Scadenza della fascia stipendiale 21/27, con il successivo passaggio alla fascia 28/34

Paola  – Le sottopongo due questioni :  a) ho , al 31/12/2014 , 28 anni di servizio ,di cui 4 di pre-ruolo , e  sul cedolino viene indicata la fascia 21 con scadenza il 31/12/2015 .  È’ corretto l’inserimento in detta posizione giuridica- economica ? b) con la ricostruzione della carriera ,non sono stati conteggiati i servizi scolastici di supplente svolti negli anni dal 1979-1989 pari , complessivamente , a 13 mesi  In questi anni non vi è’ un periodo pari o superiore a 6 mesi. Ritiene che questi periodi non andavano conteggiati ? La ringrazio
Cordiali Saluti.

FP – Gentile Paola,

in merito al primo quesito ovvero per quanto concerne la scadenza della fascia stipendiale 21/27, con il successivo passaggio alla fascia 28/34, per opportuna conoscenza le sintetizzo brevemente, i continui mutamenti in materia di scatti, che si sono susseguito negli ultimi anni:
– la L. 122/2010 ha bloccato la progressione della carriera del personale della scuola per il triennio 2010/2012, pertanto il  servizio reso in questi anni non è (era) utile ai fini della progressione della carriera;
– il D.I. n. 3 del 14/01/2011, ha recuperato l’utilità del servizio prestato nel 2010 e ha previsto, in caso di economie, la possibilità di recuperare gli anni 2011 e 2012;
– l’accordo tra le OO.SS. e l’Aran del 13/03/2013 ha  consentito il recupero del 2011, attraverso le economie accertate;
– il D.P.R. n. 122 del 4/09/2013, pubblicato sulla G.U. del 25/10/2013 – serie generale n. 251, ha prorogato il mancato riconoscimento ai fini della carriera del servizio reso nel corso dell’anno 2013.
– il CCNL 7/8/2014 ha di fatto sbloccato e reso valido ai fini della progressione economica stipendiale, l’anno 2012.

Detto questo, nella fattispecie si chiarisce che, la scadenza indicata sul cedolino,  ovvero 31/12/2015, tiene conto del blocco dell’anno 2013 (secondo quanto previsto dal D.P.R. n. 122/2013).

In sostanza  la sua progressione economica stipendiale, è in ritardo rispetto alla sua carriera di 1 anno.

Per quanto riguarda  il secondo quesito, dall’a.s. 1974/75, per il personale docente, il servizio pre-ruolo viene considerato utile come  anno scolastico intero, se prestato per almeno 180 giorni o servizio ininterroto dal 1° febbraio sino al termine delle operazioni di scrutinio finale.

A conferma di quanto appena indicato, le segnalo l’art. 11 comma 14 della L. 124 del 3/4/1999.

Pertanto, si ritiene corretto non valutare gli aa.ss. ove non si sia prestato un servizio corrispondente ai requisiti di cui sopra.

ads ads