Anno di prova: obbligatorio svolgerlo dopo passaggio di ruolo, ma non dopo passaggio di cattedra

Marco  – Sono passato di ruolo nella scuola primaria ed ho sostenuto l’anno di prova con esito positivo. Avendo l ‘abilitazione di musica per  la classe  A030 più la specializzazione di sostegno per la scuola di  primo grado  ho ottenuto il passaggio di cattedra alla scuola media sul posto di sostegno devo fare di nuovo l’anno di prova? Nell’attesa di una vostra risposta vi porgo i miei più cordiali saluti.

Giovanna Onnis – Gentilissimo Marco,

la risposta al tuo quesito è affermativa.

Il movimento da te ottenuto dalla scuola Primaria alla scuola Secondaria I grado, non è un passaggio di cattedra, ma un passaggio di ruolo.

La differenza è sostanziale ai fini dello svolgimento dell’anno di prova.

Se, infatti, in seguito a passaggio di cattedra non si deve svolgere l’anno di prova, con il passaggio di ruolo, invece, è obbligatorio effettuarlo nella sua interezza.

Si tratta di una disposizione normativa stabilita nel DM 850/2015 dove, nell’art.2 comma 1, si chiarisce che tra coloro che sono tenuti ad effettuare l’anno di prova e formazione, oltre  ai docenti neo-immessi in ruolo,  sono compresi, nella lettera c), anche i docenti per i quali sia stato disposto il passaggio di ruolo.

Avendo, quindi, ottenuto per il prossimo anno scolastico il passaggio di ruolo dovrai rispettare quanto stabilito dalla succitata normativa in relazione al periodo di prova

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads