Docenti e titolarità: può essere su ambito o su scuola e per modificarla bisogna partecipare alla mobilità

Rosa – Essendo in maternità da mesi, ho perso ormai l’orientamento sulla mia situazione personale. Trasferita in Calabria da Torino nel 2016 (insegnante di ruolo da 10 anni, scuola primaria), sono finita su ambito e successivamente, per chiamata diretta del DS, sono stata assegnata alla scuola in cui attualmente lavoro (primaria).
I miei dubbi sono i seguenti:


1) A che punto stiamo con la questione titolarità su ambito e su scuola? Alla fine del triennio, dove andrò a finire? Tornerò a ballare dentro l’ambito mandando da capo curriculum e pregando che un DS mi scelga di nuovo in una scuola vicino casa?
2) La mia DS insisteva, l’anno scorso, col dire che i Dirigenti possono scegliersi l’organico dell’autonomia e che quindi, io entrerò a far parte della sua scuola per sempre perché lei ne può fare richiesta (?), cioè secondo lei i DS hanno il potere di far passare un docente da titolare di ambito a titolare di scuola. È vero?
3) Io ho chiesto l’anno scorso, trasferimento su scuola, (mettendo di proposito solo 5 scuole proprio per prendere titolarità su scuola) ma non ce l’ho fatta. È vero che, a tutt’oggi, l’unico modo per prendere titolarità su scuola è tramite richiesta di trasferimento oppure i DS hanno questo potere (come sosteneva la mia)?
4) Vero che se non si viene assorbiti in una scuola entro il triennio si viene licenziati?
Grazie mille per le delucidazioni

Giovanna Onnis – Gentilissima Rosa,

l’incarico triennale conferito dai dirigenti scolastici ai docenti  titolari su ambito, in sintonia con quanto prevede il comma 80 della Legge 107/2015, può essere rinnovato se in coerenza con il Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF):

Il dirigente scolastico formula  la  proposta  di  incarico  in coerenza con il piano triennale dell’offerta formativa. L’incarico ha durata triennale ed e’ rinnovato purché in  coerenza  con  il  piano dell’offerta formativa [….]”

Il Dirigente scolastico, quindi, potrà rinnovare l’incarico triennale, ma non ha alcun potere in merito alla titolarità del docente, nel senso che non potrà trasformare la titolarità su ambito in titolarità su scuola.

Per modificare la titolarità il docente dovrà partecipare alla mobilità ottenendo il movimento richiesto su specifica scuola.

Ti ricordo che il docente con titolarità su ambito non potrà esprimere, nella domanda di trasferimento, preferenza sulla scuola nella quale è in servizio con incarico triennale, come prevede l’art.3 comma 2 del CCNI sulla mobilità:

“Nel corso del movimento il posto per il quale i docenti hanno ricevuto l’incarico triennale viene considerato indisponibile analogamente ai titolari su scuola sino a quando, eventualmente,il docente non ottenga, a domanda, una diversa titolarità di scuola o di ambito attraverso la mobilità”

In relazione al tuo ultimo dubbio, posso tranquillizzarti, perché per il docente in esubero,  a prescindere dalla sua titolarità che potrà essere su scuola oppure su ambito, la normativa non prevede alcun licenziamento , ma il trasferimento d’ufficio in altra sede se non può essere soddisfatto in nessuna delle preferenze espresse nella domanda di trasferimento o nel caso in cui questa domanda non venga da lui presentata

 

ads