Graduatorie III FASCIA ATA: la valutazione del servizio AEC (assistente educativo culturale) alle dipendenze di ente cooperativa

Elisa – Spett.le Orizzonte Scuola, Vi contatto per porvi il seguente quesito: a breve uscirà il bando ATA che consentirà anche ai nuovi di iscriversi in terza fascia per le supplenze.

Voglio dunque domandarvi se il servizio come AEC dà punteggio.

Ho lavorato per quasi 2 anni, a tempo indeterminato, in una scuola pubblica di Roma, come aec (assistente educativo culturale).

È vero che il mio datore era una cooperativa, ma il servizio era offerto e svolto per la scuola e nella scuola.

In attesa di un Vs. cortese riscontro, porgo

Distinti Saluti,

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Elisa, per la corretta valutazione del servizio in oggetto, bisogna esaminare la “natura contrattuale” del rapporto di lavoro. Le ricordo, infatti, che il servizio da valutare è solo quello prestato alle dirette dipendenze delle Amministrazioni Statali o EE.LL, cioè il servizio che determina un rapporto di lavoro mediante la stipula di contratti sottoscritti ai sensi di specifiche norme contrattuali del CCNL dei richiamati comparti.

Ciò significa che il contratto di lavoro deve essere stipulato secondo le norme contrattuali del CCNL “Amministrazioni Statali o EE.LL”.

Pertanto se il suo contratto è stato sottoscritto ai sensi di altri comparti (cooperative ecc.) non è oggetto di valutazione.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads