L’eventuale periodo intercorrente tra la fine della supplenza ed il termine delle lezioni era utile ai soli fini giuridici

Scuola  – Gent.mi, avremmo bisogno di una risposta al seguente quesito suL seguente servizio specifico: dovendo fare la ricostruzione di carriera di una docente  a cui è stato riconosciuto nell’a.s 2000/2001 un servizio giuridico dal 21/12/2000 al 30/06/2001 proroga in base al D.L.  n.16 del 19/02/2001 avente per oggetto disposizioni urgenti relativi al personale della scuola. Questo periodo serve per la ricostruzione di carriera?

I servizi solo giuridici non sono utili ai fini della ricostruzione della carriera

Segreteria  – Buongiorno, siccome troviamo molti commenti contrastanti sulla questione, vorremmo un aiuto nel valutare il seguente servizio ai fini della RICOSTRUZIONE DI CARRIERA. DOCENTE nell’a.s.03/04 che ha 2 mesi di nomina solo giuridica, per astensione obbligatoria DOCENTE nell’a.s.03/04 che ha 9 giorni di nomina solo giuridica ATA conciliazione con USP che ha riconosciuto 10 mesi ai solo fini giuridici Tutti i servizi sopraelencati, essendo solo giuridici, non hanno avuto retribuzione ma sono stati valutati ai fini del punteggio nelle diverse graduatorie. Ci potrebbe chiarire se sono utili ai fini della ricostruzione di carriera e fornire eventuali riferimenti normativi. Grazie

Normativa attuale che prevede la possibilità di riscattare i titoli di studio

Maria Grazia  – Salve, sono un’insegnante della scuola primaria entrata in ruolo, su posto comune, nel 1983, ed in possesso di due titoli di specializzazione per il sostegno, entrambi di durata biennale.  Nel corso della carriera ho chiesto ed ottenuto, per due anni consecutivi,  l’utilizzo su posto di sostegno mantenendo però  la titolarità  su posto comune.  Potrei riscattare a fini pensionistici gli anni spesi per conseguire le due specializzazioni? Vi ringrazio e saluto cordialmente

La domanda di ricostruzione della carriera è un istanza a carico dell’interessato e serve per il riconoscimento del servizio non di ruolo

Irene  – Gent.mi, un dubbio: sono stata immessa da concorso nel 2015-16 senza precedenti esperienze di docenza se non un mese con una messa a disposizione. Non ho dunque presentato nulla per “ricostruzione carriera” presso la segreteria della scuola dove lavoro 2016-17. Avrei invece dovuto? L’anno di prova, 2015-16, è da considerarsi pre-ruolo? Grazie.

Servizio svolto in qualità di “prestatore d’opera”

ass. amm. – Dovendo inserire i servizi per la ricostruzione carriera di una docente di scuola secondaria di 1^ grado, il contratto di prestazione d’opera svolta in regime extracurriculare con delibera del collegio d’istituto per 68 ore di lezione dal 26/11/2004 al 10/06/2005, deve essere valutato come servizio e al SIDi dove deve essere inserito?.  In attesa di una risposta si ringrazia anticipatamente.

“Ricostruire” la carriera nel profilo di collaboratore scolastico e solo successivamente è possibile “aprire” una pratica nel nuovo profilo ovvero quello di assistente amm.vo

assistente amministrativa  – di seguito vi espongo il mio quesito. ho iniziato a lavorare nell’ottobre del 2005 come collaboratrice scolastica, dal 01 settembre 2009 vengo immessa in ruolo nello stesso profilo, dopo il passaggio di ruolo presento domanda di ricostruzione di carriera che non è stata fatta dalla scuola . Il 26 marzo del 2012 con decorrenza economica e giuridica dal 1 settembre 2011 vengo immessa in ruolo attraverso la mobilità professionale nel profilo di assistente amministrativa dopo il superameto del periodo di prova faccio domanda di ricostruzione di carriera che finalmente è stata avviata in questi giorni . la domande  che vi pongo so queste: deve essere fatta prima la ricostruzione di carriera come collaboratore scolatica visto che non è stata fatta e poi l’inquadramento come assistente amminitrativa. oppure :
Va fatta la ricostruzione di carriera come assistente amministrativa ?
se si i servizio di collaboratore scolastica sono validi ai fini dell’anzianità per lo scatto stipendiale ? sicura di una vostro sollecito riscontro porgo cordiali saluti.

Ric. carriera e scuole pareggiate scuole parificate, scuole sussidiate e sussidiarie, scuole popolari

Scuola  – Gent.mi, avremmo bisogno di una risposta al seguente quesito suL seguente servizio specifico:  Servizo svolto presso una scuola primaria parificata paritaria “X” S.c.r.l.  avente convenzione di parifica del 05/11/87 e avente il riconoscimento della parità con apposito decreto (n. 16/p del 30/11/2006). Tipo di contratto stipulato è quello relativo alle Scuole Private Laiche (ANINSEI) – nel certificato di servizio è indicata che è PARIFICATA PARITARIA, quindi è utile per la ricostruzione oppure no?  Si ringrazia per la collaborazione. La Segreteria.

I servizi valutabili ai fini della ricostruzione della carriera previsti dalla normativa

Docente  – sono entrato in ruolo come Docente Tecnico Pratico nella fase C. Prima di essere immesso in ruolo come Docente, ho lavorato ininterrottamente nel comparto scuola come; Aiutante Tecnico, Collaboratore Tecnico ed infine come Assistente Tecnico. Negli ultimi anni prima della nomina ho svolto sia l’attività come Docente – Tre anni come supplente annuale – e come Assistente Tecnico non avendo mai interrotto i versamenti contributivi ai fini pensionistici. Inizio servizio 26 luglio 1976.Vorrei sapere se ho diritto alla ricostruzione di carriera e in che misura; penso che vi siano altri colleghi che si trovano nelle stesse condizioni in cui mi trovo Io. In attesa di una Tua risposta ti saluto e a presto.

Congedi di maternità e ricostruzione carriera

Scuola – Buongiorno, siccome troviamo molti commenti contrastanti sulla questione, vorremmo un aiuto nel valutare il seguente servizio ai fini della RICOSTRUZIONE DI CARRIERA. DOCENTE nell’a.s.03/04 che ha 2 mesi di nomina solo giuridica, per astensione obbligatoria DOCENTE nell’a.s.03/04 che ha 9 giorni di nomina solo giuridica ATA conciliazione con USP che ha riconosciuto 10 mesi ai solo fini giuridici Tutti i servizi sopraelencati, essendo solo giuridici, non hanno avuto retribuzione ma sono stati valutati ai fini del punteggio nelle diverse graduatorie. Ci potrebbe chiarire se sono utili ai fini della ricostruzione di carriera e fornire eventuali riferimenti normativi. Grazie Buon Lavoro  La segreteria.

Ricongiunzione presso la gestione in cui risulti iscritto all’atto della domanda…

Maestra  – di scuola dell’infanzia,che al 31/12/2017 raggiunge 41 anni,6 mesi,24 giorni di servizio. Avendo maturato 39 settimane di disoccupazione ( risulta sull’estratto conto INPS) più 22 settimane di altro servizio (risulta sull’estratto conto INPS) non conteggiate nel totale servizio sopra indicato, chiede gentilmente se tali periodi possono essere sommati per raggiungere i requisiti della pensione anticipata 41 anni,10 mesi e in che modo possono essere ricongiunti. In attesa di una risposta in tempi brevi, vista la scadenza delle domande di pensionamento 13/02/2017 invia distinti e cordiali saluti.

I diplomi di conservatori conseguiti secondo il vecchio ordinamento non sono riscattabili

Docente –  sono una insegnante di musica e vorrei riscattare gli anni di conservatorio .Ho chiesto all’INPDAP ma non mi hanno fornito notizie sicure .Confido in una vostra consulenza poiché’ ,con un’eventuale riscatto ,potrei andare in pensione.Sicura di quanto sopra,anticipatamente ringrazia.Distinti saluti.

L’istruttoria tutta, relativa al decreto di ricostruzione di carriera, resta in seno alla scuola di titolarità

Scuola – Buongiorno, sono un’ assistente amministrativa che deve emettere una ricostruzione di carriera per una docente entrata in ruolo con chiamata diretta del Dirigente Scolastico, assegnata nell’Ambito Territoriale dell’Emilia- Romagna e poi nella nostra scuola dal 01.09.2016 ( quindi titolare nel nostro istituto fino al 31.08.2019) ; a metà settembre ha ottenuto l’assegnazione provvisoria in una scuola in provincia di Pesaro. Quando provo ad emettere il decreto il sistema mi dice “ il personale trovato non è di competenza della scuola”. Chi deve emettere tale decreto? Grazie mille per la collaborazione.

Ricostruzioni di carriera e servizio prestato nelle scuole paritarie

Assistente Amministrativa –   Dovendo a breve elaborare le Ricostruzioni di carriera di diverse docenti di scuola primaria che hanno servizi pre-ruolo anche presso scuole paritarie vi chiedo se tale servizio è valido per la ricostruzione di carriera. ll funzionario dell’Ufficio scolastico territoriale di Pesaro,interrogata, mi ha risposto che per la ricostruzione di carriera il servizio presso le scuole paritarie non è valido. Attendo anche il vostro parere. grazie in anticipo della risposta

Domanda ai fini della valutazione dei servizi di ruolo e non di ruolo svolti anteriormente all’immissione in ruolo

 

Sabrina –  immessa in ruolo nella scuola dell’infanzia l’1/9/2009, con due anni di preruolo nella scuola secondaria di I grado – posto sostegno. Dopo il superamento dell’anno di prova ho fatto richiesta per la ricostruzione di carriera che mi è stata riconosciuta. Ho prestato servizio nella scuola dell’infanzia per 5 anni (dal 1/9/2009 al 31/8/2014. Dal’1/9/2014 ho ottenuto il passaggio di ruolo nella scuola secondaria di I grado – posto sostegno. Vorrei sapere se in questo caso si debba ripresentare la domanda di ricostruzione carriera. So che con la nuova legge si deve presentare entro il 31 dic dell’anno in corso. Fiduciosa in una Sua risposta la ringrazio anticipatamente e le porgo cordiali saluti

Normativa di riferimento in materia di presentazione della richiesta di ricostruzione di carriera

Maria  – Buongiorno, sono una docente di scuola primaria che insegna L2 e sono entrata di ruolo nell’ A/S 2015-2016. Ora sono in procinto di chiedere la ricostruzione di carriera solo che dal mio plesso mi dicono che per poterla fare occorrono un minimo di anni 9 di pre-ruolo con incarichi annuali e non spezzati. Io ho 8 anni di incarichi annuali di pre-ruolo e piccoli incarichi spezzati; ho diritto a fare la domanda di ricostruzione o ha ragione la scuola?? Grazie

Normativa di riferimento in materia di presentazione della richiesta di ricostruzione di carriera

DS – Si chiede la seguente consulenza Un insegnante di scuola primaria è stata immessa in ruolo con decorrenza giuridica ed economica il 01.09.2005. Confermata in ruolo il 01.09.2006. Ha presentato domanda di ricostruzione carriera il 13.01.2016. L’insegnante chiede il riconoscimento di 3 anni di pre-ruolo. E’ stato elaborato il decreto di ricostruzione carriera al SIDI .  Tale sistema NON GESTISCE LA PRESCRIZIONE QUINQUENNALE . Si chiede pertanto come la scuola deve operare. a RTS ha decretato che l’insegnante, vista la prescrizione quinquennale, non puo’ essere collocata in FASCIA 9 al 01.09.2011 (come predispone il SIDI) ma al 01.09.2017 (Visto il blocco del 2013) L’insegnante  non ha il diritto alla corresponsione di eventuali arretrati ma si chiede se deve essere penalizzata anche nella progressione degli scatti  stipendiali (FASCE RETRIBUTIVE). Ringraziando per la collaborazione distinti saluti

Ricostruzione di carriera e servizio

Scuola – Una docente di sostegno di scuola secondaria di primo grado chiede per la ricostruzione della carriera il riconoscimento del seguente servizio a tempo determinato: 1) Ist. regionale D’arte Paregg. 01/10/67 – paritar. dal 01/09/01 dal 01/10/2007 al 14/12/2007 sostegno sc. sec. AD03 c/o Ist. reg. D’arte dal 06/10/2008 al 31/12/2008 sostegno sc. sec. AD03 c/o Ist. reg. D’arte 2) Ist. regionale D’arte Paregg. 02/09/69 – paritar. dal 05/02/2002 dal 15/12/2007 al 30/06/2008 in qual. di ins. cl. conc. A018 Il sistema ministeriale SIDI, elaborando la ricostruzione della carriera, valuta soltanto il servizio prestato dalla docente su posto comune cl. A018, mentre non valuta quello su sostegno dicendo: Servizio non valutabile per mancanza dei requisiti necessari. Chiediamo intanto se il servizio nella scuola paritaria ex pareggiata è valido ai fini della carriera per la scuola secondaria, se è così si procederà alla correzione manuale del decreto. Grazie anticipatamente

Il diritto alla ricostruzione di carriera decorre dal primo giorno successivo al superamento del periodo di prova

Alessandra .- Buonasera, sono un’insegnante di sostegno nella scuola secondaria di secondo grado entrata di ruolo l’1/09/2011. Alla fine di agosto del 2015 ho presentato la domanda di ricostruzione di carriera alla segreteria della scuola dove sono stata utilizzata nell’anno scolastico 2014/2015. La segreteria nel marzo di quest’anno mi comunica, per conoscenza, che la domanda di ricostruzione di carriera e i relativi allegati sono stati inviati all’Ambito Territoriale provinciale competente, in quanto l’amministrazione scolastica si è trovata nell’impossibilità di operare al SIDI. Già da tempo il DSGA dell’istituto insisteva, secondo me erroneamente, sul fatto che come docente in DOS, la domanda di ricostruzione di carriera l’avrei dovuta presentare all’Ambito Territoriale competente. Mi metto in contatto con il funzionario dell’Ufficio ricostruzioni di carriera dell’AT il quale, in prima battuta, mi dice che in considerazione dell’anno scolastico in cui sono entrata di ruolo, è di competenza della scuola e poi che lui se ne sarebbe potuto occupare dopo aver espletato le altre pratiche seguendo l’ordine cronologico di nascita dei docenti che hanno presentato domanda di ricostruzione di carriera e mi comunica che era arrivato all’anno 1954. Io sono nata nel 1971, quanto tempo dovrò aspettare prima che la mia domanda venga presa in considerazione? E se passano cinque anni non perderò così il diritto a percepire gli arretrati che mi spettano? Volendo inviare un sollecito a chi devo indirizzarlo all’istituto scolastico o all’Ufficio dell’A.T. competente? Grazie

Servizio svolto nelle scuole paritarie comunali o elementari non statali

Scuola  – Si chiede, cortesemente, se il servizio prestato presso una scuola materna comunale paritaria è da ritenersi valido ai fini della ricostruzione di carriera di una docente di scuola primaria. Considerati i nuovi termini per l’elaborazione dei decreti di ricostruzione, si chiede una cortese risposta. Ringraziando per la consueta preziosa collaborazione, si porgono distinti saluti

Decreto di ricostruzione di carriera

Graziella –  Sono un’assistente amministrativo, con la nuova legge di stabilità sono state poste  delle scadenze  per la presentazione della domanda ricostruzione di carriera e per il suo successivo inoltro alla RTS. La mia domanda è: dobbiamo sempre aspettare che la RTS ci restituisca il contratto registrato prima di procedere alla ricostruzione? Ringrazio per l’attenzione

Ricostruzione della carriera e/o a passaggi tra qualifiche

Docente – Buonasera,in merito alla ricostruzione della carriera vi presento la mia situazione. Nel 1977 sono entrata di ruolo con concorso  nella scuola dell’infanzia  19 anni Nel 1996 ho ottenuto il passaggio per la scuola primaria 4 anni Nel 2000 ho ottenuto il passaggio alla scuola media 6 anni Nel 2006 ho ottenuto il passaggio alla scuola Superiore dove sono tuttora. 10 anni Quindi questo anno scolastico 2015/2016 sarebbe il mio  trentanovesimo anno di servizio in segreteria mi hanno detto che io ho 34 anni come ricostruzione di carriera e che non c’è rapporto fra la ricostruzione e la pensione ma è vero? grazie per l’attenzione.

Servizi riconoscibili prestati presso le Università Statali o Istituti italiani di cultura

Antonello –  In ruolo dal 01.09.2013 , confermato in ruolo dopo aver superato l’anno di prova il 01.09.2014,  ( A047 ) chiedo: 1) il servizio prestato quale DOCENTE UNIVERSITARIO A CONTRATTO ( con regolare contratto e contributi)  e’ valutabile ai fini della ricostruzione di carriera, la cui domanda ho presentato quest’anno  nei termini? 2) Il servizio prestato quale ” Cultore della materia” ( prima chiamato ” assistente volontario” ) regolarmente nominato dal C.C.L. e’ valutabile ai fini della ricostruzione di carriera? 3) Il servizio prestato presso privati ( nel mio caso HILTON ITALIANA S.P.A) , e’ valutabile ai fini della della ricostruzione di carriera? In caso negativo, sarebbe cosi’ cortese da citarmi le leggi che lo vietano? Grazie Distinti Saluti

Non possono emanare il decreto di riconoscimento del servizio pre-ruolo

Francesco  – Salve, l’Intendenza scolastica di Bolzano ha ricevuto la mia domanda con tutti i documenti richiesti per la ricostruzione di carriera (anno di prova 2014/15) già un anno e mezzo fa, ma mi ripete che non possono emanare il decreto di riconoscimento del servizio pre-ruolo perché “il programma ministeriale per inserire i dati non à aggiornato”. Ho scritto all’ urp del MIUR ma ovviamente non mi rispondono!  Voi sapete come fare a sbloccare la situazione?? A quale altro indirizzo del ministero posso rivolgermi?? Grazie mille!