Rientro anticipato del titolare. Il supplente rimane in servizio

Scuola – un collaboratore scolastico chiede un periodo di congedo biennale per assistenza padre disabile, dal 01 settembre al 22 dicembre. sul posto resosi vacante la scuola conferisce supplenza, dalla graduatoria d’istituto, e  stipula contratto di lavoro dal 13 settembre al 22 dicembre. il 20 ottobre muore il padre assistito ed al titolare decade il diritto di assistenza al genitore e pertanto il rientro in servizio. il contratto stipulato con il collaboratore scolastico (dal 13 settembre al 22 dicembre) decade il giorno che rientra la titolare in servizio oppure ha diritto a rimanere in servizio fino alla scadenza del contratto? si ringrazia anticipatamente.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

i rapporti individuali di lavoro per il personale della scuola sono regolati attraverso la contrattazione collettiva tra l’ARAN (Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni), che è un organismo tecnico di diritto pubblico con autonomia organizzativa, gestionale e contabile, e le organizzazioni sindacali mediante la stipula di contratti individuali.

La pubblicazione del CCNL del Comparto Scuola è quindi il riferimento principale che regola i rapporti tra l’Amministrazione e il collaboratore in questione.

La risoluzione del contratto stipulato con il supplente a seguito del rientro anticipato del titolare era espressamente prevista dal CCNL/1995. Analoga previsione non è stata riportata nei successivi CCNL del 2003 e del 2007 (quest’ultimo ancora in vigore).

Pertanto non è più applicabile.

Tale mia interpretazione (ribadita in ogni risposta) è stata anche oggetto di un Orientamento Aran SCU_069_14/06/2013:

“Il contratto stipulato con il supplente si risolve nel caso di rientro anticipato del titolare?

Si fa presente che l’art. 18 comma 2 lett c) del CCNL 04/08/1995 prevedeva espressamente la risoluzione del contratto stipulato con il supplente a seguito del “rientro anticipato del titolare”, questa norma non è stata più ripresa dai successivi CCNL per cui si deve considerare non più applicabile”.

In conclusione, il collaboratore titolare  rientrerà in servizio e contemporaneamente il supplente rimarrà in servizio fino al 22 dicembre ovvero fino al termine stabilito nel contratto individuale di lavoro.

 

 

ads