Rinvio anno di prova causa infortunio. Chiarimenti

Laura – Buongiorno, sono una docente neoimmessa in ruolo quest’anno. Purtroppo a seguito di un incidente che ha comportato due operazioni, di cui l’ultima recente, sono in malattia dall’inizio dell’anno e non rientrerò in tempo utile per avere 180 giorni di servizio. Non ho chiesto ad inizio anno il rinvio dell’anno di prova perché il mio rientro era previsto prima, ma così non è stato. Vorrei sapere cosa avverrà a questo punto del mio anno di prova: devo chiedere il rinvio oppure alla fine dell’anno risulterà non superato? Vorrei inoltre sapere cosa dovrei fare rispetto alla piattaforma Indire e agli altri corsi che la mia scuola mi propone di seguire: devo comunque svolgere tutte le procedure oppure la malattia mi esonera da ciò?

Paolo Pizzo –Gentilissima Laura,

l’art. 438 comma 5 del Dlgs 297/94 prevede che qualora nell’anno scolastico non non siano stati prestati 180 giorni di effettivo servizio, la prova è prorogata di un anno scolastico, con provvedimento motivato, dall’organo competente per la conferma in ruolo.

Per dare luogo al provvedimento di proroga è sufficiente il semplice accertamento – al quale la motivazione del provvedimento deve richiamarsi – della mancata prestazione del servizio per almeno 180 giorni nell’anno scolastico.

Pertanto la prova è prorogata, qualora non siano stati prestati almeno 180 giorni di servizio anche per i successivi anni scolastici in relazione a periodi di congedo o aspettative a qualunque titolo concessi, ivi compresi i periodi di astensione obbligatoria dal lavoro a norma dell’art. 4 della Legge 30 dicembre 1971, n. 1204 sulle lavoratrici madri (congedo per maternità), salve restando, ovviamente, le disposizioni di Legge che considerano valutabili anche ai fini della prova determinati periodi diversi dall’insegnamento.

È chiaro quindi che il periodo di prova può essere rimandato senza limiti di anni qualora non si raggiungano i 180 gg. di servizio  (è possibile, infatti, che il docente, anche per più anni scolastici, si assenti a causa della fruizione di aspettative per motivi di famiglia, malattia, congedi per maternità ecc. tali da non permettere per ogni anno scolastico di riferimento il raggiungimento dei 180 gg. effettivi di servizio).

Nel tuo caso, il dirigente, constatato il non raggiungimento dei giorni effettivi previsti causa malattia, emanerà un decreto di rinvio dell’anno prova il quale verrà svolto l’anno successivo.

 

ads ads