Graduatoria interna di istituto e docenti “ultimi arrivati”: con quali criteri devono essere collocati in coda?

Marilena – Nella graduatoria interna d’istituto chi è l’ultimo in graduatoria tra neo-immesso e trasferito a domanda volontaria? Esiste una posizione per tipologia o vale solo il punteggio quale discriminante tra i due docenti? Spero possa rispondermi. Saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Marilena,

nella graduatoria interna di istituto vengono inseriti i docenti titolari nella scuola e i docenti  titolari su ambito con incarico triennale nella scuola e la loro collocazione in graduatoria è determinata dal punteggio.

Fanno eccezione i docenti arrivati nella scuola nello stesso anno scolastico in cui si predispone la graduatoria, docenti che, come “ultimi arrivati”, saranno inseriti in coda a prescindere dal loro punteggio.

Rientrano in questa categoria, quindi, sia i docenti neo-immessi in ruolo che i docenti arrivati nella scuola in seguito a trasferimento volontario.

Non esiste nessuna differenziazione in base alle modalità con le quali i docenti hanno acquisito la titolarità e l’unico elemento  valutabile al fine del loro posizionamento in coda nella graduatoria è il punteggio

Il riferimento normativo è il CCNI sulla mobilità 2017/18, art.19 comma 7 e art.21 comma 11

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads