Le fasce stipendiali attuali: 0/8 – 9/14 – 15/20 – 21/27 – 28/34 – 35.

Bruna  – Buongiorno,insegnante scuola dell’infanzia, sono in ruolo dal settembre 1988, sul mio cedolino risulto essere in fascia 21 e il prossimo scatto avverrà il 31/12/2017. Considerando che l’ultimo scatto l’ho ricevuto nel 2010 questa scadenza del 2017 è corretta? Saranno quasi otto anni tra uno scatto e l’altro… Se poi voleste anche dirmi quando potrò andare in pensione considerando che non ho pre ruolo e non ho mai interrotto la carriera, ve ne sarei molto grata.Grazie per la cortese attenzione Bruna.

Il diritto alla ricostruzione di carriera decorre dal primo giorno successivo al superamento del periodo di prova

Maria Concetta  – Salve, sono una docente entrata in ruolo il 01.09.2009. Specifico di avere avuto sempre titolarità in scuola diversa rispetto a quella di servizio Ho presentato domanda di ricostruzione di carriera in data 10.02.2012 presso la mia scuola di titolarità di allora. Essendo risultata docente soprannumerario, la domanda è stata spedita nell’a.s. successivo a un’altra scuola in cui sono rimasta titolare per due anni. Nonostante i miei solleciti la nuova scuola non ha mai prodotto la ricostruzione (secondo loro il SIDI l’estate scorsa era bloccato). Dal 01.09.2014 sono titolare, a seguito di trasferimento volontario, in una terza scuola che, a mia richiesta scritta ai sensi di legge presentata mesi fa relativamente a delucidazioni sulla pratica, non risponde (secondo la legge avrebbe dovuto farlo entro un mese dalla presentazione della richiesta). A quanto leggo sul vostro e altri siti, i miei arretrati andranno in prescrizione a partire dall’a.s. 2015/2016. Innanzitutto vorrei capire cosa significa, ovvero se non potrò più percepire né gli arretrati né l’adeguamento dello stipendio allo scalone che mi spetta, oppure una sola delle due opzioni. Inoltre vi chiedo cosa posso fare a livello legale o sindacale per sollecitare la mia attuale scuola di titolarità e a quale delle tre scuole posso eventualmente chiedere danni o risarcimenti in base all’art.28 del decreto legge 21 giugno 2013 n.69 e/o all’art.7 della legge 69/2009. Infine vi chiedo qual è il termine massimo entro il quale la scuola e la ragioneria debbono produrre o congedare l’istanza perché io possa percepire gli arretrati e avere l’adeguamento economico. Grazie e cordiali saluti.

Graduatoria interna e presentazione domanda ricostruzione di carriera

Carla  – la segreteria della scuola di titolarità mi ha conteggiato 8 anni e 8 mesi di servizio preruolo valido x la ricostruzione di carriera dei 12 anni interi  la domanda è stata inviata agli uffici competenti per la conferma dei servizi validi e della posizione stipendiale. se al momento della presentazione della domanda di graduatoria interna di istituto la domanda non sarà stata ancora convalidata, quale servizio preruolo devo inserire?quello conteggiato dalla segreteria e presunto o quello intero che ho dichiarato prima di tale conteggio?  grazie per la cortese attenzione.

ll riconoscimento dei servizi può essere a domanda o d’ufficio

Eleonora  – Buongiorno sto cercando di sistemare tutti i documenti per essere pronta, nell’eventualità che si aprisse una finestra, ad andare in pensione o in ogni caso per non ritrovarmi tra tre anni, spero allora di poterci andare davvero!, con qualche carta mancante. Sono andata all’INPS per avere l’estratto della mia posizione e ho visto che mancano i 5 anni di preruolo (dal 79 all’84). mi hanno chiesto se li ho riscattati ma non ho trovato nessuna carta che lo dimostri anche se mi sembra molto strano non averlo fatto (l’Università l’ho riscattata subito) . Mi sono diplomata nel 79 e da allora ho sempre lavorato tutto l’anno quindi quest’anno saranno 39 anni di contributi con 57 di età . come posso fare a sapere se ho riscattato il preruolo e se malauguratamente non l’ho fatto cosa comporta? Si allontana di 5 anni la pensione?! Fare ora il riscatto sarebbe molto oneroso come per l’Università? Ma che senso ha se lo Stato mi tratteneva già ,come immagino, i soldi dei contributi? Grazie.

Determinazione dell’anzianità utile ai fini giuridici ed economici al 1/9/2012

Docente  – Gentilissimi …sono un insegnante di ruolo  dal 1 settembre 2010; ho lavorato da precaria anni 2006-07 fino al ruolo con contratto fino al 30 giugno. Quando sono passata di ruolo (1_09_10) ero in maternità quindi ho superato l’anno di prova nell’anno 2011-12 Quale è la mia situazione e quando avrò il primo scatto stipendiale?vi ringrazio anticipatamente per la risposta (Riassumendo: precaria anni 2006-07,2007-08, 2008-09,2009-10 Ruolo:1-09-10(maternità) 2011-12 anno di prova Calcolo? Grazie mille ancora

Il servizio pre – ruolo riconosciuto ai fini della progressione della carriera non può mai essere a soli fini giuridici

Scuola – Si pone il seguente quesito: i servizi “validi ai soli fini giuridici” sono utili ai fini della ricostruzione della carriera? Se la risposta dipende dalla motivazione di tale tipo di nomina si specifica i due casi: Un caso il servizio valido ai soli fini giuridici è dovuto al fatto che la supplente era in astensione obbligatoria; Nell’altro caso il servizio valido ai soli fini giuridici è dovuto ad  una nomina nell’a.s. 2000/01 quando le graduatorie permanenti definitive furono pronte ad a.s. già avviato e fu emesso il D.L. 16 del 19/02/01 con il quale si salvaguardava i supplenti già nominati con una nomina giuridica. La segreteria.

Sentenza e ricostruzione carriera

Assistente amministrativa – Salve, sono un’assistente amministrativa della provincia di Campobasso, il mio quesito riguarda la valutazione di un servizio riconosciuto a seguito di sentenza del TAR Molise, come si valuta tale servizio ai fini della ricostruzione di carriera? In pratica il dipendente ha fatto ricorso per una supplenza conferita ad altri, avendone diritto e non interpellato. In attesa di una risposta, distinti saluti.

Arretrati con decorrenza 31/12/2015

Gaetanina  – salve , sono una docente di ruolo dal 10-09.1984 + 4 anni di pre ruolo, mi trovo in classe 28 e il mio scatto di anzianità era previsto il 31.12.2015, poi è diventato credo 2019, poi 2017 , adesso sul cedolino di aprile 31.12.2016. questa data sarà rispettata e avrò diritto ad arretrati visto che la mia data di scatto era la 2015? se si, avro’ diritto ad arretrati quando? con quale modalità riceverò la vostra risposta? con e mail o devo consultare il sito ? Grazie

Ricostruzione della carriera e servizio come Contrattista o Assegnista

Scuola – Buongiorno sto facendo la ricostruzione  della carriera ad una nostra insegnante di scuola dell’infanzia, la signora ha lavorato per 8 mesi e 26 giorni (in anni diversi) c/o l’universita della valle d’Aosta in qualità di “docente a contratto” , contratto configurato come collaborazione coordinata e continuativa e dal 2009 al 2013 c/o l’università sacro cuore di Milano come assegnista di ricerca. quando ho avviato il calcolo della ricostruzione ho inserito come NON valido il periodo da assegnista perché secondo me non valido,  gli altri servizi li ho lasciati come VALIDI… ho letto e riletto l’art. 485 del decreto l.vo 297 … la mia domanda è: la procedura che ho effettuato è giusta oppure visto che questa università non è statale i periodi non sono validi? vi ringrazio sin da ora per la risposta. cordiali saluti.

La domanda di ricostruzione della carriera si presenta alla scuola di titolarità

Docente  – in luglio 2014 ho fatto la domanda di ricostruzione carriera presso la scuola superiore di servizio. A settembre sono stata assegnata ad un’altra scuola. In aprile 2015 ho saputo che la scuola alla quale avevo presentato domanda di ricostruzione carriera aveva spedito tutta la mia documentazione, compresa la domanda di ricostruzione carriera alla nuova scuola di titolarità. Non doveva essere la scuola a cui avevo presentato domanda a svolgere l’attività per la ricostruzione di carriera? E’ corretto passare la domanda all’altra scuola senza che io l’abbia chiesto?grazie per la risposta che mi darete

Fascia stipendiale in godimento dal 1/9/2012 è la 0/8

Docente  – Salve sono un’ insegnante di scuola elementare entrata di ruolo con decorrenza giuridica 01/09/2011 ed economica 01/09/2012. Mi è stata valutata la seguente anzianità: anzianità complessiva preruolo anni 5 mesi 4 giorni 0 anzianità di ruolo anni 1 mesi 0 giorni 0 totale anni 6 mesi 4 giorni 0 Quale trattamento economico mi spetta? Ho firmato il provvedimento il 12/03/2015 ma sul cedolino non ho visto ancora nulla. Potete aiutarmi a capire la mia situazione ? Vi ringrazio per l’attenzione e vi porgo i miei più cordiali saluti.

Servizio pre – ruolo riconosciuto ai soli fini giuridici e progressione della carriera

Assistente Amm.va  – Buongiorno, sono un’assistente amministrativa della provincia di  x, sono entrata in ruolo dal 01/09/2015, volendo procedere alla ricostruzione di carriera volevo porvi questo quesito: come si valutano i servizi riconosciuti a seguito di sentenza?  Mi spiego, quando ero ancora precaria una scuola non mi ha interpellato e venendo a conoscenza del fatto ho proceduto a fare ricorso e mi sono stati riconosciuti l mesi di servizio. Nell’attesa di una risposta, grazie e buon lavoro.

Passaggi da un ruolo superiore ad uno inferiore e l’inquadramento che spetta al personale

Assistente Amm.va  – sono un’assistente amm.va, vi chiedo come procedere per effettuare l’adeguamento del trattamento economico per  passaggio dal un ruolo superiore a inferiore . La docente è stata immessa nel ruolo della Scuola Sec. di II grado con decorrenza giuridica ed economica dal 01/07/2007 e ottenuto con decreto il riconoscimento di aa. 7 e mesi 6 – posizione stipendiale anni 3 01/07/2010        (tab. B CCNL 23/01/2009)  €. 22.161,35 Retrib. prof.le docenti  (tab 4 CCNL 29/11/2007) € 1.968,00  Indennità di vacanza contrattuale € 152,32 Totale € 24.286,67

L’anzianità utile all’attribuzione della fascia stipendiale è data dalle sole anzianità utili ai fini giuridici ed economici

Docente  – Ho fatto domanda per la ricostruzione della carriera e mi hanno riconosciuto l’impiego dall’anno 2003, anno effettivamente da quando ho iniziato ad insegnare, con scatto di anzianità dei 9 anni al 01/05/2015. Riporto gli anni riconosciuti per ogni a.s.: 2003/2004 – 9 mesi e 6 gg.; 2004/2005 – 9 mesi e 11gg.; 2005/2006 – 10 mesi; 2006/2007 – 12 mesi; 2007/2008 – 12 mesi; 2008/2009 – 12 mesi; 2010/2011 – 12 mesi; 2011/2012 – 12 mesi. Nella determinazione viene rappresentato che mi sono stati riconosciuti ai fini giuridici e economici, alla data del 01/09/2013, anni 7 e mesi 8, con maturazione per compiuta anzianità di anni 9 al 01/05/2015. Per quanto sopra, volevo sapere se il calcolo determinato è esatto e cioè se effettivamente lo scatto di anzianità dei 9 anni è da detimanrsi al 01/05/2015. Anticipatamente ringrazio per la risposta.

Conclusione del procedimento amministrativo. I tempi.

Docente – Sono un’insegnante entrata in ruolo nel 2010. Ho presentato domanda di ricostruzione carriera due anni fa. Da tempo sto sollecitando la segreteria, ma rispondono sempre che c’è da aspettare perché, trattandosi di un Istituto molto grande, hanno domande in sospeso addirittura da cinque anni! Quando ho prospettato al segretario l’intenzione di procedere con una vertenza sindacale si è messo a ridermi in faccia rispondendo:”Vertenza o no io non ho tempo quindi non può far altro che aspettare!”. La mia domanda è: sono davvero impotente, non c’è niente che io possa fare se non aspettare ancora chissà per quanto?” Grazie

Servizio di sostegno prestato senza titolo di specializzazione e ricostruzione della carriera

Scuola – il servizio pre-ruolo sostegno prestato senza titolo antecedente l’1-6-1999 e’ valido ai fini della ricostruzione della carriera? la circolare del miur n. 14866 del 02-10-2009 evidenzia la non valutabilita’ mentre la legge 124/199 parrebbe di diverso avviso. Grazie per la preziosa collaborazione

Ricostruzione di carriera e tempi per il visto

Adele  – sono  una docente di scuola primaria in ruolo dal 2007, la mia scuola ha presentato ad agosto 2013 il decreto per la mia ricostruzione di carriera, a tutt’oggi ancora non  ho ricevuto ne’ gli arretrati e ne’ l’adeguamento. pochi giorni fa ho saputo che alcune mie colleghe che hanno presentato il decreto nel  2014 hanno ottenuto la ricostruzione di carriera. Mi sono recata all’Ufficio preposto e mi hanno detto che a causa di un decreto o legge vengono definite prima le richieste del 2014 e poi quelle presentate nel 2013  in quanto devono rispettare il termine dei 60 giorni.  Vorrei sapere se ciò. Che mi hanno detto corrisponde a verità e conoscere la legge o il decreto che impone ciò’. La ringrazio infinitamente  e la saluto.

Diritto alla presentazione della domanda di ricostruzione di carriera

Docente – sono una docente di Diritto in servizio nelle scuole Superiori e  sono stata immessa in ruolo a settembre 2014. Sto quindi facendo l’anno di prova con le relative procedure e vorrei sapere se posso inoltrare la domanda di ricostruzione e ricongiunzione dei periodi assicurativi già adesso, o, devo aspettare la fine del corso e quindi inoltrare la domanda a settembre quando mi sarà assegnata la sede definitiva? Grazie per il prezioso servizio che svolgete.

Ricostruzione di carriera e servizio svolto nella Guardia di Finanza

Damiano  – arruolato nella guardia di finanza. Dal 01/09/98 al 31/08/2010 ho insegnato nella scuola primaria. Dal 01/09/2011 ho ottenuto il passaggio di ruolo nella scuola secondaria superiore. Vorrei sapere quale dovrebbe essere la mia anzianità ai fini giuridici ed economici dopo la ricostruzione di carriera. Gli anni della guardia di finanza si calcolano? Grazie

Ricostruzione carriera e richiesta tuttora in corso di lavorazione

Lucia  – Sono insegnante di scuola primaria immessa in ruolo in data 01/09/2012. Superato favorevolmente l’anno di prova ho presentato presso la segreteria scolastica in data 12/11/2013 domanda di ricostruzione carriera. A tutt’oggi la richiesta risulta in corso di lavorazione. La presente per chiederVi: – in quanto tempo deve essere evasa la mia richiesta? – quali sono le conseguenze dovute a tutto questo ritardo? – come devo procedere per tutelare il tutto? Inoltre nell’autocertificazione del servizio pre ruolo prestato dal 1989 al 2012 sono presenti giorni di astensione obbligatoria per gravidanza a rischio e anni di servizio prestati in scuola parificata convenzionata e riconosciuta chiedo, gentilmente, tali anni – periodi sono validi? Il servizio prestato nella scuola parificata deve essere dichiarato per forza retribuito? In merito ai contributi obbligatori a suo tempo da versare cosa comporta il mancato versamento dei contributi? Grazie

Per il personale docente la possibilità di presentare domanda di ricostruzione della carriera, decorre dall’a.s. successivo all’immissione in ruolo

Docente  – Salve, sono una docente di secondaria secondo grado, entrata in ruolo nel 2005 con un solo anno di preruolo … Nel 2012 ho ottenuto trasferimento in un’altro liceo della mia città e consultando la mia cartella, l’iMpiegata che si occupa del personale mi ha chiamato comunicandomi che non c’era nel mio fascicolo la domanda di ricostruzione carriera e mi comunica che non avendola prodotta entro i cinque anni perderò gli arretrati e un anno per gli scatti di anzianietà…. Io sono sicura di aver presentato domanda alla vecchia scuola, ma non posso provarlo perchè negli anni ho smarrito la copia… Nessuno sa dirmi quanti soldi perderò . L’impiegata mi ha detto che gli arretrati dei cinque anni sono prescritti e che non mi resta che fare la domanda entro i dieci anni…Mi chiedo, lasciando perdere l’anno di preruolo, dovevo ugualmente produrre domanda per avere questi “famigerati” arretrati  ?’   Grazie.

Il diritto alla ricostruzione di carriera è prescrivibile ovvero dalla conferma in ruolo decorre l’inizio della prescrizione

Tiziana  – Buongiorno. Chiedo cortesemente alcuni chiarimenti relativi alla mia ricostruzione di carriera. Spiego meglio quanto mi sta succedendo. Sono entrata in ruolo a settembre 2010 (2010-2011 anno di prova). A giugno 2014 ho presentato domanda di ricostruzione carriera nell’istituto di titolarità, dove però nel frattempo ho perso tutte le ore di insegnamento. Sono stata trasferita d’ufficio in altro istituto e a settembre, accorgendomi che lo stipendio rimaneva sempre lo stesso, ho chiesto a che punto fosse la mia pratica. La risposta è stata evasiva e dopo mie ripetute telefonate di sollecitazione mi è stato detto che avrebbe dovuto occuparsene l’istituto di nuova titolarità, dove però il mio fascicolo non è mai arrivato. Se ho capito bene, considerando il mio ingresso effettivo in ruolo nelll’A.S. 2011-12, il termine ultimo per la presentazione della mia domanda dovrebbe essere settembre 2016 (è corretto?). C’è un limite massimo di tempo entro il quale l’istituto di precedente titolarità deve inviare la documentazione all’istituto attuale? Ciò che sto perdendo a causa dei ritardi nella presentazione della domanda, in termini di stipendio (ancora a livello di precaria) e scatti di anzianità, mi verrà poi in qualche modo restituito a ricostruzione avvenuta? Ringraziando fin d’ora, porgo cordiali saluti.

Progressione economica è in ritardo di 12 mesi

Docente – Spett. le Redazione, nel ringraziarvi per il prezioso servizio che fornite ai docenti, chiedo gentilmente il vostro aiuto affinché possiate chiarire la mia situazione, alla luce dei continui cambiamenti in materia di scatti. Sono docente laureata nella Scuola Secondaria di II Grado. Sono stata immessa in ruolo con retrodatazione giuridica al 01-09-10; ho svolto l’anno di prova nell’a.s. 2011-2012. Il mio servizio pre- ruolo è di 4 anni (a.s. 2006-7; 2007-8; 2008-9; 2009-10). In considerazione del riconoscimento del pre-ruolo, al primo settembre 2010, dovrei aver maturato il diritto all’inserimento nella pre-esistente fascia stipendiale 3/8. Vorrei sapere se, nella ricostruzione di carriera, viene applicato il meccanismo dell’assegno “ad personam” predisposto dall’art.2 comma 2 del CCNL del 4/8/2011, per cui è stato istituito un nuovo assegno, (codice SPT 790 – DIFF FASCIA 3 CCNL 4/8/2011), utile all’inquadramento del personale immesso in ruolo precedentemente al 01/9/2011. Vorrei inoltre sapere quando maturerò il passaggio alla classe 9 e quali sono gli anni che possono essere conteggiati per maturare il passaggio alla fascia superiore.

Impossibilità del sistema SIDI di produrre un decreto di ricostruzione di carriera relativo ad un passaggio da un ruolo superiore ad uno inferiore

Scuola – Buongiorno, vorrei porre il seguente quesito se potete aiutarmi: dovrò procedere alla ricostruzione di carriera di una professoressa che è passata dall’insegnamento nelle   scuole superiori di II grado alle scuola media. Il  SIDI non è predisposto per fare una ricostruzione di carriera di passaggio  dalle scuole di grado superiore, al grado inferiore e dovrò procedere manualmente, espongo  il caso: -L’insegnante è stata nominata in ruolo economicamente e giuridicamente il 01/09/2012 ed ha superato il periodo di prova il 31/08/2013; il 01/09/2014 è venuta per passaggio di ruolo alla nostra scuola e poiché non le era stata fatta la ricostruzione della carriera del servizio nella scuola superiore, ho  provveduto  io .Nella Ricostruzione  non avendo nessun periodo di prova riconoscibile, le sono stati riconosciuti esclusivamente fino al 31/08/2013,  n.4 mesi(CCNL 7/8/2014). Dal 1/9/2015 , avendo superato il periodo di prova, dovrò farle la nuova ricostruzione di carriera .Se a questa data rimane invariata la normativa attuale e quindi il 2013  non vale, mentre vale il 2014 e 2015. La professoressa avrà riconosciuti: mesi4 per il 2012, mesi 12 per il 2014 e mesi 8 per il 2015. Tutto questo servizio vale come ruolo nella scuola media, quando quindi avrà maturato gli otto  anni per passare alla classe successiva? A livello di trattamento economico la prima fascia di stipendio sia delle scuole medie sia delle scuole superiori è uguale , quindi penso che per effetto delle anzianità valutate,  all’insegnante spetta il medesimo trattamento economico riconosciuto con la prima ricostruzione fino agli otto anni . Ringrazio e attendo una vostra risposta.

Scuole di Trento e ricostruzione di carriera

Giusi – sono un’insegnante della scuola dell’infanzia immessa in ruolo dal a.s 2013/14 nella regione Toscana. Ho prestato servizio pre ruolo nelle scuole dell’infanzia provinciali ed equiparate nella provincia di Trento. Ai fini della ricostruzione di carriera e della mobilità nessuno mi sa dire se e come  questi servizi siano valutati. Ho urgente bisogno di risolvere questo dilemma. Ringrazio anticipatamente per la vostra risposta.