Prendere o lasciare una nuova supplenza

Maria Teresa – Gentilissima Lalla, avrei urgentemente bisogno di un tuo parere. Attualmente ho avuto un incarico di supplenza temporanea: 18 ore su sostegno alle superiori con nomina dalla graduatoria d’istituto dal 26 settembre al 2 marzo 2012. Sono inserita nelle liste del salvaprecari, ma con mia profonda sorpresa stamattina mi ha telefonato una scuola media offrendomi un incarico di 18 ore alle scuole medie da graduatoria ad esaurimento con decorrenza dal 30/12/2011 al 30/06/2012. La mia domanda è questa: posso rinunciare a questa offerta e restare dove sono (a me interessa fare punteggio alle superiori) senza che ci siano sanzioni per me e soprattuttto problemi con il salvaprecari? Ti prego di aiutarmi, domani mattina presto vogliono una mia risposta e non vorrei fare sbagli. Ti ringrazio per l’attenzione spero di sentirti presto, ti auguro uno splendido 2012.

Lalla – gent.ma Maria Teresa, tu puoi mantenere il tuo attuale incarico (che al 2 marzo 2012 ti avrà comunque garantito i 12 punti annuali) con la consapevolezza però di rinunciare ad un incarico da Graduatoria ad esaurimento e di conseguenza anche al salvaprecari.

Il fatto che tu sia stata inserita nel Salvaprecari perchè all’atto della domanda avevi una specifica situazione non ti permette infatti di rinunciare ad un incarico da Graduatoria ad esaurimento senza subirne le conseguenze.

Il fatto che l’incarico proposto sia per le scuole medie mentre la classe di concorso che ti ha dato l’accesso al Salvaprecari è delle scuole superiori non è un ostacolo. Leggi a tal proposito la nota del 20 settembre 2010: "

Allo scopo di assicurare parità di trattamento in relazione alla valutazione dei servizi prestati nell’a.s. 2010-2011, il personale docente educativo e ATA che, pur avendo i requisiti per rientrare tra i beneficiari delle disposizioni in oggetto, non si avvalga della relativa normativa in quanto occupato per il corrente anno scolastico, può all’ atto dell’aggiornamento delle graduatorie a esaurimento o permanenti (docenti ed ATA) o delle graduatorie permanenti (ATA), qualora per carenza di posti disponibili abbia stipulato contratto di supplenza per classe di concorso, posto o profilo diverso rispetto a quello dell’ anno di rispettivo riferimento, scegliere a quale dei due diversi insegnamenti o profili attribuire il punteggio".

La scelta non è semplice, capisco, ma in un modo o nell’altro per il punteggio non avrai problemi. Confrontati anche con la segereteria.

Posted on by nella categoria Salvaprecari, Supplenze
Versione stampabile
ads ads