Alternanza scuola-lavoro: gli studenti ripetenti devono svolgere di nuovo l’intero percorso, anche se svolto l’anno scorso

Anna Paola – Gentile redazione, sono tutor per la 3^ e 4^ classe per l’alternanza scuola lavoro dell’Istituto Professionale per il Commercio della mia città. Due delle mie alunne del terzo anno stanno ripetendo la stessa classe perché non promosse,  ma hanno già effettuato l’anno passato le 120 ore di alternanza scuola lavoro previste. Possono avvalersene per questo anno scolastico o devono necessariamente ripeterle? Grazie.

Giovanna Onnis – Gentilissima Anna Paola,

le tue alunne ripetenti sono tenute a svolgere nuovamente l’intero percorso, anche se effettuato lo scorso anno.

Il tuo quesito trova risposta nella seguente FaQ ministeriale,  inserita in specifici Chiarimenti che il MIUR ha fornito tramite la nota n. 3355 del 28/03/2017:

D: Uno studente ripete nell’a.s. 2016/2017 la classe terza. Avendo partecipato durante lo scorso anno ad attività di alternanza scuola lavoro per un certo numero di ore nella classe terza già frequentata, si chiede se l’allievo abbia l’obbligo di assolvere all’intero monte ore di alternanza previsto dalla legge 107/2015 nel triennio (200/400 ore), ovvero se possa essere esentato per una parte di esse.

R: Con riferimento alla normativa vigente (O.M. n. 90 del 21/05/2001 e d.P.R. n.122/2009 e successive modifiche e integrazioni), uno studente che ripete l’anno è tenuto a svolgere di nuovo l’intero percorso di alternanza scuola lavoro poiché, come previsto dalla legge 107/2015, si tratta di attività ordinamentale che coinvolge l’intero curricolo e, quindi, segue la programmazione annuale delle attività stabilite dal Consiglio di classe. Pur tuttavia, l’acquisizione di certificazioni che hanno una riconosciuta validità permanente o pluriennale, come, ad esempio, la formazione di base o specifica sulla salute e sicurezza in ambienti di lavoro, sono riconosciute entro i limiti previsti dalle rispettive norme di riferimento.

Secondo la FaQ ministeriale, quindi, lo studente non ammesso è tenuto a svolgere nuovamente nella sua interezza, a prescindere dalle ore svolte lo scorso anno,  il percorso programmato, eccetto nei casi in cui abbia conseguito una certificazione con validità permanente o valida per più anni.

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads