Concorso infanzia e primaria: esclusi anche docenti già in ruolo

ho una nomina di ruolo con riserva. Insegno dal 1998, ma ho prestato servizio per nove anni in una scuola paritaria.L’anno scorso ho accettato una nomina annuale alla scuola primaria statale, quindi per accedere al concorso è prerogativa per me che venga calcolato anche quest’anno scolastico. Mi chiedo che valore possa avere per me il superamento dell’anno di prova, se non potrò partecipare al concorso.

Passaggio di ruolo: quante volte si può chiedere? Il docente titolare alla Primaria che chiede Infanzia nello stesso IC di titolarità ha precedenza?

G.P. –  Sono un insegnante di Scuola Primaria, in ruolo dal 2007,  sto pensando di fare il  passaggio alla Scuola dell’ Infanzia; un domani potrò  tornare ad insegnare alla Scuola Primaria? Inoltre, nel Circolo dove insegno  l’anno prossimo si libereranno 2 posti, parlo dell’Infanzia, in seguito a dei pensionamenti, avrò la priorità ? In attesa di una vostra risposta invio i miei distinti saluti. Grazie

Concorso straordinario infanzia e primaria, servizio maturato con Diritti a scuola

Come requisiti bisogna avere due anni di insegnamento negli ultimi otto, nel mio caso uno di questi due anni  l ho fatto con ” diritti a scuola ” in una scuola statale nominata dalle Gae e per il quale mi è stato riconosciuto anche il punteggio in seconda fascia come da protocollo d intensa con la Regione Puglia. Posso partecipare al concorso con questi requisiti? In attesa di una cortese risposta, Vi porgo i miei più distinti saluti.

Concorso straordinario infanzia e primaria, requisiti per l’accesso

Le scrivo in merito al concorso infanzia e primaria che verrà presentato a Novembre. Vorrei avere delle informazioni riguardo a chi potrà partecipare a tale bando, quali sono i requisiti previsti. La ringrazio. Sicura di un Vostro cortese riscontro, colgo l’occasione per inviare distinti saluti.

risposta – gent.ma, i requisiti di accesso sono già noti attraverso la bozza del decreto pubblicata in anteprima da Orizzontescuola.it e saranno ribaditi nel bando di concorso atteso per novembre.

Graduatorie III fascia ATA: il reclamo va presentato entro 10 giorni dalla pubblicazione delle provvisorie

Sono iscritta nelle graduatorie di terza fascia del personale ATA e la scuola che ha gestito la mia domanda ha calcolato erroneamente il punteggio per il profilo di AA, per la precisione ha omesso il diploma di laurea in accademia di belle arti (punti 2) e un attestato di qualifica professionale ai sensi dell’art.14 legge 845/78 (punti 1,50).

Supplenza ATA: l’orario di lavoro è quello del collega assente

Giovanni – Buongiorno, sono un collaboratore scolastico di terza fascia e quest’anno ho ricevuto uno spezzone fino al 30.06 di 6 ore settimanali suddivise su 3 giorni.  Secondo voi questa suddivisione delle sei ore su tre giorni è corretta considerato che la persona che sostituisco di fatto è assente (per 6 ore) in una sola giornata della settimana?  Grazie

Graduatorie III fascia ATA: deroga ai titoli per le AREE di assistente tecnico

Antonella – La prima domanda di mia figlia di inclusione nella 3 fascia del personale ATA avvenne nel lontano 2005/2006 .. di preciso non mi ricordo.
È possibile che fui inclusa nell’area di ASSISTENTE TECNICO AR02 e AR08 con il mio DIPLOMA DI LICEO SCIENTIFICO + art. 14 L 845 ?
( Ha anche la laurea in sociologia 5 anni vecchio ordinamento) Oggi viene contestata l’inclusione nell’area AR02.

Assegnazione provvisoria interprovinciale sul sostegno senza titolo: può essere disposta soltanto in subordine rispetto ai docenti specializzati

Brunella – In riferimento al CCNI 2018/2019 sulle assegnazioni provvisorie, che ha permesso di far domanda anche a docenti senza titolo sul sostegno, purché con anni di servizio specifico, mi chiedo se sia corretto che io specializzata sul sostegno  non abbia ottenuto assegnazione e quindi rientrata in sede di titolarità lontana km dalla mia residenza e chi è senza titolo lavora al posto mio nella provincia di assegnazione. Ho scoperto da poco questa cosa, cosa posso fare? Grazie

Supplenza ATA ai sensi dell’art. 59: è possibile il completamento orario nel medesimo profilo

Lucia – Gentile redazione , vi seguo sempre con molto interesse . Ho da porvi un quesito . Sono una collaboratrice scolastica di ruolo, inserita nelle graduatorie di III fascia nel profilo di assistente amministrativo, in caso si verificasse una convocazione per una supplenza di 18 ore, cosa fare? Si possono accettare le 18 ore e fare richiesta nella scuola dove si lavora come collaboratore scolastico di completare con le rimanenti 18 ore? Come mi chiedo e nessuno ne parla ,Che fine abbiano fatto i passaggi d’area