Il diritto alla ricostruzione di carriera decorre dal primo giorno successivo al superamento del periodo di prova

Alessandra .- Buonasera, sono un’insegnante di sostegno nella scuola secondaria di secondo grado entrata di ruolo l’1/09/2011. Alla fine di agosto del 2015 ho presentato la domanda di ricostruzione di carriera alla segreteria della scuola dove sono stata utilizzata nell’anno scolastico 2014/2015. La segreteria nel marzo di quest’anno mi comunica, per conoscenza, che la domanda di ricostruzione di carriera e i relativi allegati sono stati inviati all’Ambito Territoriale provinciale competente, in quanto l’amministrazione scolastica si è trovata nell’impossibilità di operare al SIDI. Già da tempo il DSGA dell’istituto insisteva, secondo me erroneamente, sul fatto che come docente in DOS, la domanda di ricostruzione di carriera l’avrei dovuta presentare all’Ambito Territoriale competente. Mi metto in contatto con il funzionario dell’Ufficio ricostruzioni di carriera dell’AT il quale, in prima battuta, mi dice che in considerazione dell’anno scolastico in cui sono entrata di ruolo, è di competenza della scuola e poi che lui se ne sarebbe potuto occupare dopo aver espletato le altre pratiche seguendo l’ordine cronologico di nascita dei docenti che hanno presentato domanda di ricostruzione di carriera e mi comunica che era arrivato all’anno 1954. Io sono nata nel 1971, quanto tempo dovrò aspettare prima che la mia domanda venga presa in considerazione? E se passano cinque anni non perderò così il diritto a percepire gli arretrati che mi spettano? Volendo inviare un sollecito a chi devo indirizzarlo all’istituto scolastico o all’Ufficio dell’A.T. competente? Grazie

Servizio svolto nelle scuole paritarie comunali o elementari non statali

Scuola  – Si chiede, cortesemente, se il servizio prestato presso una scuola materna comunale paritaria è da ritenersi valido ai fini della ricostruzione di carriera di una docente di scuola primaria. Considerati i nuovi termini per l’elaborazione dei decreti di ricostruzione, si chiede una cortese risposta. Ringraziando per la consueta preziosa collaborazione, si porgono distinti saluti

Decreto di ricostruzione di carriera

Graziella –  Sono un’assistente amministrativo, con la nuova legge di stabilità sono state poste  delle scadenze  per la presentazione della domanda ricostruzione di carriera e per il suo successivo inoltro alla RTS. La mia domanda è: dobbiamo sempre aspettare che la RTS ci restituisca il contratto registrato prima di procedere alla ricostruzione? Ringrazio per l’attenzione

Ricostruzione della carriera e/o a passaggi tra qualifiche

Docente – Buonasera,in merito alla ricostruzione della carriera vi presento la mia situazione. Nel 1977 sono entrata di ruolo con concorso  nella scuola dell’infanzia  19 anni Nel 1996 ho ottenuto il passaggio per la scuola primaria 4 anni Nel 2000 ho ottenuto il passaggio alla scuola media 6 anni Nel 2006 ho ottenuto il passaggio alla scuola Superiore dove sono tuttora. 10 anni Quindi questo anno scolastico 2015/2016 sarebbe il mio  trentanovesimo anno di servizio in segreteria mi hanno detto che io ho 34 anni come ricostruzione di carriera e che non c’è rapporto fra la ricostruzione e la pensione ma è vero? grazie per l’attenzione.

Servizi riconoscibili prestati presso le Università Statali o Istituti italiani di cultura

Antonello –  In ruolo dal 01.09.2013 , confermato in ruolo dopo aver superato l’anno di prova il 01.09.2014,  ( A047 ) chiedo: 1) il servizio prestato quale DOCENTE UNIVERSITARIO A CONTRATTO ( con regolare contratto e contributi)  e’ valutabile ai fini della ricostruzione di carriera, la cui domanda ho presentato quest’anno  nei termini? 2) Il servizio prestato quale ” Cultore della materia” ( prima chiamato ” assistente volontario” ) regolarmente nominato dal C.C.L. e’ valutabile ai fini della ricostruzione di carriera? 3) Il servizio prestato presso privati ( nel mio caso HILTON ITALIANA S.P.A) , e’ valutabile ai fini della della ricostruzione di carriera? In caso negativo, sarebbe cosi’ cortese da citarmi le leggi che lo vietano? Grazie Distinti Saluti

Non possono emanare il decreto di riconoscimento del servizio pre-ruolo

Francesco  – Salve, l’Intendenza scolastica di Bolzano ha ricevuto la mia domanda con tutti i documenti richiesti per la ricostruzione di carriera (anno di prova 2014/15) già un anno e mezzo fa, ma mi ripete che non possono emanare il decreto di riconoscimento del servizio pre-ruolo perché “il programma ministeriale per inserire i dati non à aggiornato”. Ho scritto all’ urp del MIUR ma ovviamente non mi rispondono!  Voi sapete come fare a sbloccare la situazione?? A quale altro indirizzo del ministero posso rivolgermi?? Grazie mille!

Il portale SIDI non recepisce una conferma in ruolo – per il personale ATA – prima della decorrenza economica

Dirigente Scolastico  – Una nostra collaboratrice scolastica è stata immessa in ruolo – con decorrenza giuridica retrodatata dal 01/09/2013 ed economica dal 01/09/2014. Il superamento del periodo di prova é avvenuto in data 30 maggio 2014. Conferma in ruolo 31/05/2014. Nel predisporre la pratica di ricostruzione di carriera il programma SIDI NON MI ACCETTA  la data di conferma in ruolo 31/05/2014, perchè?Grazie per la vostra cortese risposta.

Decreto di ricostruzione della carriera

Cristiana –   salve, sono un ‘insegnante di scuola superiore di II grado, in ruolo dal 1 settembre 2005. Ho richiesto e avuto la ricostruzione di carriera dalla scuola dove ho prestato servizio per più anni consecutivi,- anno di prova incluso -.Ho smarrito la  mia copia della ricostruzione di carriera: la domanda è. come posso fare per averne una copia? a chi mi devo rivolgere? grazie per la cortesia cordiali saluti

Servizio prestato nelle scuole paritarie

DSGA –  Gent.mi colleghi, siamo alle prese con una ricostruzione di carriera di una docente che ha prestato servizio a tempo determinato presso un liceo Linguistico Comunale dal 1994 al 2005 . Dal certificato presente agli atti risulta che il suddetto Liceo ottenne il riconoscimento di scuola PARITARIA dal 2000/2001. Nell’intestazione è riportato anche il D.M. 29/12/2000. Calcolando il decreto di ricostruzione i servizi summenzionati risultano non riconoscibili. Facendo riferimento alla circolare MEF n. 69064 del 04/08/2010, da Voi richiamata in un chiarimento relativo ai servizi utili, nel quale testualmente recitate: “il servizio svolto nelle scuole paritarie comunali elementari non statali destinatarie della parità in virtù della L.62/2000 sono validi ai fini della ricostruzione di carriera”, ci chiediamo se sia possibile un parallelismo per i servizi prestati nelle scuole superiori comunali, trattandosi di docente di scuola superiore. Si ringrazia per la cortese collaborazione. Cordiali saluti

Recupero del servizio pre-ruolo

Docente  – Sono un docente a tempo indeterminato di scuola secondaria di II grado, passato di ruolo il 01/09/2006. All’atto della ricostruzione della carriera (15 anni di pre-ruolo) mi sono stati riconosciuti 11 anni e 4 mesi di servizio, per cui non mi sono stati riconosciuti 44 mesi di servizio (come d’altronde prevede la legge). In base all’art. 4 comma 3 del DPR 399 del 23/08/1988, avendo già compiuto il 16° anno di ruolo (il 01/05/2011), non si dovrebbe di nuovo ricalcolarmi la ricostruzione della carriera per venirmi attribuiti anche i 44 mesi non valutati economicamente nella 1° ricostruzione? La nuova ricostruzione deve essere fatta su domanda (la scuola dice che è automatica)? So che nelle Regioni del nord la nuova ricostruzione viene fatta e riconosciuta (basta fare domanda), al sud invece nessuno o pochissimi conoscono tale normativa. Ringraziandovi anticipatamente vi porgo cordiali saluti.

I servizi valutabili ai fini della ricostruzione della carriera

Corrado – Gentile redazione di OS,grazie innanzitutto per il vostro prezioso lavoro che riesce a dipanare molti dubbi di noi insegnanti.Il mio quesito riguarda la ricostruzione carriera.Sono entrato in ruolo nel settembre 2014 (primaria sostegno) ed ho superato regolarmente l’anno di prova. Prima del settembre 2014 ho sempre lavorato per aziende private in ambiti diversi da quello scolastico (case editrici) con differenti tipi di contratto nel corso del tempo: a progetto, a tempo determinato, indeterminato e a ritenute di acconto. Devo chiedere anche io la ricostruzione carriera? Da quello che ho letto nei vostri articoli mi sembra di no, però vorrei esserne certo.Grazie in anticipo per la vostra risposta.

L’anno 2013 non è riconosciuto valido ai fini della progressione economica ai sensi del D.P.R. 122/2013

Docente   – Sono una docente di scuola secondaria immessa in ruolo nell’anno 2011/2012 con sede provvisoria e contratto a tempo determinato fino al 31/08/2012. Nel 2012 mi è stata attribuita la sede definitiva. Per motivi di maternità ho dovuto posticipare l’anno di prova al 2013/2014. Devo effettuare la ricostruzione di carriera e mi chiedevo quali anni vengono considerati pre-ruolo. Cordiali saluti.

Presentazione della richiesta di ricostruzione di carriera

Docente  – Buona sera, Leggendo l’articolo sulla ricostruzione di carriera mi sono convinta a chiedere un vostro parere riguardo la mia situazione che di seguito spiegherò: Nel settembre del 2010, dopo tre anni di precariato, entro di ruolo e chiedo alla segreteria di avviare l’iter per la ricostruzione di carriera, mi viene risposto che spetterà farla alla scuola assegnatami come sede di titolarità.  Ebbene ad oggi io ancora attendo che questa ricostruzione di carriera venga fatta, tra l’altro avendo cambiato istituto nel 2012, nel 2013 mi sono premurata di far protocollare questa richiesta dalla segreteria, l’anno  scolastico scorso chiedo nuovamente notizie e mi viene risposto che ho solo 8 anni e che si può fare dal nono anno in poi. Leggo alcuni articoli e da quello che evinco non è proprio così, inoltre continuo a ribadire che non vorrei far scadere i famosi 5 anni che mi danno diritto al rimborso degli arretrati. Ognuno ha una versione diversa.  Io non sto capendo più nulla, ma soprattutto non vorrei perdere dei diritti per l’incompetenza del personale che gestisce la situazione. Come devo comportarmi? Vorrei chiare informazioni per tutelarmi e muovermi secondo la legge nei tempi stabiliti. Grazie.

Decesso di un docente che ha superato il periodo di prova nell’anno scolastico 14/15. A far data dal 01/09/2015 maturava il diritto alla domanda di ricostruzione carriera

Scuola – Nel nostro istituto è deceduto un docente che ha superato il periodo di prova nell’anno scolastico 14/15 A far data dal 01/09/2015 maturava il diritto alla domanda di ricostruzione carriera, che però non ha potuto esercitare in quanto deceduto in data 09/10/2015. E possibile per  gli eredi possano presentare  la domanda al posto del defunto? La scuola può elaborare il d’ufficio il decreto di ricostruzione carriera? Grazie per la collaborazione Cordiali saluti.

Domanda di riconoscimento del servizio pre-ruolo

Sara   – Gent.mo e unico orizzontescuola, sono un’insegnante di scuola primaria entrata in ruolo nel settembre 2014, dopo aver vinto il concorso 2012; ho superato l’anno di prova, è giunto quindi il tempo di presentare la domanda per la ricostruzione della carriera, che secondo la nuova normativa deve essere inoltrata entro dicembre. Ho lavorato 11 anni in una scuola paritaria e prima dell’entrata in ruolo non ho mai lavorato in una scuola pubblica: devo presentare comunque la domanda o no? La segreteria scolastica non ha saputo rispondermi. Grazie per l’attenzione.

Superamento del periodo di prova sulla “51” e poi presentare domanda di ricostruzione di carriera

Docente  –  sono entrata di ruolo nel 2014 sulla 50, ho superato l’anno di prova e poi ho ottenuto la sede definitiva sempre sulla 50 con la mobilità.  A luglio 2015 però sono passata nuovamente di ruolo sulla 51 ed attualmente lavoro in una sede provvisoria, in attesa di passare con la mobilità sulla mia sede definitiva. Devo comunque presentare domanda di ricostruzione carriera in questa scuola , indirizzarla al provveditorato o aspettare l’anno prossimo? Grazie

Passaggio nel ruolo del personale educativo e nuova istanza di ricostruzione di carriera

Davide – nell’a.s. 2008/2009 sono entrato di ruolo in qualità di docente di scuola primaria e, dopo il superamento dell’anno di prova, il Dirigente scolastico ha emesso il decreto di ricostruzione di carriera riconoscendo il servizio preruolo. Nell’a.s. 2014/15, ho ottenuto il passaggio nel ruolo del personale educativo. Desideravo sapere se è necessario presentare nuovamente l’istanza di ricostruzione di carriera visto che il personale educativo è equiparato al docente di scuola primaria. Grazie, Davide.

Il riscatto di determinati periodi è previsto dalla normativa solo a determinate condizioni

Giovanna – sono docente di lettere in ruolo nella scuola media di 1^ grado dal settembre 1986, dopo il superamento del concorso 1985/86. Nei primi anni di ruolo ho riscattato gli anni di laurea, la specializzazione biennale ortofrenica e l’unico anno di pre-ruolo (1985/86). Vorrei ora, per poter andare in pensione con i 42 anni e 10 mesi necessari con la legge Fornero, riscattare volontariamente il periodo che va dalla fine università e l’inizio della specializzazione sul sostegno, anche se non lavorativo, ma che unisce due periodi già riscattati ai fini pensionistici e di buonuscita. È possibile tale riscatto? Mi permetterebbe di non usufruire della opzione donna, qualora fosse prorogata, in quanto troppo penalizzante, ma che dovrei prendere in considerazione. Ho urgenza di andare in pensione al settembre 2016, dopo aver utilizzato il congedo biennale per accudire familiare con handicap grave (art.33 comma 5 e 7 della L.104/92). Anche io, dal gennaio 2014, sono stata riconosciuta soggetto con handicap (art.21 della L 104/92 ed una invalidità al 67%). Grazie per la risposta che spero vivamente che sia affermativa.

“Servizio di sostegno” prestato senza titolo di specializzazione è utile ai fini della ricostruzione della carriera

Scuola – Buongiorno, SI CHIEDE VS PARERE PER IL QUESITO SOTTO RIPORTATO : “un docente di ed.musicale, confermato in ruolo nella classe di concorso A032 , ha chiesto la valutazione , ai fini della ricostruzione di carriera , anche di un servizio annuale effettuato su posto di sostegno . Il
docente non è in possesso del titolo di specializzazione. Come valutare l’anno in questione?” Si ringrazia per la collaborazione. Cordiali saluti SEGRETERIA.

Presentazione della richiesta di ricostruzione di carriera

Chiara  – Gentili signori, vi seguo quotidianamente e trovo il Vostro sito web uno dei più aggiornati e completi in materia scolastica. Avrei un problema: io ho fatto l’anno di prova nell’ a.s. 2013-2014, con il superamento dell’esame finale nell’agosto 2014, quindi ho cercato di fare la ricostruzione di carriera per calcolare il servizio pre- ruolo, ma la  segreteria della mia scuola si è sempre rifiutata di farlo dicendo che ha ricevuto ordini (penso dall’ufficio scolastico provinciale) di non farlo perchè a Roma avrebbero bloccato tutte le ricostruzioni di carriera dell’anno 2013: è vero? Io ho letto invece nel Vostro sito che bisogna mandare la richiesta entro il 31 dicembre, altrimenti bisogna aspettare il 1 settembre del prossimo anno. Stavo pensando di provare lo stesso a fare la richiesta in dicembre, faccio bene? Grazie e tanti cari saluti.