Assegnazione provvisoria: si chiede per il comune di ricongiungimento a prescindere da quello di residenza del docente

Luciano – Gentilissimi vorrei informazioni rispetto alla prossima domanda di assegnazione provvisoria:

– cambiare la residenza dove ci si vuole trasferire incide sull’assegnazione provvisoria?

– se approvata, è possibile rinunciare alla stessa?

Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissimo Luciano,

in base alle regole valide fino al corrente anno scolastico e ipotizzando che queste vengano confermate anche nel prossimo CCNI sulla mobilità annuale, se hai i requisiti per il ricongiungimento familiare potrai chiedere assegnazione provvisoria nel comune di residenza del familiare a prescindere dalla tua residenza.

In altri termini il tuo comune di residenza non deve necessariamente coincidere con quello di ricongiungimento, quindi cambiare la tua residenza non ha per te alcuna utilità ai fini dell’assegnazione provvisoria.

Non è possibile rinunciare al movimento disposto se non in presenza di gravi motivi debitamente documentati e se la cattedra di titolarità è rimasta disponibile dopo i movimenti e non è stata, quindi, assegnata ad altro docente in mobilità annuale

 

ads