Organico e cattedre: si costituiscono prima le Cattedre Orario Interne e solo dopo, in presenza di spezzoni residui, le Cattedre Orario Esterne

T.I. – Un docente  è titolare di COE (9+9) in un IC che verrà aggregato ad altro IC dove un altro docente, titolare in altro istituto, completa la sua COE con 9 ore, queste ultime ore continueranno ad essere utilizzate per la costituzione della COE o verranno utilizzate per la formazione delle COI e quindi appannaggio dei docenti titolari del nuovo istituto? Mille grazie per l’attenzione.

Giovanna Onnis – Gentilissimo T.I.,

le ore disponibili nell’organico dell’autonomia devono essere prioritariamente utilizzate per la costituzione di Cattedre Orario Interne (COI) da assegnare ai docenti titolari nell’istituto o con incarico triennale.

Solo dopo la costituzione delle COI, in presenza di spezzoni residui questi possono essere utilizzati dall’Ufficio Scolastico Provinciale per la costituzione di Cattedre Orario Esterne (COE), utilizzando l’istituto come sede principale oppure come sede di completamento della cattedra.

Se, quindi, in seguito all’unificazione degli organici dei due Istituti Comprensivi, tutte le ore disponibili per la tua classe di concorso saranno necessarie per la costituzione delle cattedre interne da attribuire ai docenti dell’istituto, titolari o con incarico triennale, non ci sarà più uno spezzone residuo di 9 ore e, conseguentemente, nell’organico del prossimo anno, non sarà più possibile costituire la COE 9+9 con completamento nel tuo istituto.

Tale cattedra con completamento esterno potrà essere costituita solo in presenza di spezzone orario disponibile in altra scuola, salvaguardando, così, la titolarità del docente che, in caso contrario, sarà dichiarato soprannumerario

ads