Bonus 500 euro: ne hanno diritto anche i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute

Rossella – Sono una docente di scuola primaria,vorrei sapere da voi se quello che il MIUR mi ha risposto è corretto oppure no: nell’a.s. in corso ho ricevuto regolarmente il bonus docente, i primi giorni di ottobre ho usato una piccola parte. A fine ottobre sono entrata in carta del docente per scaricare la restante parte ma non mi è stato permesso, preciso che avevo già ordinato alcune parti del computer da acquistare. Mi sono subito messa in azione per capire il perché telefonando a tutti fino ad arrivare ai Dirigenti del MIUR i quali mi hanno risposto che siccome a fine ottobre la commissione medica mi ha dispensata dal servizio non posso più entrare nella carta del docente. Capisco quello che vogliono dirmi ma secondo me è stata una cosa improvvisa e inaspettata. Aspetto il vostro parere. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Rossella,

se la motivazione che ha determinata la tua dispensa dal servizio da parte della commissione medica rientra nella tipologia prevista nell’art.3 comma 1 del  DPCM del 28 novembre 2016 hai diritto ad usufruire del bonus di 500 euro nel corrente anno scolastico.

La normativa citata stabilisce, infatti, quanto segue:

La Carta e’ assegnata ai docenti di ruolo a tempo indeterminato delle Istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale, compresi i docenti che sono in periodo di formazione e prova, i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute di cui all’articolo 514 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni, i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, i docenti nelle scuole all’estero, delle scuole militari

Il Decreto Legislativo citato, nell’art.514 sottolinea la possibilità, per il personale dichiarato inidoneo alla sua funzione per motivi di salute, di essere a domanda collocato fuori  ruolo ed utilizzato in altri compiti tenuto conto della sua preparazione culturale e professionale.

Se la tua situazione rientra in tale tipologia non è corretto impedirti l’utilizzo del bonus (o parte restante) erogata per il corrente anno scolastico

Il bonus non è più fruibile, invece, per  i docenti in pensione come chiarisce il succitato DPCM nell’art.3 comma 2: “La Carta non e’ più fruibile all’atto della cessazione dal servizio”

ads