Graduatorie III fascia ATA: nonostante la sentenza il MIUR non valuta il servizio presso le ASL

Nicola – Salve ho lavorato un anno in ospedale in qualità di Oss e 57 mesi in Adi (associazione domiciliare integrata) per la Asl di Bari; attualmente l’assistente amministrativa mi ha dimezzato il punteggio poiché in una nota si evince che il servizio ospedaliero e della Asl non costituisce punteggio poiché non è amministrazione pubblica…ma stiamo scherzando? Inoltre ho letto che una sentenza pare di un giudice di Monza ha decretato l’esatto opposto reinserendo la collaboratrice scolastica destituita dal ruolo come dovrei comportarmi? Grazie

di Giovanni Calandrino – Gentile Nicola, nonostante la recente sentenza, pubblicata in data 14 gennaio 2016 dal Tribunale di Monza dove si convalida la piena valutabilità del servizio pregresso prestato dal personale ATA presso le ASL. Il MIUR ad oggi non ha disposto nessun chiarimento sulla piena valutabilità del suddetto servizio, anzi nel nuovo D.M. 640/2017 non si fa nessun riferimento a proposito del servizio prestato presso ASL. Pertanto a livello normativo, essendo l’ASL Ente di diritto pubblico, non si configura come servizio prestato alle dirette dipendenze delle Amministrazioni Statali o EE.LL. e pertanto non oggetto di valutazione (circolare UST Bari prot. n. 3990/5 del 12.11.2014). Solo con apposito ricorso potresti far valutare il summenzionato servizio.

ads ads