Supplenza ATA “in attesa dell’avente titolo”: quando si può lasciare per un’altra e congedo parentale

Federica – Salve vorrei sapere se è possibile lasciare un incarico da collaboratore fino al 30 giugno art 40 per un incarico da assistente  amministrativo fino al 30 giugno art 40?

Inoltre è possibile usufruire del congedo parentale a ore e come vengono conteggiate?

Grazie

Federica Tarantino

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Federica, iniziamo dicendo che le nomine con contratti in attesa dell’avente diritto ex art. 40 Legge 449/97 sono sempre state considerate supplenze brevi secondo il regime giuridico. Tuttavia, le nomine su “avente titolo” non hanno una data CERTA di chiusura contratto (proprio perché in attesa dell’avente diritto) e proprio per il motivo di TITOLO NON DEFINITIVO è sempre consentito lasciare una supplenza “in attesa dell’avente titolo” per accettarne un’ altra attribuita a titolo definitivo.

Tuttavia IN NESSUN CASO E PER NESSUNA TIPOLOGIA DI SUPPLENZA, si può lasciare un incarico conferito “fino ad avente titolo” per un altro sempre “fino ad avente titolo”.

Federica – Inoltre è possibile usufruire del congedo parentale a ore e come vengono conteggiate?

Giovanni Calandrino – si, è possibile fruire del congedo parentale anche su incarico ex art. 40 Legge 449/97. Per il conteggio delle ore la rimando alla lettura della scheda Congedo parentale a ore: chiarimenti INPS su fruizione e retribuzione

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads