Trasferimento da sostegno a posto comune: è possibile chiedere la scuola di titolarità come unica preferenza

Maria Giuseppina – Sono un’insegnante di sostegno da dieci anni e vorrei passare sulla classe comune (sono di ruolo dal 2010). So che adesso sono cambiate un po’ di cose per quanto riguarda i passaggi di cattedra (ho sentito che adesso si parla di ambiti) e non so come muovermi a riguardo.
Potrebbe, cortesemente, darmi delle indicazioni? Io vorrei restare nel l’istituto comprensivo in cui già lavoro (ovviamente so già che ci sono ottime  possibilità per il posto).
Ringrazio anticipatamente per la cortesia e buon lavoro

Giovanna Onnis – Gentilissima  Maria Giuseppina,

il movimento che ti interessa, riguardando lo stesso grado di istruzione, non è un passaggio di cattedra, ma un trasferimento su diversa tipologia di posto, da sostegno a materia

Le preferenze esprimibili possono essere su scuola (massimo 5) e su ambito, per un totale di 15 preferenze. Per il trasferimento interprovinciale o per il trasferimento provinciale su altra tipologia di posto , come il tuo caso, è possibile esprimere anche preferenza sintetica su provincia sempre all’interno del numero massimo consentito, cioè 15.

Se sei interessata ad ottenere il trasferimento nello stesso IC dove sei attualmente titolare potrai inserire tale Istituto come prima preferenza e a seguire, solo se vorrai, potrai indicare altre scuole o ambiti. Se sei interessata, però, solo all’IC di attuale titolarità potrai indicare nella domanda  solo questo come unica preferenza e se non otterrai il trasferimento rimarrai nella scuola titolare sul sostegno

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads