Supplenza ATA: è possibile lasciare una supplenza breve per una al 30.06

Gentile Redazione la scrivo per un quesito personale che potrebbe interessare anche altre persone. Il 02/10/2018 vengo chiamato per una supplenza breve di 21 ore su tre giorni (martedì mercoledì e giovedì)sino al 19/10/18 , l’08/10/2018 accetto un contratto al 30/06 di 36 ore e quindi lascio la supplenza breve. Volevo chiederle il contratto breve deve essere fatto solo di tre giorni lavorati oppure fino al 07/10/2018? Grazie per la consulenza

Graduatorie III fascia ATA: idoneità in concorso pubblico per esami o prova pratica, deve essere per posti a tempo Indeterminato

Vorrei capire se il titolo culturale valevole per il profilo AA :  Idoneità in concorso pubblico per esami o prova pratica per posti di ruolo nelle carriere di concetto ed esecutive, o corrispondenti, bandito dallo Stato o da enti pubblici territoriali.

include anche l’idoneità in concorsi di pari requisiti ma a tempo determinato. cordiali saluti

Rientro anticipato del titolare. Il supplente rimane in servizio e il titolare viene utilizzato secondo le necessità della scuola

Scuola – Buongiorno. gradirei informazioni sul rientro anticipato da congedo biennale H.    chiesto  da una docente dall’inizio delle lezioni fino al 21 dicembre  2018   poichè si prospetta  il ricovero in struttura della persona disabile assistita. Per il supplente in servizio ho letto che il contratto deve essere  lasciato fino alla scadenza naturale ma per la docente cosa si dovrà fare? In attesa si ringrazia.

Il personale ATA non può svolgere contemporaneamente l’attività di docente. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Una dipendente ata a tempo indeterminato con contratto par time  al 50% dell’orario (18 ore ) può accettare un contratto a tempo determinato come docente di scuola secondaria per un orario di  7 ore settimanali  su corso serale (con orario compatibile senza sovrapposizioni). Il contratto eventuale non potendo essere inserito al sistema come dovrebbe essere fatto? Ci possono essere due contratti di tipo diverso contemporaneamente per la medesima persona?

Mobilità per docente trasferito su scuola nel corrente anno scolastico: può chiedere trasferimento per il prossimo anno 2019/20?

Martina – Sono un’insegnante di ruolo presso la scuola dell’infanzia, l’anno scorso sono stata individuata come perdente posto nell’istituto dove lavoravo e, dopo aver prodotto domanda di mobilità condizionata, sono stata assegnata in uno dei 5 I. C. che avevo inserito nelle preferenze. Quest’anno posso produrre domanda di mobilità volontaria?

Graduatorie III fascia ATA: servizio scuole paritarie valido solo se i contributi sono stati versati

Gentile Lalla mio figlio ha avuto un incarico dalla terza fascia ATA come Assistente Amministrativo fino al 30/06/2019. Nella domanda oltre ai titoli culturali, ha presentato un certificato di sevizio di una scuola paritaria con tale dicitura…” Il servizio prestato è stato retribuito con fondi iscritti al bilancio della scuola …I contributi previdenziali e assistenziali sono stati regolarmente versati presso la sede INPS competente”.

Domanda di assegnazione provvisoria: può essere presentata solo in presenza dei requisiti richiesti dalla normativa

A.B. – Sono un’insegnante di scuola dell’infanzia a tempo indeterminato e non mi è molto chiaro un punto relativo alle assegnazioni provvisorie: possono essere chieste da qualunque docente o soltanto da chi possiede i requisiti per richiederla, ossia coniuge o convivente nel comune dove si richiede l’assegnazione, genitori e gli altri casi previsti dalla vigente normativa?

Docente titolare nella Secondaria II grado: non può valutare il punteggio del concorso ordinario per la Secondaria I grado

Annalisa – Sono entrata di ruolo nella scuola media di primo grado con concorso per esami e titoli; successivamente ho ottenuto passaggio di ruolo alla scuola superiore tramite domanda di passaggio.
La mia domanda riguarda i 12 punti del concorso  ordinario per esami e titoli alla scuola media da me superato e che attualmente non mi vengono riconosciuti nella graduatoria interna di istituto. Eventualmente può indicarmi i termini e la normativa di riferimento per il ricorso, grazie.

Concorso infanzia e primaria: requisiti di accesso

ho un diploma di assistente di comunità d’infanzia conseguito nell’anno 1994/1995. Ho lavorato per 15 anni in una scuola dell’infanzia privata. Ho i requisiti per accedere al concorso? Grazie.

risposta – no, non hai i requisiti di accesso.

Essi sono:

  1. diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 (il tuo diploma non rientra tra i titoli elencati)
  2. servizio di due anni svolto nella scuola statale tra l’a..s 2010/11 e l’a.s. 2017/18

Per partecipare al concorso devi essere in possesso di entrambi i requisiti.

Tu non hai nè l’uno né l’altro.

Infanzia e primaria: GaE e graduatoria concorso sono due canali distinti per l’assunzione

Gentile orizzonte scuola sono una docente che lavora come precaria all’infanzia e mi interessa fare il Concorso Infanzia 20 18/19 .Sono abilitata all’infanzia con concorso 99/2000 e volevo chiedere avendo già una abilitazione.Diploma Abilitante .Questo concorso che vado a fare se lo faccio al nord i punti si andranno ad aggiungere all’altro concorso superato nel 2000 però al sud. I punteggi si uniscono in aggiornamento? Oppure sono due cose distaccate e divise?…Sempre riguardo al punteggio totale?Mi fate sapere?

Concorso infanzia e primaria, i docenti di ruolo partecipano per rientrare nelle proprie province

Gentile Lalla, sono insegnante di sostegno di ruolo dal 2014 nella primaria in provincia di Piacenza con laurea vecchio ordinamento in Scienze della formazione primaria. Posso partecipare anche io al concorso straordinario primaria per avere qualche possibilità in più di rientrare a Bari, mia città di origine? Grazie in anticipo per la risposta.

Docente in servizio sul potenziamento: diventa soprannumerario se c’è contrazione in organico?

Gabriella –  Sono una docente di scuola secondaria superiore calabrese, trasferita nella sede di attuale titolarità nel settembre 2016. Premetto che insegno da 30 anni e ho ottenuto il trasferimento su una cattedra completa. Mi sono state date delle ore di potenziamento senza neanche consultarmi ed ogni anno mi vengono aumentate, nonostante le mie richieste di non averle. So che spetta al DS l’assegnazione alle cattedre, ma vorrei sapere se rischio di perdere la titolarità’ nella scuola di attuale appartenenza, ottenuta dopo tanti sacrifici effettuati nel corso degli anni, perché’ rientrata da fuori regione. Ringrazio e resto in attesa di un riscontro. Distinti saluti.

Graduatorie III FASCIA ATA: la valutazione del servizio presso ente di formazione professionale regionale

Salve , ad ottobre del 2017 ho fatto  domanda per l’iscrizione nelle graduatorie di terza fascia del personale ATA, premetto che per 27 anni ho lavorato presso un Ente di formazione professionale Regione Sicilia , occupandoci pure di corsi per istruzione e formazione professionale , ed in un primo tempo  il mio servizio    è stato valutato dalla scuola capofila. Il 01/10/2018 sono stata chiamata per una supplenza come collaboratore scolastico. Dopo qualche settimana la scuola  controlla il mio punteggio e mi comunica che il servizio prestato  è da considerarsi di fatto e  non di diritto , pertanto il 23/10/2018 revocano la supplenza  ai sensi dell’art. 7 c. 7 del D.M. n° 717 del 2018  e rettificano  il punteggio. Chiedo a Voi una consulenza per  comprendere  se è possibile fare ricorso a questa ennesima ingiustizia . Cordiali saluti

Graduatorie III fascia ATA: non è possibile rettificare il punteggio per un titolo dimenticato

Gentilmente volevo avere una delucidazione, nel produrre la domanda ATA ho dimenticato l’inserimento di un titolo. Ad Agosto quando c’è stata la possibilità di fare ricorso ho chiesto a voce, presso alcune segreterie la rettifica e l’inserimento del mio titolo, ma la loro risposta, è stata negativa, e che tale rettifica la potevo fare solo tra tre anni,  vorrei sapere gentilmente da persone esperte come voi se loro erano tenuti all’inserimento se avessi fatto un ricorso per iscritto e se ancora posso chiedere la rettifica del punteggio e quindi l’inserimento del titolo. In attesa di una vostra risposta porgo distinti saluti.