Iscrizione al FIT senza tre anni di insegnamento, serve vincere il concorso

Luisella – In merito al fit per gli insegnanti di terza fascia che non abbiano maturato il requisito dei tre anni di insegnamento, può dirmi se c’è un’alternativa o se per loro è possibile ugualmente iscriversi al FIT? Grazie. Cordiali saluti.

risposta – gent.ma, nel corso del 2018 ci saranno (si prevedono) tre concorsi, differenti in quanto si rivolgono ad una platea di docenti che hanno requisiti diversi. In ragione di ciò, la partecipazione al FIT potrà durare uno, due o tre anni.

Si prevede (entro febbraio 2018) una

procedura concorsuale per docenti abilitati. Si tratta di

un concorso per per soli titoli e un colloquio non selettivo

di natura didattico-metodologica.

I docenti partecipanti saranno graduati, in una graduatoria regionale di merito ad esaurimento, sulla base dei titoli e della valutazione del colloquio (che peserà per il 40% rispetto ai titoli).

Dalla predetta graduatoria i docenti saranno poi ammessi, per scorrimento, ad un percorso di un solo anno corrispondente al terzo del percorso FIT (vedi di seguito), superato il quale potranno accedere al ruolo.

E’ poi prevista una

procedura concorsuale docenti non abilitati con 3 anni di servizio.

Si tratta di un concorso riservato, consistente in una prova scritta e una orale, vinto il quale si viene ammessi (con le dovute deroghe relative agli anni di frequenza e ai crediti da acquisire) al percorso di formazione iniziale, tirocinio e inserimento nella funzione docente (FIT), svolgendo il primo e il terzo anno.

La terza procedura riguarda te, in quanto rivolta a docente in possesso solo del requisito di accesso (laurea che consente l’accesso all’insegnamento e 24 CFU nelle discipline

antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche).

Per accedere al FIT, che in questo caso sarà di 3 anni, bisognerà vincere il concorso.

Chi supera il concorso entra in un percorso triennale di Formazione, Inserimento e Tirocinio (FIT), con una retribuzione crescente che parte fin dal periodo della formazione. I docenti vengono valutati per tutta la durata del percorso. Alla fine del triennio, se la valutazione è positiva, vengono immessi in ruolo.

Nel 2018 cambia il reclutamento insegnanti nella scuola secondaria. Come funzionerà il FIT, il punto sui CFU, norme per gli ITP

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads