Art. 36 personale docente. Il dirigente non può negare la possibilità di svolgere la supplenza

Cristina  – Buongiorno, sono una docente di ruolo di scuola primaria. Quest’anno con l’aggiornamento delle Graduatorie d’Istituto ho raggiunto le prime posizioni in terza fascia nella scuola superiore di secondo grado. Vorrei accettare una supplenza annuale al 30/06 o al 31/08 avvalendomi l’art 36 del CCNL/2007. Le lezioni sono già iniziate e le richieste di supplenza incalzano. La DS della mia scuola potrebbe opporsi a questa scelta, vorrei sapere quali sono le modalità  per lasciare il mio incarico e per accettare la supplenza senza correre rischi disciplinari. Ringrazio per la disponibilità. Cordialmente.

Paolo Pizzo – Gentilissima Cristina,

l’art 36 del CCNL 29/11/2007 dispone che  il personale docente può accettare,nell’ambito del comparto scuola, rapporti di lavoro a tempo determinato in un diverso ordine o grado di istruzione, o per altra classe di concorso, purché di durata non inferiore ad un anno, mantenendo senza assegni, complessivamente per tre anni la titolarità della sede.

È bene precisare che è possibile accettare supplenze solo come docenti e solo per altre classi di concorso rispetto a quella di attuale titolarità come è il tuo caso.

La norma così disposta non prevede la concessione del dirigente scolastico in quanto la scelta dell’accettazione o meno dell’incarico è in capo al solo docente, senza quindi che il dirigente possa opporsi per qualsivoglia motivo a tale scelta.

Basterà quindi comunicare alla scuola di titolarità l’incarico ricevuto.

Tecnicamente il docente viene collocato fuori ruolo dalla scuola di titolarità e la scuola in cui sarà in servizio per la supplenza invierà in modalità cartacea il contratto alla RTS.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads