Pagamento sospensione delle lezioni. Chiarimenti

Antonella – Buongiorno , sono un’insegnante supplente di scuola primaria , posto comune. Sto sostituendo dall’inizio dell’anno (settembre 2017) una docente con un contratto part-time. 12 ore a settimana così distribuito : mercoledi mattina , giovedì e venerdì pomeriggio, 2 ore di programmazione a lunedì alterni. Il contratto a volte si interrompe , come è successo per le passate festività di Natale, interrotto venerdì 22 dicembre per riprendere regolarmente lunedì 8 gennaio. Chiedo se questa sospensione che comporta ovviamente una perdita in busta paga, sia regolare. Mi risulta che se il docente non si presenta un giorno prima della festività o il giorno del rientro, il mio contratto deve comprendere anche i giorni delle festività natalizie. Come posso documentarmi in merito ?Ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti.

Paolo Pizzo – Gentilissima Antonella,

se pariamo di una supplenza breve per sostituzione di titolare temporaneamente assente, l’art 40/3  del CCNL 2007 dispone “qualora il docente titolare si assenti in un’unica soluzione a decorrere da una data anteriore di almeno sette giorni all’inizio di un periodo predeterminato di sospensione delle lezioni e fino a una data non inferiore a sette giorni successivi a quello di ripresa delle lezioni, il rapporto di lavoro a tempo determinato è costituito per l’intera durata dell’assenza. Rileva esclusivamente a tal fine l’oggettiva e continuativa assenza del titolare, indipendentemente dalle sottostanti procedure giustificative dell’assenza del titolare medesimo”.

Pertanto, il periodo di sospensione delle lezioni ti potrà essere retribuito solo se la titolare lo ha interamente coperto con un certificato o altra assenza.

 

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads