Assegnazione provvisoria interprovinciale: può partecipare anche il docente trasferito in altra provincia, diversa da quella di ricongiungimento

Mario – Ottenuta mobilità interprovinciale si può chiedere assegnazione provvisoria in presenza dei requisiti di cui all’articolo 7 nella provincia di precedente titolarità ( ovviamente non in quella in cui si è ottenuto il trasferimento) Grazie e saluti

Giovanna Onnis – Gentilissimo Mario,

se, come mi sembra di capire, hai ottenuto il trasferimento interprovinciale in provincia diversa da quella di ricongiungimento, potevi  chiedere assegnazione provvisoria nella provincia di residenza del familiare al quale vuoi ricongiungerti.

Questa possibilità risulta chiaramente prevista nell’art.7 comma 2 del CCNI sulla mobilità annuale 2017/18 dove viene esplicitato quanto segue:

“[……] Inoltre l’assegnazione provvisoria può essere richiesta da coloro che nelle operazioni di mobilità sono stati soddisfatti in una provincia diversa da quella per la quale ricorrevano i motivi di cui al comma 1 [……]”

Se, quindi, la provincia di ex-titolarità coincide con quella di ricongiungimento potevi chiedere assegnazione provvisoria per scuole ubicate in questa provincia inserendo come prima preferenza una scuola ubicata nel comune di ricongiungimento

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads