Valutazione supplenza per i docenti già di ruolo. Art 36 CCNL/2007

Chiara – Buongiorno – sono una docente in ruolo nella scuola secondaria di primo grado. Se per il prossimo anno scolastico accettassi una supplenza annuale nella scuola secondaria di secondo grado (avendo presentato domanda di inclusione delle graduatorie di istituto e avvalendomi dell’articolo 36 del CCNL), come verrebbe poi valutato l’anno ai fini dell’anzianità di servizio, sia nella graduatoria interna di istituto sia nella domanda di mobilità professionale? Come anno prestato in altro ruolo? Grazie per la cortese attenzione.

Paolo Pizzo – Gentilissima Chiara,

l’art 36 del CCNL 29/11/2007 dispone che  il personale docente può accettare,nell’ambito del comparto scuola, rapporti di lavoro a tempo determinato in un diverso ordine o grado di istruzione, o per altra classe di concorso, purché di durata non inferiore ad un anno, mantenendo senza assegni, complessivamente per tre anni la titolarità della sede.

È bene precisare che è possibile accettare supplenze solo come docenti e solo per altre classi di concorso rispetto a quella di attuale titolarità.

La Premessa del CCNI relativa alla valutazione del servizio (valevole sia per i trasferimenti che per le graduatorie interne) dispone che il servizio prestato in qualità di incaricato ex art. 36 del CCNL 29/11/2007 è da valutare con lo stesso punteggio previsto per il servizio non di ruolo. Tale servizio, qualora abbia avuto una durata superiore a 180 gg interrompe la continuità.

Ti ricordo inoltre che lo status sarà quello di “supplente” a tutti gli effetti, quindi sia ai fini della fascia stipendiale (ovvero quella iniziale), sia in riferimento alle ferie e agli altri istituti giuridici previsti dal contratto (malattia, permessi non retribuiti art. 19 per il personale a tempo determinato).

Posted on by nella categoria Supplenze, Mobilità
Versione stampabile
ads ads