Passaggio di ruolo: è un movimento tra ordini o gradi diversi di istruzione

Riccardo – Ho avuto il passaggio di ruolo dalla scuola secondaria di 1° grado (A049) alla scuola secondaria di 2° grado (A048). Due anni fa ho fatto l’anno di prova e formazione per la A049. Chiedo se devo fare ancora l’anno di formazione oltre all’anno di prova, visto che il mio passaggio di cattedra è un passaggio di grado e non di ordine, rimanendo nella scuola secondaria. Per precisare meglio il mio pensiero, se avessi fatto un passaggio dalla scuola primaria alla secondaria capirei il dover ripetere l’anno di prova e formazione, ma rimanendo sulla scuola secondaria, non basta solo l’anno di prova? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissimo Riccardo,

la risposta al tuo quesito è negativa.

Il passaggio di ruolo rientra nella mobilità professionale insieme al passaggio di cattedra. Se, però, il passaggio di cattedra è un movimento che si verifica su diverse classi di concorso nello stesso grado di titolarità, il passaggio di ruolo è un movimento che si verifica tra  diversi ordini o gradi di istruzione.

Il movimento dalla scuola secondaria I grado alla scuola secondaria II grado è, quindi, un passaggio di ruolo a tutti gli effetti riguardando due gradi di istruzione differenti e, in base alle disposizioni del DM 850/2015, come docente che ha ottenuto il passaggio di ruolo richiesto sei tenuto a svolgere l’anno di prova e formazione nella sua interezza.

L’anno di prova da te sostenuto due anni fa riguarda la secondaria I grado dove eri titolare e ora dovrai sostenerlo, nella sua interezza, nel nuovo grado di titolarità, cioè nella secondaria II grado

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads