Commissione orario: nessun esonero dall’attività curricolare e i docenti membri devono svolgere l’attività aggiuntiva in orario extracurricolare

Luigi – Sono un docente di una scuola secondaria superiore, volevo porre un semplice quesito: la commissione orario scolastico, con incarico della dirigenza, può essere composta da qualsiasi docente o vi è l’obbligatorietà di essere un collaboratore del DS? Inoltre, essendo retribuita tale commissione con un numero molto esiguo di ore, rispetto a quelle effettivamente svolte, possono i membri di tale commissione usufruire di esonero per delle ore su orario provvisorio (ore che quindi non risultano proprio in orario), evitando quindi le spesso inutili disposizioni ? Qualora esista una normativa che regoli ciò o che lo vieti espressamente, sarebbe gradito riceverne i relativi riferimenti.   Anticipatamente ringrazio

Giovanna Onnis – Gentilissimo Luigi,

le attività della commissione orario sono attività aggiuntive e come tali volontarie e retribuite con il Fondo dell’Istituzione Scolastica (FIS) secondo i criteri e i parametri stabiliti nella contrattazione integrativa di istituto con la RSU.

I docenti che ne fanno parte dichiarano volontariamente la loro disponibilità e candidatura e non è obbligatorio che siano collaboratori del Dirigente scolastico o facciano parte del suo staff.

Essendo attività aggiuntiva non può essere svolta nelle ore curricolari, anche se si tratta di ore a disposizione e anche se riguarda il primo periodo dell’anno scolastico quando in buona parte delle scuole risulta ancora in vigore l’orario provvisorio.

Non esiste normativa che consenta un parziale esonero dall’attività curricolare durante l’orario settimanale obbligatorio, per svolgere le funzioni di docente membro della commissione orario, funzioni che, ribadiamo, rientrano nelle attività aggiuntive volontariamente scelte dal docente

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads