Passaggio di ruolo interprovinciale: il docente che lo ottiene non ha alcun vincolo di permanenza triennale nella nuova provincia di titolarità

Donatella–  Salve sono una docente che ha ottenuto passaggio di ruolo interprovinciale a luglio 2017 . Dal 01/09/2017 ho preso servizio preso la scuola , essendo nell’anno di prova nel nuovo ordine di scuola, volevo sapere se nella mobilità 2018/2019 posso chiedere trasferimento provinciale e interprovinciale o sono vincolata al triennio pur  non essendo una neo immessa ? Grazie per la consulenza.

Giovanna Onnis – Gentilissima Donatella,

il vincolo triennale ha sempre riguardato la permanenza, per i neo-immessi, nella provincia di immissione in ruolo e non ha mai interessato  i docenti che hanno modificato la provincia di titolarità in seguito al trasferimento o alla mobilità professionale.

Per il corrente anno scolastico è stata prevista una deroga a tale vincolo, deroga che ha consentito anche ai neo-immessi in ruolo di presentare domanda di trasferimento e/o di assegnazione provvisoria in provincia diversa da quella di titolarità.

Se, in seguito a contrattazione tra le parti, nel prossimo CCNI valido per la futura mobilità 2018/19, sarà ripristinato il vincolo triennale, tu non sarai interessata in quanto, in base alle disposizioni vigenti, nella provincia in cui hai acquisito titolarità in seguito al passaggio di ruolo non hai alcun vincolo temporale di permanenza.

Per avere conferma è necessario comunque attendere contrattazione e pubblicazione del CCNI 2018/19 dove saranno esplicitate le regole valide per la prossima mobilità

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads