Assegnazione provvisoria: precedenza per assistenza al familiare

Alessandra – Gentili esperti, dovrei fare richiesta di assegnazione provvisoria provinciale (stesso grado di titolarità). Mi servirebbe un chiarimento in base all’utile risposta fornita a Doriana in data 12/07 (Trasferimento per docente con precedenza: il movimento viene disposto con priorità a prescindere dal punteggio). Intendo, anche nel caso di richiesta di AP provinciale la precedenza determina una priorità nella valutazione della domanda, a prescindere dal punteggio? Inoltre tale precedenza, in caso di AP provinciale, mi vale soltanto x il comune di ricongiungimento dell’assistito (che indico come prima preferenza) o ANCHE per gli istituti scolastici (che indico dalla seconda preferenza in avanti) ubicati in comuni diversi (rispetto a quello di ricongiungimento) ma pur sempre nella stessa provincia del comune di ricongiungimento? In attesa di un Vostro chiarimento, ringrazio e saluto cordialmente.

Paolo Pizzo – Gentilissima Alessandra,

nell’art 8 del CCNI sulle assegnazioni e nella sequenza operativa è prevista una precedenza per l’assistenza al familiare con handicap. Assistenza che ha una priorità a seconda di quale familiare si assiste ( in ordine: figlio, coniuge, genitore, parenti o affini fino al terzo grado).

La precedenza viene riconosciuta se si indica come prima preferenza almeno una scuola del comune dell’assistito. Questa vale anche in ambito provinciale.

Una volta fatto questo, e in ordine alla sequenza da seguire per le assegnazioni provvisorie provinciali, la precedenza vale anche per tutte le altre scuole inserite nella domanda.

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads