Cattedre nell’ organico dell’autonomia : cattedra esterna trasformata in cattedra interna solo in presenza di nuova disponibilità oraria

Patrizia – Sono un’insegnante di Francese nella scuola secondaria di primo grado. Sono titolare in un I.C. con dodici ore settimanali e completo in un altro I.C con sei ore. Vorrei sapere se è possibile completare il mio orario nella mia scuola di titolarità, con 6 ore di potenziamento. Il mio D.S. non avrebbe nulla in contrario. Cosa devo fare? Grazie infinite

Giovanna Onnis – Gentilissima Patrizia,

il completamento della tua cattedra, che risulta una COE in quanto completi in un altro Istituto Comprensivo, non dipende dal tuo Dirigente scolastico e tu non hai alcuna voce in capitolo.

La costituzione delle cattedre in organico, infatti, è competenze esclusiva dell’Ufficio Scolastico Provinciale e, nel caso che ti interessa, la tua cattedra dovrebbe essere trasformata da cattedra con completamento esterno (COE) a cattedra interna (COI).

Questo si può verificare solo se nella tua scuola di titolarità si registrerà un incremento nell’organico dell’autonomia o grazie all’aumento del numero di classi o grazie all’assegnazione, per la tua classe di concorso, di una cattedre di potenziamento da parte dell’USP o ambedue le situazioni.

Se l’Ufficio Scolastico Provinciale decidesse di assegnare una cattedra di potenziamento per la tua classe di concorso nella scuola di titolarità, in presenza di questa disponibilità, niente vieterebbe al Dirigente scolastico di creare, nell’organico dell’autonomia,  cattedre “miste” con ore dell’organico di diritto e ore dell’organico di potenziamento.

Questo, però, potrà verificarsi soltanto se non risulterà più una COE in organico e la tua cattedra si trasformerà, grazie al potenziamento concesso, in una COI

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads