitrofo,  tale cambiamento pregiudicherebbe in qualche modo la possibilità di ottenere il punteggio per ricongiungimento? Risulterebbe come un’attestazione del falso?  Grazie anticipatamente.

Trasferimento e passaggio: tra due docenti che chiedono stessa scuola con movimenti diversi, chi precede?

Lucia – Sono una docente della scuola secondaria II grado che ha inoltrato domanda di passaggio in ruolo sperando di avere titolarità di cattedra in una scuola secondaria I grado.  Ho 80 punti. Una mia collega  ha chiesto trasferimento nella stessa scuola secondaria I grado sperando anche lei di avere la titolarità in quella scuola. Ha 60 punti. A chi spetterà la cattedra? A lei perché chiede il trasferimento rispetto a me che chiedo il passaggio di ruolo anche se io ho un punteggio maggiore? Grazie

Mobilità volontaria: non è possibile il trasferimento in un ambito non richiesto

Rosa – Nella domanda di trasferimento chiederò solo 5 scuole in un ambito diverso da quello di titolarità ( sono titolare di ambito con incarico triennale scuola primaria) cioè chiederò 5 scuole nell’ambito in cui risiedo. Se non vengo presa nelle 5 scuole, rimango nell’ambito in cui mi trovo (di titolarità) o finisco nell’ambito nuovo (quello delle 5 scuole)?
Cioè a me interessa solo la titolarità su scuola, altrimenti, se rischio finire nel nuovo ambito, preferisco rimanere in quello di titolarità in cui mi trovo già. Grazie

Precedenze e preferenze nel modulo domanda. Chiarimenti.

Giusy – Buongiorno, Ho un quesito in merito alla precedenza spettante per coniuge di militare. Ho sempre saputo che per usufruire di qualsivoglia precedenza bisognava esprimere come prima preferenza quella del comune di trasferimento d’autorita’ del coniuge. Ora leggendo l’articolo 9 comma 11 dell’O.M. 221 del 12 aprile capisco che non necessariamente deve essere la prima delle 15 ma bensi’ la prima all’interno della provincia di trasferimento del coniuge militare. Quindi ipotizzando Milano di titolarita’, Taranto comune di trasferimento del marito militare e Lecce di residenza per entrambi posso mettere Lecce come prima scelta (scuole + ambiti) usufruendo dei 6 punti e Taranto (una scuola o intero ambito) a seguire usufruendo della precedenza? Come interpreto io, si puo’ fare basta che relativamente alla provincia di Taranto non inserisco scuole di altri comuni o altri ambiti prima. Cordiali saluti.

Punteggio di ricongiungimento per le scuole e per l’ambito di ricongiungimento

Docente – Ho letto sulla vostra pagina di una collega di scuola primaria,come lo sono io,che avendo chiesto l’avvicinamento sia per scuola che per ambito,il sistema dovrebbe concedere 6 punti per la scuola e 6 per l’ambito dove vi é il comune di residenza: io ho inserito come prima scelta la scuola, come quarta scelta ho inserito l’ambito ma il sistema , quando richiedo il punteggio mi concede solo 6 punti. Come mai? Devo forse scegliere provincia e poi l’ambito?Ringraziandovi  porgo distinti saluti.

Prima posto comune e poi sostegno. Come saranno analizzate le preferenze?

Docente – Scuola primaria. Se si esprime la preferenza posto comune e sostegno, nell’attribuzione della scuola prevale comunque il punteggio? Esempio Docente A con 50 punti esprime ordine di preferenza Sostegno e Comune per andare nella scuola X. Docente B con 60 punti esprime ordine di preferenza Comune e Sostegno, sempre per la scuola X. Se nella scuola X è disponibile un posto di sostegno, spetta al docente A che ha espresso la preferenza sostegno oppure a B che ha più punti, ma lo ha messo in secondo ordine di gradimento? Grazie Distinti saluti.

Trasferimento e preferenze: nel numero massimo di 15 sono comprese scuole (fino a 5) , ambiti e province

Salvatore – Sono un docente con titolarità nel comune X, scuola di secondo grado, ma ho residenza e famiglia in altra provincia. Partecipo alla mobilità interprovinciale.
Nel compilare la domanda online, nel fare la scelta delle 15 preferenze, mi è venuto un dubbio che mi ha bloccato. Ho visto che le opzioni  sono tre, scuola, ambito e provincia (ho sempre sentito parlare di 5 scuole e 10 ambiti). Domanda: oltre alle scuole e agli ambiti, posso scegliere anche le Province? Fermo restando che le scelte complessive rimangono sempre 15. Grazie

Trasferimento in un corso serale: precedenza per i docenti che hanno maturato un triennio in questa tipologia di scuola

Giuseppe – Volevo chiedere come calcolare i tre anni che danno la precedenza relativamente ai corsi serali. Devono essere tre anni in ognuno dei quali si sono raggiunti i 180 giorni o si possono sommare periodi appartenenti ad anni scolastici differenti: ad esempio in un anno numero cinque mesi e in un altro tre mesi. Ringraziando anticipatamente, porgo cordiali saluti

Passaggio di ruolo: se si chiedono due classi di concorso si compilano due domande distinte

Andreina  – Sto facendo la domanda per il passaggio di ruolo da sec di I grado a sec II grado. Da vecchia A028 a  A021 e A 025. Qui sorge il problema. Sulla domanda, al punto 24 mi fa inserire una classe di concorso sola. Devo fare più domande per  chiedere tutte e due le classi di concorso? Gli istituti scolastici che posso inserire sono infatti diversi in base alla classe di concorso. Anticipatamente ringrazio

Mobilità e sedi richieste: prevale la preferenza su scuola o quella su ambito?

Vincenzo -. Vorrei sapere se nella domanda di trasferimento prevale la preferenza su scuola o su ambito Supponiamo che, avendo punteggio 100, come prima preferenza scelga la scuola X. Mi precede il collega con punteggio 200, che invece ha scelto l’ambito in cui ricade la scuola X pur non avendo scelto la scuola X? Chi precede? Cordiali saluti.

Mobilità e classi di concorso: si devono utilizzare i nuovi codici

Sara – Vi chiedo aiuto per un problema che ho incontrato: io vorrei fare il passaggio di ruolo, dalla A043 alla A050 e A051 cioè licei e istituti tecnici, ma mi sono accorta che mi dà la possibilità di passaggio di cattedra e non di ruolo e infatti non escono le mie classi di concorso…cosa significa? Ho sbagliato qualcosa o c’è stato un errore su istanze online? Grazie

Punteggio di ricongiungimento per scuola ma anche per l’ambito

Giannina – sono un’insegnante di ruolo della scuola primaria. Ho già compilato e inviato la domanda di mobilità grazie anche all’attendibilità delle informazioni e guide che pubblicate quotidianamente. Purtroppo ho un dubbio che le faq non sono riuscite a chiarire. Il punteggio di ricongiungimento vale per la scuola del comune di residenza del coniuge che io ho inserito come prima scelta. Come sesta scelta ho inserito anche l’ambito di cui fa parte il comune di residenza. Il punteggio vale solo sulla scuola, solo sull’ambito o su entrambi? Il contratto dice sulla scuola o sull’ambito ma a me sembra che il mio caso (inserimento di entrambi) non sia contemplato. Potrebbe sembrare irrilevante ma non lo è ai fini di una scelta che possa favorire il più possibile l’avvicinamento a casa. Grazie per il vostro lavoro! Cordiali saluti.