Docente soprannumerario e punteggio di continuità: scaduto l’ottennio si perde tutto il punteggio maturato nella scuola di precedente titolarità

Maria – Sono una docente di ruolo dall’anno scolastico 1994-1995. Per due anni ho insegnato al serale dell’istituto tecnico della città in cui vivo e poi per 11 anni nello stesso istituto ma al mattino. Dall’anno scolastico 2009-2010 sono stata trasferita d’ufficio in un Istituto a 18 km dalla mia città di residenza. Ogni anno, nell’ottennio ho richiesto con domanda di trasferimento di ritornare nell’istituto della mia città di residenza, ma questa possibilità non si è creata. Durante questi 8 anni mi hanno sempre riconosciuto la continuità del vecchio istituto e del comune (per il serale).

Vorrei sapere: “In questo anno scolastico 2017-2018 (primo dopo l’ottennio) nella graduatoria d’Istituto continuerò ad avere i punteggi della vecchia continuità maturata nell’istituto tecnico della mia città di residenza o mi saranno dati solo i punti della continuità degli anni 8 anni maturati nell’Istituto in cui sono stata trasferita d’ufficio?” In attesa di una risposta, la saluto cordialmente

Giovanna Onnis – Gentilissima Maria,

se nel corso dell’ottennio il docente soprannumerario non riesce a rientrare con domanda condizionata nella scuola di precedente titolarità, allo scadere dell’ottennio perde tutto il punteggio di continuità maturato in tale scuola e può valutare solo il punteggio maturato nell’ottennio nella scuola in cui è stato trasferito d’ufficio a domanda condizionata.

Il riferimento normativo è la nota 5) della tabella di valutazione allegata al CCNI sulla mobilità, dove si chiarisce quanto segue: “[….]Qualora, scaduto l’ottennio in questione, il docente non abbia ottenuto il rientro nella scuola di precedente titolarità i punteggi relativi alla continuità didattica nell’ottennio dovranno essere riferiti esclusivamente alla scuola ove è stato trasferito in quanto soprannumerario [….]”

Nel tuo caso, quindi, nella graduatoria interna di istituto della scuola in cui sei titolare non potrai far valere il punteggio di continuità relativo alla precedente scuola di titolarità in quanto hai, purtroppo, superato l’ottennio senza riottenere titolarità nella scuola e potrai valutare solo i punti di continuità maturati nell’arco dell’ottennio nell’attuale scuola dove sei stata trasferita in quanto  soprannumeraria.

Se, però,  l’attuale scuola è ubicata nello stesso comune, quindi malgrado il trasferimento d’ufficio il comune di titolarità non è cambiato, anche se è scaduto l’ottennio potrai valutare per gli anni precedenti all’ottennio il punteggio di continuità maturato nel comune di attuale titolarità

ads ads