Le sanzioni del Regolamento delle supplenze valgono anche per le supplenze dalle GI degli istituti viciniori

Docente – Gent.le redazione, un istituto mi ha contattata per propormi una supplenza non attraverso la propria GI, ma attraverso le GI delle scuole viciniori. Se accetto e poi non prendo servizio oppure accetto, prendo servizio e abbandono, incorro in sanzioni?  Mi risulta che non si incorra in sanzioni nel caso di assunzione da presentazione di messa a disposizione, ma non so cosa succeda nel caso di graduatorie di istituto di scuole viciniori. Vi ringrazio e vi faccio i complimenti per il sito e la professionalità.

Paolo Pizzo – Gentilissima docente,

I’art 8 del regolamento delle supplenze (DM 131/07) recita:

Supplenze conferite sulla base delle graduatorie di circolo e di istituto:

  • la rinuncia ad una proposta contrattuale o alla sua proroga o conferma ripetuta per due volte nella medesima scuola comporta, esclusivamente per gli aspiranti totalmente inoccupati al momento dell’offerta di supplenza, la collocazione in coda alla relativa graduatoria di terza fascia;
  • la mancata assunzione in servizio dopo l’accettazione comporta la perdita della possibilità di conseguire supplenze per il medesimo insegnamento in tutte le scuole in cui si è inclusi nelle relative graduatorie;
  • l’abbandono del servizio comporta la perdita della possibilità di conseguire supplenze, conferite sulla base delle graduatorie di circolo e di istituto, per tutte le graduatorie di insegnamento.

Tutte le sanzioni previste valgono anche per le chiamate dalle GI degli istituti viciniori. Non si ravvisa al riguardo nessuna deroga.

ads ads