Assistenza familiari ed esclusione graduatoria interna

Scuola – Buongiorno, una docente usufruisce della l. 104 per zia co-abitante e residente in altra provincia di servizio. DOMANDA:la docente in questione può presentare domanda di trasferimento 2016/2017 nel comune di residenza e far valere l’esclusione dalla grad. interna d’ist. per quest’anno allo stesso modo come per il coniuge, figlio o genitore? Grazie per l’attenzione dalla segreteria dell’Istituto.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

premesso che stiamo parlando dell’esclusione dalla graduatoria interna e non della fruizione dei 3 gg. al mese per assistenza, si precisa quanto segue:

L’art 13/2 del CCNI è molto chiaro nell’indicare che i docenti beneficiari delle precedenze previste ai punti I), III), V) e VII) di cui al comma 1 del presente articolo e riconosciute alle condizioni ivi indicate, non sono inseriti nella graduatoria d’istituto per l’identificazione dei perdenti posto da trasferire d’ufficio, a meno che la contrazione di organico non sia tale da rendere strettamente necessario il loro coinvolgimento (es. soppressione della scuola, ecc.).

Il punto V del comma 1, altrettanto chiaro, dispone l’ASSISTENZA AL CONIUGE, ED AL FIGLIO CON DISABILITA’; ASSISTENZA DA PARTE DEL FIGLIO REFERENTE UNICO AL GENITORE CON DISABILITA’; ASSISTENZA DA PARTE DI CHI ESERCITA LA TUTELA LEGALE.

Sono esclusi tutti gli altri parenti (a meno che non si tratti di tutela legale).

 

 

ads ads