Il completamento orario è possiblile solo se utilmente collocati nelle graduatorie

Lidia  – Salve! sono una docente iscritta nella seconda fascia per la scuola dell’infanzia, di recente ho accettato una supplenza su sostegno fino al 30/06 di 12,50 perché quasi certa di poter completare l’orario con un’altra mezza cattedra su posto comune rimasta vuota nella stessa scuola, invece informandomi più in là con la segreteria mi dicono che anche se ho diritto al completamento devono lo stesso riconvocare dalla prima fascia, quindi entro a questo punto in confusione perché non riesco a capire allora il diritto dove sta! in quali casi è possibile averlo o non averlo? Vi prego di darmi delle delucidazioni.

Paolo Pizzo – Gentilissima Lidia,

la segreteria ha ragione .

L’art 4 del DM 131/07 è molto chiaro al riguardo disponendo che per il completamento orario L’aspirante cui viene conferita, in caso di assenza di posti interi, una supplenza ad orario non intero, anche nei casi di attribuzione di supplenze con orario ridotto in conseguenza della costituzione di posti di lavoro a tempo parziale per il personale di ruolo, conserva titolo, in relazione alle utili posizioni occupate nelle varie graduatorie di supplenza…

Pertanto, il completamento orario è previsto esclusivamente se il docente è posizionato utilmente nella relativa graduatoria, a nulla rilevando che sia già in servizio nella scuola in cui sono disponibili le ore.

I soli spezzoni pari o inferiori le 6 ore restituiti alle scuole dagli ATP possono essere offerti al docente a tempo determinato che deve completare il proprio orario, ma ciò vale solo nelle scuole di I e II grado.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads