Proroga del contratto ad una supplente in malattia. Chiarimenti.

Scuola – Si chiede un parere circa la proroga di una supplente: Titolare assente dal 01/10/2017 fino al 31/10/2017, viene nominata la supplente che rimane in servizio fino al 30/10/2017, il giorno 31/10/2017 la supplente chiede un giorno di permesso non retribuito. La titolare si riassenta dal 01/11/2017, alla supplente spetta la proroga ma al momento della comunicazione informa la scuola che accetta la PROROGA ma non può assumere servizio in quanto malata … come comportarsi. Cordiali saluti.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

nel caso di cui al quesito la proroga spetta alla supplente anche se in malattia, atteso che al suo posto, al momento della proroga dell’assenza del titolare, non vi era un altro supplente in servizio.

La proroga di un contratto non è altro che una prosecuzione del precedente contratto per il quale la presa di servizio è già stata effettuata garantendo il perfezionamento del rapporto di lavoro.

Nel caso in questione, quindi, a mio avviso, la docente deve essere considerata in servizio ai fini della proroga della supplenza anche se in malattia,  ciò perché aveva già perfezionato il rapporto di lavoro.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads