Permesso per congedo matrimoniale: è un diritto, non una concessione del Preside

Sono una supplente di terza fascia nella scuola secondaria superiore con contratto fino al 30/06, se mi sposo a giugno, possi richiedere il congedo matrimoniale anche se ci sono gli scrutini di fine anno? Il preside può negarmelo? E per quanto riguarda gli esami di stato? Quest’anno ho una quinta, se quando iniziano gli scritti sono ancora in congedo vengo sostituita per tutta la durata degli esami o rientro in commissione d’esame appena finisce il congedo?
Grazie mille Una supplente di terza fascia

risposta – il congedo matrimoniale è regolato, all’interno dell‘attuale CCNL da due articoli

“art. 15 comma 3. Il dipendente ha, altresì, diritto ad un permesso retribuito di quindici giorni consecutivi in occasione del matrimonio, con decorrenza indicata dal dipendente medesimo ma comunque fruibili da una settimana prima a due mesi successivi al matrimonio stesso.

e, per i docenti precari, art. 19 comma

12. Il personale docente ed ATA assunto a tempo determinato ha diritto entro i limiti di durata del rapporto, ad un permesso retribuito di 15 giorni consecutivi in occasione del matrimonio”

Pertanto, nessun dubbio sul fatto che si tratti di un diritto e che il Preside non possa opporsi ad esso se vengono rispettate tutte le condizioni. Ossia il permesso deve essere richiesto per tempo (di solito nelle scuole il preavviso viene conteggiato in 5 giorni, ma dipende dal singolo contratto di istituto, quindi informati su questo) e per i docenti precari, che il permesso ricada all’interno del contratto.

Sarà tua cura avvertire anche la vice presidenza, o comunque chi si occupa dell’organizzazione degli scrutini, della tua assenza agli scrutini. Sarai sostituita da un collega della stessa disciplina: per senso di responsabilità il Preside potrebbe chiederti di presentare in Consiglio di Classe situazioni nette ed inequivocabili, in modo da permettere ai colleghi di operare serenamente.

Per quanto riguarda gli esami di Stato, se sarai assente al primo giorno – seduta di insediamento della Commissione – sarai sostituita e la sostituzione sarà valida per tutta la durata degli esami.

Posted on by nella categoria Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads