Decreto di ricostruzione della carriera “a mano”

Franco   – Buongiorno, sono un Assistente amministrativo e mi trovo a gestire la seguente situazione: Docente scuola secondaria 1° grado passato di ruolo presentaricostruzione di carriera con allegata sentenza (e richiesta) di riconoscimento del servizio pre-ruolo per intero. Premettendo che la Scuola in primis deve servirsi dei “pacchetti ufficiali” (quindi SIDI – Nota RTS per una precedente pratica simile – 2013)come si deve comportare la Scuola per tale ricostruzione di carriera? Vi ringrazio

Requisito per la pensione anticipata (requisito legato all’anzianità contributiva), nel 2018

Silvio – Sono un  insegnante statale di scuola media superiore nato il 29 novembre 1954. Sono in ruolo dal 10-9-1978. Ho riscattato  11 mesi e 24 giorni di supplenze effettuate negli anni 75/76 ed inoltre dal 1-10-76 al 9-9-78 anni, 1 anno 11 mesi e 9 giorni mi sono stati valutati come “utile ex-se”.  In base a quanto sopra, al 31 dicembre 2017, avrei 42 anni, 4 mesi  e 21 gg. di servizio. Se i miei calcoli sono esatti,i quando raggiungerò i requisiti per la pensione.  Grazie per l’attenzione.  Distinti saluti.

Requisiti ordinari previsti dalla L. 214/2011 – nel 2022

Marinella   –  Buongiorno, insegno alla scuola dell’infanzia di Ponte Lambro dal’anno scolastico 1982/83. Vincitrice di concorso nel 1980, ho insegnato i primi due anni a Barni, 1980/81 – 1981/82. Dopo aver conseguito la maturità nel luglio 1978 ho lavorato nel privato da maggio a novembre1979 e come educatrice da novembre 79 ad agosto 80. Visto che la situazione in casa inizia ad essere problematica x gestione mamma con Altzheimer, volevo sapere quando riuscirò a maturare la pensione. Grazie in anticipo

Requisito presunto, per le donne, 42 anni e 2 mesi di anzianità contributiva

RIta  – Sono nata il 26/03/55 e sono entrata in ruolo con nomina giuridica il 1 settembre1986 e con nomina economica il 1 ottobre 1986 come vincitrice di concorso a cattedra di lingua Inglese nella scuola media. Ho avuto riconosciuti e riscattato 8 anni di preruolo incluso il periodo universitario. Sono in attesa di ulteriore riconoscimento di 5 mesi di  astensione obbligatoria x maternità nel 1982. Quando potrò andare in pensione?

Anno di prova su altra tipologia di posto. Chiarimenti

Scuola – Chiedo gentilmente la seguente consulenza: Nella scuola primaria ha ottenuto l`assegnazione provvisoria su sostegno una insegnante di ruolo su posto comune. L`insegnante ha rinviato l`anno di prova per due anni per assenze maternità. Può quest`anno fare l`anno di prova anche se in assegnazione su sostegno? Ringraziando si inviano distinti saluti.

Istituto di Istruzione Superiore e attribuzione plessi in comuni diversi: il DS deve tutelare i docenti con precedenza 104

Maria – Sono docente di ruolo presso un IISS di scuole superiore su due comuni distinti (A e B), inoltre tale IISS è nato il 01/09/2016. A luglio 2016 ho ricevuto trasferimento su domanda volontaria presso l’istituto B ( non ancora IISS ), a settembre 2016 con la nascita dell’IISS scopro che la cattedra completa per me non era presente nel comune B, pertanto il DS mi chiede di svolgere il mio servizio sulle due sedi, in particolare 11 ore presso il comune B e 7 ore presso il comune A ( comune di residenza mio e di mio padre). Pertanto per l’A.S. 2016/17 ho lavorato sui due comuni.

Anno di prova: può essere svolto anche in una scuola diversa da quella di titolarità

Jessica – Sono una docente di scuola secondaria di secondo grado neoassunta il primo di settembre 2017 in quanto vincitrice di concorso.  Sono in gravidanza a rischio e, dunque, dovrò rinviare l’anno di prova al prossimo anno. Dal momento che mio marito (e così mio figlio quando nascerà) vive e lavora in provincia e regione diversa da quella in cui io ho il ruolo volevo domandarvi se è possibile fare l’anno di prova in assegnazione provvisoria nella regione e nella provincia in cui vive e lavora mio marito e vivrà mio figlio.
Vi ringrazio.

Graduatorie d’istituto personale scolastico: è vietata la pubblicazione dei dati sensibili

Alessandra –  Un Istituto Comprensivo ha pubblicato le graduatorie d’istituto nel proprio sito inserendo anche i dati privati (numeri di telefono, e-mail, recapiti di domicilio) di ogni docente. È legale? Grazie.

Bonus 500 euro 2017/18: spetta anche ai docenti in aspettativa non retribuita

Maria Teresa – Sono una docente di ruolo nella scuola primaria e desidero porre un quesito circa la fruizione del bonus 500 per l’aggiornamento professionale relativamente all’anno scolastico 2017/2018 e precisamente se posso utilizzarlo o meno (l’importo mi è già stato accreditato), considerato che, per motivi di salute, sono stata costretta a  chiedere un periodo di aspettativa non retribuita dal 1° settembre 2017. Suppongo sia necessario ed utile che il docente possa continuare il proprio aggiornamento professionale, a prescindere da una temporanea assenza dall’attività didattica. Nel porgere cordiali saluti, ringrazio anticipatamente per la gentile risposta.

I docenti iscritti con riserva con un giudizio pendente devono essere convocati

Scuola – Dovendo provvedere a coprire dei posti di scuola primaria, si è provveduto a fare delle convocazioni fino a nomina avente diritto, non avendo l’ATP ancora esaurito le graduatorie. Non abbiamo convocato gli aspiranti in graduatoria che avevano la lettera R riserva, cosi come succedeva negli anni passati, in seguito abbiamo ricevuto un ricorso di un aspirante incluso in prima fascia, che fare? Tante grazie.

Art. 36: docente di ruolo può accettare supplenza solo nella scuola, non in altri comparti

Tarcisio – buongiorno, sono docente di strumento musicale di scuola secondaria di primo grado… con contratto di lavoro a tempo indeterminato in servizio presso X… essendo lo stesso inserito in apposita graduatoria per il conferimento di incarichi di lavoro a tempo determinato (legge nazionale 138/2013) nel comparto afam (oramai ex comparto)… con la presente.. in virtù della nuova divisione dei comparti da 12 a 4…  rientrando la scuola  nel nuovo comparto della conoscenza/aprile 2016(istruzione.. università.. scuola.. afam..).. chiedo: -possibilità di utilizzare l art. 36 del ccnl che prevede l impiego del docente per un massimo di 3 anni a tempo determinato nello stesso comparto scuola… ma visto che ora lo stesso comparto scuola non esiste più… è possibile usare tale art per un ordine e grado superiore all interno dello stesso comparto (quindi comparto della conoscenza) … a tal riguardo.. nello specifico.. un contratto a tempo determinato nelle istituzioni afam ovvero nei conservatori? se possibile… gradirei una delucidazione in merito…grazie. 

Supplenze ATA: quando si può lasciare un incarico come Collaboratore Scolastico per uno da Assistente Amministrativo

 

Lara – Gentilissimi, sono attualmente iscritta nella Ia fascia delle graduatorie ATA come CS, e in III fascia come AA e AT. Volevo chiedervi chiarimenti in merito alla possibilità di rinunciare a una supplenza in qualità di collaboratore per un’altra come amministrativo, trattandosi di un profilo superiore. È possibile? O dipende solo dalla data di termine del contratto? Grazie,