Vincolo quinquennale sul sostegno: nel calcolo si considera anche l’anno scolastico in corso

Nadia – Sono un’insegnante di sostegno della scuola secondaria di secondo grado in servizio da 11 anni, attualmente nel quinto anno di ruolo (assunzione nell’a.s. 2013/14). Ho letto che le regole per la mobilità saranno identiche allo scorso anno, e mi chiedevo se in base a questo io potrò chiedere il passaggio a posto di lingua, per il quale sono abilitata. Il mio dubbio si basa sul fatto che nello scorso anno mi avevano detto che la domanda poteva essere fatta solo da chi aveva già concluso il quinquennio e si trovava nel sesto anno di ruolo. Sapete darmi delucidazioni in merito? Ringrazio, cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Nadia,

il docente titolare sul sostegno è obbligato a rimanere per cinque anni in questa tipologia di posto.

Il vincolo quinquennale si calcola a decorrere dall’anno scolastico di immissione in ruolo sul sostegno  o di mobilità (trasferimento o passaggio di ruolo) su questa tipologia di posto.

Come chiarisce l’art.23 comma 8  del CCNI sulla mobilità, “ai fini del computo del quinquennio (che include l’eventuale anno di decorrenza giuridica derivante dalla applicazione del  decreto legge n. 255, del 3 luglio 2001, convertito in legge n. 333 del 20 agosto 2001, art. 1, comma 4-bis), è calcolato l’anno scolastico in corso

Nel tuo caso, immessa in ruolo sul sostegno nel 2013/14, il corrente anno scolastico rappresenta, quindi, il quinto anno sul sostegno che determina il superamento del vincolo quinquennale e ti permette di presentare domanda di mobilità su posto comune come ti interessa

ads ads