Incarico triennale per docente titolare su ambito: chi lo conferisce se non è proposto dal Dirigente scolastico?

Giovanna –  Insegno da molti anni nella scuola dell’Infanzia statale, quest’anno ho intenzione di fare domanda di trasferimento, scegliendo prima le 5 scuole e poi gli ambiti. Se non riuscissi ad avere la titolarità su scuola ma su ambito, sarò soggetta ad inviare il curriculum ed alla conseguente chiamata diretta da parte dei DS, e se i vari DS non chiamassero che fine farei? Mi delucidi, per favore.
Ringraziando per la cortese e sperata risposta gentilmente saluta.

Trasferimento e passaggio di ruolo: con quale ordine saranno valutate le domande?

C.N. – Sono docente di sostegno a tempo indeterminato scuola secondaria di primo grado con incarico su scuola, ultimo anno vincolo quinquennale, vorrei presentare le seguenti domande di trasferimento:
1.trasferimento da sostegno a classe di concorso per stesso ordine
2. passaggio di ruolo da sostegno a classe di concorso per la secondaria di secondo grado
3. trasferimento su posto di sostegno presso altro Istituto Comprensivo.
Si può scegliere un ordine di priorità alle tre domande?
Non è che automaticamente viene data la propria al trasferimento su posto di sostegno presso scuole dello stesso ordine essendo già sul sostegno e le precedenti domande non vengono considerate? Grazie e saluti.

Docente dichiarato soprannumerario: quando deve presentare domanda di trasferimento?

Alessia – Vorrei avere qualche informazione su cosa fare quando si viene dichiarati perdenti posto.  La mia situazione è la seguente: sono di ruolo nella scuola secondaria di I grado (classe di concorso: lettere) dal 1 settembre 2014. La mia cattedra è spezzata: ho 10 ore nella scuola in cui sono titolare e 8 ore di completamento in un’altra scuola. Nella scuola in cui sono titolare il prossimo anno ci sarà una contrazione di classi: nella mia classe di concorso si perderanno 25 ore; contemporaneamente se ne acquisteranno 18 per effetto di un pensionamento. Quindi, essendo io l’ultima in graduatoria, perderei 7 delle mie 10 ore. Che devo fare?

Mobilità da sostegno a materia: se cambia solo tipologia di posto nello stesso grado di istruzione, è un trasferimento

Noemi – Sono una docente di sostegno, vorrei gentilmente sapere che tipo di passaggio sarebbe quello che chiederò ad aprile: vorrei passare da docente di sostegno ( secondaria di secondo grado) a docente di filosofia ( secondaria di secondo grado), in quanto a giugno concluderò il quinquennio obbligatorio. Grazie mille.

Cattedra orario esterna ex-novo: la sua assegnazione deve tener conto della graduatoria interna di istituto

Giuseppina – In caso di presenza di uno spezzone, con conseguente necessità di completamento in altra scuola (con creazione di COE), il dirigente debba rispettare la graduatoria interna per l’assegnazione della COE. La cattedra esterna é assegnata all’ultimo in graduatoria o é possibile una “discrezionalità” (per esempio, il più vecchio al primo posto può venire spostato)?  C’é una normativa precisa a riguardo? La ringrazio molto per l’attenzione e la disponibilità verso gli insegnanti.

Trasferimento 2018/19: preferenze provinciali e interprovinciali nella stessa domanda

G.A. – Sono una docente della scuola primaria immessa in ruolo nel 2015 nella provincia di Torino. Nel tentativo di riavvicinarmi alla famiglia, vorrei presentare domanda di mobilità interprovinciale su scuola in Lazio. Se ho capito bene posso esprimere solo cinque preferenze su scuola. Considerata la possibilità che la domanda di trasferimento potrebbe non avere esito positivo, e non volendo restare comunque nella scuola in cui mi trovo ora, posso chiedere tra le prime quattro preferenze  le scuole in Lazio e come ultima preferenza la scuola del comune in cui risiedo ( che non è quella in cui insegno), della provincia di Torino? Nel caso che in nessuna delle cinque scuole scelte  ci dovesse essere disponibilità, manterrei comunque la titolarità nell’I.C. in cui sono al momento? Grazie

Passaggio di ruolo ottenuto: il movimento è su sede definitiva

Raffaella – Sono una docente che ha ottenuto il passaggio di ruolo questo anno scolastico dal I al II grado di istruzione superiore. Sto ripetendo per intero l’anno di prova e mi domando se devo richiedere la mobilità obbligatoria come quando sono entrata in ruolo. La scuola dove ho ottenuto il passaggio di ruolo è la mia scuola di titolarità? Grazie

Punteggio di continuità: valutazione dopo un triennio per mobilità volontaria e dopo un anno per graduatoria interna di istituto

Carla – Sono una docente di sostegno presso una scuola secondaria di II grado. Ho un dubbio relativo al punteggio di continuità nella scuola di titolarità. Sono titolare su sostegno nella mia scuola dall’anno scolastico 2016-2017. Questo è il mio secondo anno di titolarità. La segreteria della scuola di titolarità mi ha detto che un anno fatto nella scuola di titolarità entro il quinquennio vale 2 punti. E’ così? Mi riferisco alla voce relativa  al servizio di ruolo prestato senza soluzione di continuità negli ultimi tre anni scolastici nella scuola di attuale titolarità. Certa di un vostro riscontro, porgo distinti saluti

Concorso: è per il ruolo ai docenti abilitati, non per conseguire l’abilitazione o la specializzazione su sostegno

Per partecipare al concorso nella classe di sostegno è necessario avere già l’abilitazione nel sostegno stesso? Mi sembra un controsenso ma oramai non mai stupisco di nulla. Grazie

  • il candidato in possesso di specifica abilitazione all’insegnamento e, nel caso di istanza ai fini del sostegno, anche di specifico titolo di specializzazione, conseguiti entro il 31/05/2017;
Graduatorie III fascia ATA: la laurea non è titolo d’accesso al profilo di CS

Scuola – Sono un assistente amministrativo e devo procedere alla convalida/rettifica punteggio di un coll.re scolastico inserito in III fascia 2014/17. Il detto coll.re ha inserito come titolo di accesso la laurea conseguita con un punteggio più alto rispetto a quello del diploma. Mi risulta che il titolo di accesso al profilo di coll.re scolastico sia o un diploma triennale o quinquennale. Si può accettare la laurea come titolo di accesso? Ringrazio anticipatamente per la collaborazione.

Mobiltà 2018/19: non si potrà chiedere trasferimento nella scuola di incarico triennale

Vittoria – Sono una docente entrata di ruolo con la legge 107 nel 2015. Poi ho ottenuto cattedra con chiamata diretta. Volevo sapere se è possibile chiedere trasferimento sulla stessa scuola dove insegno in modo da poter ottenere la titolarità su scuola e non più su ambito. L’anno scorso non è stato possibile farlo. Anche se a me sembra un controsenso. Facendo così darei continuità al mio insegnamento e non sarei costretta a dovermi spostare. Grazie

Concorso docenti: per partecipare i docenti di ruolo devono essere in possesso dell’abilitazione per la classe di concorso richiesta

Carissimi, Innanzi tutto grazie per l’attenzione accordatami. Vorrei avere conferma della possibilità di fare domanda per partecipare al Concorso per Abilitati di cui è appena uscito il Bando. Sono in ruolo dal 2005 alla Primaria come docente di Religione cattolica, sono laureata in Lettere ma non posseggo l’abilitazione nella materia per le medie e superiori. Vorrei capire se posso concorrere. Un grande ringraziamento per il tempo che mi avete concesso

La supplenza deve essere disposta per l’intero orario del titolare sostituito

Docente – Sono stata convocata per una supplenza breve di 5 giorni, dal lunedì al venerdì presso un istituto comprensivo in provincia di Caserta.La collega assente ha un orario completo di 24 ore settimanali. Nella stipula del contratto mi hanno invece conteggiato 19 ore settimanali essendo non richiesta la mia presenza nell’orario di compresenza e non conteggiando l’ora “buca”. Inoltre mi hanno conteggiato un’unica ora di programmazione pomeridiana indipendentemente dal fatto che sono rimasta le 2 ore per compilare la stessa come tutte le altre colleghe. Sinceramente, è la prima volta che mi capita una cosa simile e sinceramente vorrei sapere come è orientata la normativa vigente in materia.Grazie mille per la certamente esauriente risposta.

La richiesta di trasferimento non è vincolata al superamento dell’anno di prova

Paola –  chiedo un’informazione riguardo alla mobilità. Sono una neo immessa in ruolo dal 1 settembre 2017 poiché vincitrice del concorso 2016 ma per quest’anno scolastico ho chiesto la maternità anticipata e pertanto l’anno di prova è stato rinviato al prossimo a.s.. Vorrei chiedere la mobilità interprovinciale che uscirà tra breve per ricongiungimento a coniuge e figlio in altra regione rispetto a quella nella quale ho vinto il concorso e sono passata in ruolo, posso farlo nonostante non abbia effettuato l’anno di prova?  Grazie.

Trasferimento e passaggio di cattedra: quale movimento prevale per docente che presenta ambedue le domande?

J.R. – Sono un docente e vorrei chiedere trasferimento interprovinciale nella mia classe di insegnamento ed in un’altra in cui sono abilitato (entrambe appartengono allo stesso ordine di scuola). Il sistema analizzerà una preferenza e osserverà se esiste un posto libero in una delle due classi di insegnamento, oppure scandisce tutte le preferenze per una classe di insegnamento e poi ripete il procedimento per l’altro insegnamento? Grazie

Supplenza ATA: codice SIDI per incarichi fino al 30 giugno

Lucia Buongiorno, vi scrivo sperando in un vs. cortese riscontro in merito ad una informazione di cui ho bisogno. Vorrei sapere  in quale categoria di contratto,  (cioè se un N01 o N11) rientra una persona, assunta  in data 13/12/2017 a T.D.come C.S. fino al 30/06/2018 presso un istituto di Pistoia in  sostituzione di  una persona che ha accettato un incarico di assistente amministrativo presso altro istituto,  dal 6/12/2017 fino al 30/06/2018.  Cordiali saluti

I giorni per lutto si considerano 3 per “ciascun evento luttuoso”

Scuola – Gentilissimi, ho un dubbio e ogni volta trovo le risposte on line sul vostro format. Si è verificato un caso luttuoso per una docente che ha perso entrambi i genitori in un incidente automobilistico nella data di ieri 15/2/18 e so che potrebbe usufruire di 3 giorni all’anno per ogni evento luttuoso. In questo caso si considera un evento quindi 3 gg o due le persone care decedute e quindi 6 gg? Vi ringrazio dell’aiuto che fa seguito ad una situazione più unica che rara. Grazie mille.

Trasferimento da posto di sostegno a posto comune. L’anno di riferimento è 2013/14 o anni precedenti

Sonia – Buongiorno, riguardo al trasferimento da sostegno a posto comune nella scuola primaria, ho letto da vostre precedenti risposte che “il conteggio del quinquennio si intende a decorrere dall’anno scolastico in cui il docente ottiene l’immissione in ruolo”. Mi sorge un dubbio. Voi infatti non nominate l’anno di prova. Per capire se posso fare domanda di questo trasferimento devo considerare la data del mio contratto a tempo indeterminato (che nel mio caso corrisponde all’1 settembre 2013) o il conteggio comincia dal mio anno di prova (che nel mio caso è stato posticipato all’anno successivo, 2014-2015, poichè nel precedente anno scolastico era in maternità)?Dunque io posso chiedere questo trasferimento o no? Grazie fin da ora.

Viaggio di istruzione e riposo settimanale

Annasono una docente di un liceo della provincia di Roma e mi rivolgo a lei a nome anche di molti miei colleghi che come me accompagneranno i ragazzi in gite d’istruzione/stage linguistici fino a 7 gg. Ho letto più volte che quando è compresa la domenica spetterebbe al rientro un giorno per riposo compensativo. Il nostro dirigente sostiene che non sia dovuto…è vero? E se così non fosse come comportarsi? La ringrazio per l’attenzione. Cordiali saluti